Perché l’horror ci affascina così tanto?

Aggiornato il da Ginevra Bodano

Serial killer, crimini sanguinosi e trame complicate di cui davvero non riusciamo a stancarci. L’horror e più in generale il terrore e la paura sembrano eccitare il nostro cervello tanto da darci la pelle d’oca. Anche se può metterci a disagio o farci stare male, molti di noi ne sono letteralmente ossessionati. Questo oscuro universo piace a tutti, anche ai più dolci e i più innocenti. Ma perché ha così tanta presa su di noi? Perché ciò che ci fa paura allo stesso tempo ci affascina? Scopriamolo insieme.

Perché l’horror ci affascina così tanto?

Per secoli le persone erano terrificate da orchi, lupi che mangiano i bambini, vampiri e più recentemente da film come ad esempio “L’esorcista”. Non sono da meno le tonnellate di serie su omicidi e mostri: The Walking Dead, Dexter, Mindhunter, American Horror Story, etc. Insomma, perché l’horror ci affascina così tanto? Come si spiega?

Perché siamo cosi affascinati da ciò che fa paura? 

Cosa succede nel nostro cervello quando abbiamo davanti qualcosa di horror? I ricercatori hanno scoperto che quando ci troviamo di fronte a storie macabre proviamo sia sofferenza che piacere. Effettivamente nel nostro cervello il piacere e il dolore lavorano insieme ed è impossibile separarli.

Il senso di dolore ci permette di simpatizzare e immedesimarci nelle vittime. Allo stesso tempo, il senso di piacere si attiva. Questo spiega il sentimento confuso di fascino e repulsione.

La paura è un piacere catartico

Perché rallentiamo in macchina quando passiamo vicino a un incidente per cercare di vedere le vittime? Perché leggiamo per passare il tempo i libri di Stephen King o guardiamo Hannibal Lecter?

Prima di tutto, l’attrazione verso il macabro è un segno della nostra empatia: sentiamo la sofferenza di qualcun altro mentre ci sentiamo al sicuro. Guardando le vittime allontaniamo la paura. Amiamo vedere la morte per sentirci più vivi.

Essere testimone di un evento speciale ci permette creare una catarsi nel senso psicologico del termine, ovvero esteriorizzare un trauma. Al cinema, a teatro, in letteratura spesso sperimentiamo la paura su noi stessi: nodo allo stomaco, bocca asciutta, brividi, pelle d’oca, balzi di paura…tutto mentre sappiamo benissimo di poter mettere fine a questa situazione in qualsiasi momento. Cerchiamo di tenere i nervi saldi, qualunque cosa accada, non è reale ma pura finzione.

Saw L'enigmista

Secondo gli specialisti è il senso di impotenza di fronte a una tragedia nella vita reale che ci spinge verso il macabro, che possiamo controllare e dal quale possiamo scappare.

Perché ci piacciono così tanto i serial killer?

Mostri della vita reale e eroi fittizi, i serial killer sono una delle ragioni principale per la quale siamo attratti dal macabro. Tra fascino e condanna, sostituiscono i lupi mannari e i vampiri. Rappresentano un pericolo per la comunità ma allo stesso tempo rafforzano quella comunità.

La loro anormalità ci rassicura della nostra normalità. In ogni caso, il fatto che sembra che siano ovunque ci spinge a guardare dentro di noi. Saremmo capaci di commettere questi crimini? I serial killer rappresentano quindi i limiti che non siamo capaci di superare per paura di perdere la nostra umanità.

Cos’è l’ibristofilia?

L’ibristofilia si manifesta quando il fascino verso un serial killer si trasforma in attrazione romantica o sessuale.

L'opinione della redazione: l'ipersensibilità e l'orrore

Così come alcune persone sono affascinate dall'orrore, altre non lo sopportano. Le persone ipersensibili in genere non sanno come gestire questa emozione. La sensazione è troppo forte da gestire e spesso porta ad attacchi d'ansia. Se sei ipersensibile, devi essere in grado di proteggerti dalle immagini violente. Se senti che le tue emozioni sono troppo travolgenti e incontrollabili, è importante parlarne con un professionista. Un terapeuta può individuare l'ipersensibilità e aiutarti a controllare le tue emozioni di fronte all'orrore o alla tragedia.

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Contatta uno psicologo

 Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articolo suggerito da Ginevra Bodano

Giovane donna sensibile ed empatica, cerco di conquistare il mondo armata del mio corpo minuto e del mio animo grande. L’unico modo che conosco per riuscire ad esprimere ciò che provo è la scrittura, insieme al canto, il disegno, la fotografia, la danza, il teatro… Beh, lo ammetto, non è l’unico, ma...

Gli articoli appena pubblicati

Piramide di Maslow: bisogna realizzare tutti i nostri bisogni per realizzarci?

