Perché mi sento diverso dagli altri?

Aggiornato il da Ginevra Bodano

"Beh, ma tu sei un artista!". "Si vede che sei un po' originale!" Questo è proprio il tipo di osservazione che i miei amici mi fanno spesso (molto, troppo spesso). Complimenti? Non proprio. Più che altro è un modo educato di farmi capire che non sono come loro, che sto facendo troppo, o troppo poco, che non seguo il ritmo. La verità? Credo che abbiano ragione!

Perché mi sento diverso dagli altri?

Mi sento diversa: non tutti i mali vengono per nuocere!

Ho sempre pensato, immaginato e sognato molto. Ero la tipica bambina con la testa tra le nuvole. Essendo una persona introversa, non riuscivo ad approcciarmi con facilità alle altre persone e, ancora oggi, riscontro delle difficoltà. Preferisco di gran lunga osservarle, ascoltarle e pensare. Fatto sta che, ogni volta che cerco di parlare di qualcosa di un po' più profondo, come i miei sentimenti, l'importanza dell'amicizia, le mie ambizioni, la sensazione di vuoto che sento, ecc. tutti restano a bocca aperta, non sanno cosa dire, quindi o passano ad altro o mi prendono in giro. Per esempio: un giorno, durante una chiacchierata con le mie amiche, stavo parlando del mio ragazzo e dei sentimenti che provavo per lui. Una delle mie amiche mi ha chiesto se sentivo davvero queste cose o se stavo solo parafrasando un libro. Chiaramente, la mia capacità di sentire, analizzare ed esprimere i sentimenti non rientra nella sfera della normalità più comune.

Le emozioni sono alla base della diversità

Non mi reputo una persona ipersensibile, ma probabilmente piuttosto un soggetto iperemotivo: penso sia proprio questa iperemotività che mi porta a sentirmi diversa. Sento e reagisco alle emozioni in modo estremo e non riesco a nasconderlo. Questo mi distingue da quelli che hanno imparato a controllare la loro rabbia o a non piangere davanti a tutti. Sono queste forti emozioni che rendono la mia vita intensa e che, allo stesso tempo, la complicano. Inoltre, sono una persona molto empatica e fare del bene agli altri mi rende incredibilmente felice. C’è da dire, però, che esagero sempre: se ho ospiti in casa, io accendo candele, cucino tutto il giorno e non faccio mancare assolutamente nulla. Nessuna delle persone che conosco si fa così tanti problemi, e questo non mi fa sentire bene. La percepisco come una mancanza d'amore, come se nessuno volesse davvero conoscermi.

Accettare di essere unici e smetterla di sentirsi diversi

Non sono sicura che un giorno riusciremo a sentirci meno diversi. Siamo tutti unici e alle volte basta sentire questo senso di inadeguatezza, di diversità, del sentirsi incompresi, affinché questa sensazione ci resti appiccicata addosso. Questo non significa che dobbiamo allontanarci da tutto e tutti o costringerci ad adattarci, mettendo da parte la nostra vera natura. Il segreto è imparare a capire noi stessi, ad accettarci e soprattutto a non temere più lo sguardo degli altri. È una sfida enorme, ma una volta che abbiamo capito chi siamo, di cosa abbiamo bisogno e come esprimerlo, tutto sarà più semplice. Può anche essere un'opportunità per cercare di capire meglio gli altri. Le differenze ci saranno sempre, ma non siamo gli unici a essere eccezionali e a sentirci diversi. Ognuno di noi ha un'unicità che lo distingue. Avendo il coraggio di essere noi stessi, spingiamo anche gli altri a essere più naturali, e in questo modo creiamo relazioni più autentiche, profonde e appaganti.

Ipersensibilità, alto potenziale, sindrome di Asperger…

Avere un talento sconosciuto, essere ipersensibili o avere la sindrome di Asperger sono tutti fattori che possono essere la causa della sensazione del sentirsi diversi, fuori postoAlcuni test e dei professionisti possono aiutarti e accompagnarti se pensi che la tua diversità sia legata a un potenziale fuori dal comune, alla sindrome di Asperger o a un disturbo "dis" (dislessia, discalculia, disortografia) o, ancora, a un deficit dell'attenzione. La sensazione di essere diversi, di essere un'eccezione, può rafforzarci, ma può anche causare sofferenza e portare alla portare alla depressione


Il consiglio della redazione: fai della tua diversità una forza

Sentendosi costantemente inadatti, alcune persone possono arrivare a decidere di vivere in disparte, di non lavorare, di non avere amici, di non creare una famiglia, di non viaggiare, ecc. Per questo la sensazione di essere unici e diversi, se non è ben vissuta, ci deve portare a chiederci "chi sono veramente?". Insomma, non esitare a chiedere aiuto a uno specialista, un terapeuta e uno psicologo, per affrontare insieme questo percorso.

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Contatta uno psicologo


Altri articoli che potrebbero interessarti:

Fonte: melissabasta

Articolo suggerito da Ginevra Bodano

Giovane donna sensibile ed empatica, cerco di conquistare il mondo armata del mio corpo minuto e del mio animo grande. L’unico modo che conosco per riuscire ad esprimere ciò che provo è la scrittura, insieme al canto, il disegno, la fotografia, la danza, il teatro… Beh, lo ammetto, non è l’unico, ma...

