Come gestire l'ipersensibilità emotiva?

Aggiornato il da La Redazione Wengood

L’iperemotività, che spesso viene vissuta in modo negativo, può essere molto dura da sopportare nel quotidiano. Imparare a gestirla e a conviverci è il modo migliore per farne una forza e non più una debolezza. Ecco come gestire la propria iperemotività grazie a 5 semplici ed efficaci consigli.

Come gestire l'ipersensibilità emotiva?
 
 Sommario


Secondo lo psicanalista Savrerio Tomassella, “essere sensibili significa essere capaci di vivere i sentimenti in modo profondo e intenso, ma vuol dire anche percepire il mondo dietro il prisma delle emozioni, dimenticando la propria dimensione razionale”. Tra un sentimento di inadeguatezza generale e altre varie connotazioni negative, non è sempre facile gestire la propria ipersensibilità…

Come faccio a sapere se sono ipersensibile?

L’iperemotività è innata: i ricercatori hanno provato che il cervello delle persone ipersensibili è dotato di una maggiore empatia. Le zone del cervello legate alle emozioni e all’interazione con gli altri sono più utilizzate rispetto alle altre persone. L’iperemotività è dunque un fenomeno con il quale bisogna imparare a convivere, che non si può mettere da parte.

5 consigli per gestire la propria ipersensibilità

Se sei una persona ipersensibile ti sarà già capitato di sentirti dire che sembri spesso nervoso/a, o infastidito/a, se non addirittura dal carattere difficile. Sono diversi i segni che permettono di riconoscere l’iperemotività, come per esempio la stanchezza frequente, il bisogno di solitudine, l’insofferenza per i rumori forti, la difficoltà a prendere una decisione, a rischiare, il fatto di piangere molto spesso o di essere facilmente irritabile… Insomma, la vita delle persone iperemotive non è facile, ecco perché può essere molto utile imparare a gestire questa situazione, perché diventi un pregio piuttosto che un difetto.

Potrebbe interessarti: Possiamo piangere a lavoro? La chiave per gestire le proprie emozioni

1) Prendi un po' di distacco

L’empatia è un sentimento molto forte nelle persone ipersensibili. Perciò, bisogna imporsi di riflettere sui sentimenti che si percepiscono. Sono veramente sentimenti tuoi o piuttosto degli altri? Se sono quelli degli altri, devi allora tentare di scartare le loro impressioni per poterti concentrare nuovamente su di te.

2) Molla la presa

Non è perché accetti tutto degli altri che questi ti apprezzeranno. E accetta il fatto che non potrai nemmeno porre fine a tutte le ingiustizie che vedi. Imparare a mollare la presa è essenziale per poterti liberare di quel senso di colpa che è insostenibile a livello quotidiano.

3) Non lasciarti 

No, il fallimento non è la fine del mondo. Gli ipersensibili devono imparare a capire che si tratta di un modo per superare i propri limiti. La paura di fallire non dev’essere l’unica motivazione, altrimenti, il fatto di non farcela potrebbe portare alla depressione. Il fallimento deve diventare una spinta verso il successo.

4) Sii meno aggressivo/a

Essere estremamente sensibili e aggressivi è una caratteristica degli iperemotivi. Quando questi si sentono sotto accusa, reagiscono in modo violento. Mettendo da parte questa aggressività, lasciamo spazio al dialogo e siamo più propensi ad ascoltare le critiche; in questo modo possiamo avanzare e renderci conto che le cose non sono poi così gravi come sembrano. Per riuscire a fare ciò, puoi provare il metodo della comunicazione non violenta, il risultato è garantito!

5) Ritrova la tua pace interiore

Le emozioni non sono nostre nemiche e per ristabilire un dialogo costruttivo con loro, non c’è niente di meglio di un’attività artistica, qualunque essa sia. Il teatro potrebbe essere l’ideale, perché quando interpreti un personaggio smetti di essere il burattino delle tue emozioni! Allo stesso tempo potrai riscoprire la tua calma interiore, per esempio praticando la meditazione consapevole o lo yoga.


Il consiglio della redazione: come convivere con la tua ipersensibilità?

L’ipersensibilità può essere percepita come una forza oppure come una debolezza. È giusto imparare a saperla gestire nel momento in cui senti di non riuscire più a conviverci pacificamente o quando ti sembra che questa ti freni o ti inibisca nel tuo quotidiano. Le terapie interpersonali (TIP) e le terapie cognitivo comportamentali (TCC) sono molto efficaci. Per imparare a gestire la propria ipersensibilità si può anche ricorrere ad altre terapie, come per esempio la psicanalisi o la psicoterapia. Esistono dei gruppi, come gli Emotivi Anonimi, che possono ugualmente aiutarti a dominare le tue emozioni.


🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe



Fonte: Psicoadvisor

Articolo suggerito da La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Come superare i nostri complessi inutili?

Gambe troppo larghe, labbra troppo sottili, cicatrici, timidezza… che si tratti di complessi fisici o mentali, questi sono spesso inutili e capaci di rovinarci la vita e renderci infelici. Ma non bisogna permettergli di sovrastarci! Siamo meglio di così!

Di cosa si occupa la sofrologia? Ecco i suoi numerosi benefici!

Ho riscontrato diversi problemi nel gestire la mia ansia nel corso di questi ultimi anni. Ho deciso dunque di iniziare un percorso con una psicologa, ma una cara amica mi ha consigliato di provare anche qualche seduta con un sofrologo. Secondo la sua opinione, il sofrologo aiuta a rilassarti e ti insegna a gestire meglio lo stress. Dopo diverse sedute, ho iniziato a sentire gli effetti positivi di questa pratica. Il mio corpo non è più un fascio di nervi! La sofrologia fa parte delle pratiche della “medicina dolce”, che hanno tantissimi benefici per il corpo e per lo spirito. Vediamo più da vicino questo metodo di crescita personale che mira a farci riconnettere con la nostra psiche.

Il metodo SMART per raggiungere degli obbiettivi intelligenti e realizzabili!

Per riuscire a concludere un progetto spesso e volentieri ci fissiamo degli obbiettivi, e questo è del tutto nella norma. Ma per ottimizzare le probabilità di successo e stabilire degli obbiettivi chiari, motivanti e realistici, ecco che entra in scena il metodo SMART! Vediamo insieme di che cosa si tratta.

Lavorare meno… per salvare il pianeta!

Il lavoro ha un grande valore per tutti noi, eppure potremmo essere tutti d’accordo sul fatto che non sia per forza sinonimo di benessere, né per noi né per il pianeta! Infatti, alcuni studi affermano che è necessario ridurre il prima possibile il nostro orario di lavoro, per poter ridurre le emissioni di gas serra che noi stessi generiamo. La situazione sta precipitando!

Come destabilizzare e far innervosire un narcisista perverso?

Vivi con un narcisista perverso o ne conosci uno e vorresti destabilizzarlo? Vuoi farlo arrabbiare perché ti mette in ridicolo, a volte in pubblico, ti fa soffrire, ti fa perdere la pazienza e vuoi vendicarti. Ma è difficile far arrabbiare una persona brava a manipolare gli altri, ama vittimizzare se stessa e gioca con le proprie emozioni. Farlo innervosire è l’unico modo per fare in modo che mostri la sua vera natura, per smascherarlo...

Ipocondriaci: 5 sintomi e caratteristiche per riconoscerli

Ti preoccupi spesso per la tua salute? Al minimo sintomo ti convinci di avere una malattia grave? Passi le giornate sui forum medici online? 😨 E se l’unica malattia di cui realmente soffri fosse l’ipocondria? Ecco i 5 sintomi tipici che toccano le persone ipocondriache.

Ansia sociale, sintomi e come superarla

Parlare in pubblico è un vero e proprio incubo e la fiducia in se stessi un sogno ancora troppo lontano. Si diventa paonazzi e non si riesce a nascondere il tremolio, la paura di essere ridicolizzati o umiliati fa perdere letteralmente il controllo. Se la timidezza può essere la causa di questo inconveniente, l’ansia potrebbe nascondere un malessere molto più profondo: l’ansia sociale, altrimenti nota come fobia sociale. Di cosa si tratta? Come si supera?

4 consigli per imparare ad amarsi: di' addio all’insicurezza!

“Faccio schifo”, “sono brutto”, “sono inutile” … difficile avere sempre una buona autostima. Eppure, è la chiave del nostro successo e del nostro equilibrio psicofisico. Sentirsi bene con sé stessi e con il proprio corpo, imparare ad amare sé stessi, è la cosa migliore che possiamo fare.

Come calmare e gestire gli attacchi di rabbia?

La rabbia, un sentimento che proviamo spesso. Ci spinge a reagire d’istinto, senza riflettere, portando a volte a situazioni sgradevoli. Qual è il segreto per controllare la propria rabbia e fare in modo che non prenda il sopravvento sulla ragione?

Non sopporto le persone! È una cosa seria, dottore?

Mi lamento al volante quando c'è un ingorgo, mi lamento alle casse quando c'è la fila, mi lamento il sabato quando tutti hanno deciso di andare in centro città. Non credo di riuscire più a sopportare le persone. La ragazza di città che sono sempre stata ha persino iniziato a sognare la campagna e una casa isolata per avere meno contatti sociali possibili. È una cosa seria, dottore? Beh, non proprio. Spiegazione.

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!