“Ho bisogno di questo”. Effettivamente, tutti noi abbiamo dei bisogni. Alcuni vitali, come mangiare o dormire, altri no. Vogliamo un tetto sopra la testa, desideriamo essere circondati dalle persone che amiamo, avere fiducia in noi stessi, realizzare i nostri progetti… Tutti questi bisogni sono raggruppati nella piramide di Abraham Maslow. Molto usata i vari contesti, questa piramide può insegnarci tante cose. Ma dobbiamo davvero soddisfare tutti i nostri bisogni per sentirci realizzati?

ESFP: Qual è la tua personalità estroversa e avventurosa?

Una delle cose che mi piace fare nella mia vita sono i test della personalità. Ovviamente ho fatto il test MBTI per conoscermi un po' meglio. Scommetto che anche tu hai fatto il test e il risultato è stato: sei una personalità ESFP. Quindi vuoi sapere come funzioni e cosa c'è dietro quell'acronimo. Dopo aver esaminato in dettaglio i diversi profili, ti dirò tutto quello che c'è da sapere sulla personalità ESFP!

Le 10 frasi più belle per augurare la buonanotte!

Quanto è bello concludere la giornata sapendo che qualcuno pensa a te al punto da augurarti la buonanotte? Che si tratti di un’amica, di un partner o di un parente, avere qualcuno che ci fa sentire amati e coccolati alla fine della giornata è una gioia indescrivibile. Dunque, a nostra volta è importante ricordarci delle persone che amiamo, che saranno felici di ricevere un po’ d’amore quando cala la notte. Ecco le 10 frasi più belle per augurare la buonanotte!

10 citazioni sulla solitudine: faccia a faccia con noi stessi

La solitudine può essere causa di grande sofferenza. Sentirsi soli, faccia a faccia con se stessi, ci fa percepire una sensazione di abbandono, di mancanza. Per affrontare quel senso di vuoto che alle volte ci invade, ecco alcune citazioni dette da quelli che hanno saputo trovare le parole giuste che ci fanno, anche se per poco, un po’ di compagnia!

Sindrome del sopravvissuto: quando essere in vita ti fa sentire in colpa

Quando mia madre è morta in un incidente d’auto ero totalmente devastata. Ho sentito un dolore immenso ma non ho assistito al dramma della sua morte. Certe persone sfortunatamente assistono alla morte di una persona cara... Questo provoca un peso immenso da portare, poiché si sentono colpevoli di essere in vita mentre l’altra persona non ha avuto la stessa fortuna. Questa sensazione nota come “sindrome del sopravvissuto” (o sindrome di Lazzaro) non è strana e può avere numerose conseguenze. Come uscirne? Scopriamolo insieme!

3 esercizi di meditazione per addormentarsi velocemente

Ispirare, espirare e rilassarsi. Le meditazione ha solo ed esclusivamente dei vantaggi, aiuta a concentrarsi sul momento presente e a gestire meglio lo stress. Imparando a meditare, si impara ad osservare il proprio flusso di pensieri, riuscendo ad avare un maggiore controllo sulle proprie emozioni. Tutto questo ha un grande impatto sul nostro sonno. A tutti piacerebbe riuscire ad addormentarsi nel giro di un paio di minuti! Grazie ad alcuni esercizi di meditazione, è possibile riuscirci in modo naturale, riuscendo quindi a evitare l’insonnia. Personalmente, ormai lo faccio in modo automatico quando mi sdraio sul letto, preparando il mio corpo e la mia mente al riposo. Vediamo insieme come addormentarsi in un lampo grazie all’aiuto della meditazione!

Come imparare a stabilire le priorità sul lavoro?

La mia scrivania è una distesa di post-it, sono spesso oberata e a volte un po’ troppo di corsa con le deadline! So che la chiave del problema sarebbe riuscire a stabilire delle priorità, ma come fare quando si ha l’impressione che tutto sia di fondamentale importanza? Ci sono vari modi per riuscirci, prima di tutto cerca di tenere a mente che si può sempre imparare a stabilire le priorità! Vediamo insieme come!

10 frasi sull’amicizia da dedicare ai nostri amici più cari!

È risaputo quanto l’amicizia sia uno dei beni più preziosi che la vita ha da offrirci. Una forma d’amore unica ed indescrivibile, che ci fa sentire completi, sostenuti, circondati da persone che ci vogliono bene e che farebbero qualunque cosa per noi: gli amici, appunto. Persone delle quali potersi fidare e alle quali poter confidare ogni dubbio. L’amicizia è fondamentale, ci rende felici e appagati.

10 citazioni di donne forti per sentirsi realizzate

Tutte noi attraversiamo dei periodi difficili e abbiamo l’impressione di non riuscire a gestirli o superarli. Per darvi la carica, abbiamo selezionato alcune citazioni di donne considerate icone, da cui prendere ispirazione. In ciascuna di noi c’è una guerriera che lotta per i suoi diritti, per la parità e la libertà!

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!