Gli articoli appena pubblicati

E se prendere le distanze fosse il modo migliore per proteggersi?

Lo dico forte e chiaro: fare un passo indietro per proteggersi è un grande SI! Lo dico perché l'ho già fatto con persone che amavo, ma con le quali le cose non funzionavano. Non sto parlando necessariamente di relazioni tossiche, perché ci sono diverse situazioni in cui è una buona idea prendere le distanze. Quindi, perché può essere utile? Quando dovresti farlo? A volte le relazioni sono difficili da mettere in discussione. Ma per il nostro bene è fondamentale farlo. Lascia che ti spieghi.

Possiamo piangere al lavoro?

“Avresti potuto fare di meglio”, osserva la tua collega ad alta voce. Osservazione questa che diventa la goccia che fa traboccare il vaso: le lacrime agli occhi, un nodo in gola e ti appresti ad avere una crisi di pianto. Ma è possibile piangere al lavoro? Come gestire questo flusso di emozioni? La prossima volta, potrai seguire i nostri semplici consigli.

Naturismo: come imparare a sentirsi liberi senza imbarazzo

Non hai ancora prenotato le vacanze? Per riacquistare fiducia in te stessa non c’è soluzione migliore che il naturismo. Secondo diversi studi, la nudità è la migliore amica della fiducia in se stessi. Quindi è deciso: questa estate sarà senza veli!

Discorso di matrimonio: 7 idee per un discorso perfetto

Una delle tue più care amiche si sposa e tu sei la testimone? Bene, sarai al settimo cielo! Tranne per un piccolo dettaglio...ti tocca scrivere il discorso per testimoniare l’amore dei novelli sposi! Non farti prendere dal panico, è meno complicato di quello che sembra. Per darti un piccolo spunto, ecco 7 idee dalle quali puoi attingere per trovare il discorso perfetto!

Il cervello rettiliano è responsabile dei nostri comportamenti primari?

“Avrei voglia di qualcosa di dolce, di zucchero… il cervello rettiliano mi sta mandando un messaggio”. Chi non sarebbe rimasto a bocca aperta sentendo questa frase? Avevo già sentito parlare del cervello rettiliano, ma non ho mai approfondito. Il suo ruolo sarebbe quello di dettare comportamenti vitali: nutrirsi, bere, riprodursi… ma lo abbiamo davvero questo cervello rettiliano? Recenti ricerche in neuroscienza rimettono tutto in discussione.

La mia famiglia mi volta le spalle: come reagire? Cosa fare?

Se c’è un legame che pensiamo durerà per sempre, è sicuramente quello di sangue. Alcuni dicono che la famiglia è sacra. Sì, ma potrebbe essere anche teatro di litigi o violenza fino ad arrivare a volte alla rottura della famiglia…. I motivi possono essere tanti e causare danni di diverso tipo, quindi come fare quando si arriva al punto che la famiglia ci volta le spalle? Come reagire? Esiste un modo di riconciliarsi? Alla fine potrebbe essere una cosa positiva? Tante domande legittime da porsi.

Trasparenza nelle retribuzioni: perché gli stipendi sono così tabù?

Se c'è un mondo in cui i tabù abbondano, è quello del lavoro. Evita di sfogarti, evita le emozioni, evita di avvicinarti, evita il personale, ma soprattutto, soprattutto, l'opaco mistero che circonda gli stipendi! Il divieto è lì, mai dichiarato, mai stabilito, ma il suo profumo aleggia ovunque intorno all'argomento retribuzione. Ma perché parlare del proprio stipendio è così tabù?

5 buone ragioni per ascoltare le proprie emozioni sul lavoro

Le emozioni non sono un freno al successo. Al contrario, possono essere un incredibile punto di forza quando siamo capaci di riconoscerle, capirle e, più complicato, controllare le reazioni che ne derivano. L’intelligenza emotiva ha sempre più successo nelle aziende: coltivare le emozioni positive è un ottimo modo per migliorare la motivazione, l’impegno e quindi le performance.

Sono una persona troppo autoritaria: test, perché è importante cambiare

“Fai così, non andare lì, stasera mangiamo pizza…” Chi può dire di non essere stato un po’ autoritario, soprattutto nella vita di coppia? A volte mi rendo conto da sola che forse do un po’ troppi ordini, ma mai fino al punto di dirmi che sono troppo autoritaria. Il mio ragazzo e i miei amici non si lamentano di questa cosa (ho tanti altri difetti molto più marcati)! Non si può dire lo stesso per tutti però… ci sono tantissime persone molto autoritarie. Se l’argomento ti interessa, è arrivato il momento di interrogarsi sul tuo comportamento e sul “perché”.

Perché sono sempre insoddisfatto?

Al lavoro o nella vita privata, quello che faccio non va mai bene. Forse il mio più grande difetto è questo eccessivo perfezionismo... Eternamente insoddisfatto, ho sempre qualcosa da ridire, tanto per me quanto per gli altri. Esagero? Dovrei iniziare a preoccuparmi? Perché non sono mai soddisfatto?

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!