Come praticare l’ascolto attivo al lavoro?

Aggiornato il da Ginevra Bodano

In ufficio siamo naturalmente portati a parlare con diverse persone: colleghi, manager, direttori ecc. Risulta quindi fondamentale capirsi e farsi capire per avere relazioni sane con tutti. L’ascolto attivo è la soluzione ideale per relazioni serene e un funzionamento più efficace. Come dimostrare al nostro interlocutore che siamo in grado di mettere in pratica l’ascolto attivo? Perché è essenziale sul lavoro? Te lo spiego io!

Come praticare l’ascolto attivo al lavoro?

Cos’è l’ascolto attivo?

L’ascolto attivo, o l’ascolto empatico, è una nozione sviluppata dal lavoro dello psicologo Carl Rogers. Non ci sono definizioni precise poiché si tratta di comprendere il dialogo tra due individui. È necessario che ognuno dei due interlocutori possa esprimersi totalmente e liberamente, motivati da un ascolto e un’attenzione sincera. Insomma, la base per potere avere una conversazione.

👂L’ascolto attivo è quando mostriamo all’altro che desideriamo capirlo e che facciamo di tutto per provargli che siamo attenti.

Gentilezza e ascolto empatico

In ufficio, l’ascolto attivo si iscrive nella gentilezza. Effettivamente, si tratta di portare un’attenzione particolare al proprio interlocutore! Quando si parla al lavoro, bisogna farsi delle domande e riformulare il pensiero dei colleghi (o manager). Ovviamente, lo stesso discorso è valido anche nel senso opposto perché ci sia una vera e propria comunicazione tra le diverse gerarchie. Quando i superiori mostrano di ascoltare in maniera attiva, i dipendenti si sentono più a proprio agio. Questo li spinge quindi a sviluppare la loro assertività al lavoro!

💡 All’opposto dell’ascolto attivo c’è l’ascolto passivo. In quest’ultimo si tende ad ascoltare distrattamente senza concentrarsi davvero sulle parole dell’interlocutore.

Quali sono le tecniche di ascolto attivo?

Come mostrare all’interlocutore che lo ascolti attivamente? Saper ascoltare significa essere capace di concentrarsi per cogliere tutte le sfumature del messaggio trasmesso. Ecco quindi le chiavi per sviluppare l’ascolto attivo al lavoro:

1) Instaurare un clima di fiducia

Per mettere a proprio agio il proprio interlocutore è necessario adottare lo stesso metodo di comunicazione. Lo si fa utilizzando lo stesso tipo di vocabolario, una postura simile ecc. Si tratta quindi di adattarsi totalmente alla persona che hai di fronte.

➜ Per esempio, certe persone hanno bisogno di riunioni molto impostate per esprimersi, mentre altri preferiscono una conversazione informale davanti alla macchinetta del caffè.

2) Rendersi pienamente disponibile

Bisogna condurre la conversazione senza pregiudizi o aspettative. È l’unico modo di essere pienamente disponibile per ascoltare l’altro. Avere pregiudizi instaura delle deviazioni cognitive che turbano l’ascolto. Quindi dimentica il commento che ti ha fatto il tuo capo la scorsa settimana o la freddura che ti ha raccontato il collega. Altrimenti la gestione della propria ipermotività diventa incontrollabile e porta solo rabbia, frustrazione ecc.

3) Mettersi nei panni dell’interlocutore

Essere empatici è alla base dell’ascolto attivo. Quando si prova empatia verso il proprio interlocutore ci si mette nei suoi panni. Reagiamo tutti in maniera diversa in funzione della nostra educazione, vissuto, valori ecc. Ecco perché è importante allontanarsi dalla propria visione delle cose per essere davvero empatici.

4) Andare oltre le parole

La comunicazione non verbale è fondamentale poiché esprime ciò che molto spesso le parole non riescono a trasmettere. Permette di mostrare in quale stato emotivo è la persona con cui stiamo parlando. Braccia conserte, sguardo sfuggente, silenzi, parlantina rapida... Tutti piccoli segnali che possono per esempio mostrare uno stato di stress. La dimensione emotiva non può essere ignorata!

5) Riformulare le frasi

Non si tratta solo di ripetere le frasi in modo automatico. Bisogna riformulare a parole proprie per assicurarsi di essere capiti. Questa riformulazione è anche utile per mostrare all’altro che abbiamo capito e integrato il messaggio che ci è stato trasmesso!

>>> La redazione ti consiglia: Come annunciare una brutta notizia al proprio capo?

A cosa può essere utile l’ascolto attivo sul lavoro?

L’ascolto attivo è fondamentale in un’azienda poiché facilita la comunicazione tra i diversi attori. Saper ascoltare e favorire l’ascolto tra dipendenti e superiore permette di evitare i conflitti, le incomprensioni o i non detti. Effettivamente, mostrare che lo scambio è importante dà un valore aggiunto a colui che parla, oltre che minimizzare i malintesi e le lotte di influenza! Prendere nota del pensiero di tutti instaura una buona intesa generale.

Ma soprattutto, l’ascolto attivo favorisce un ambiente positivo al lavoro perché tutti si sentano più sereni. Si tratta di un ottimo modo di lottare contro lo stress e aumenta la performance dei dipendenti che vengono realmente ascoltati. In poche parole: una componente fondamentale del buon management.

👍 Con l’ascolto attivo dirai addio ai manager tossici o al malessere in ufficio!


Il consiglio della redazione: pratica e allenamento

L’ascolto attivo è una delle chiavi per mantenere relazioni sane e stare bene nel proprio lavoro. Purtroppo però non è innato e richiede un po’ di allenamento. Ci sono giorni in cui ci si sente meno bene, siamo distratti, non si ha davvero voglia di parlare o di ascoltare l’altro... è normale, ma fai lo sforzo e vedrai le relazioni trasformarsi. 

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Contatta uno psicologo


Fonte: indeed 

Articolo suggerito da Ginevra Bodano

Giovane donna sensibile ed empatica, cerco di conquistare il mondo armata del mio corpo minuto e del mio animo grande. L’unico modo che conosco per riuscire ad esprimere ciò che provo è la scrittura, insieme al canto, il disegno, la fotografia, la danza, il teatro… Beh, lo ammetto, non è l’unico, ma...

Gli articoli appena pubblicati

Piramide di Maslow: bisogna realizzare tutti i nostri bisogni per realizzarci?

“Ho bisogno di questo”. Effettivamente, tutti noi abbiamo dei bisogni. Alcuni vitali, come mangiare o dormire, altri no. Vogliamo un tetto sopra la testa, desideriamo essere circondati dalle persone che amiamo, avere fiducia in noi stessi, realizzare i nostri progetti… Tutti questi bisogni sono raggruppati nella piramide di Abraham Maslow. Molto usata i vari contesti, questa piramide può insegnarci tante cose. Ma dobbiamo davvero soddisfare tutti i nostri bisogni per sentirci realizzati?

ESFP: Qual è la tua personalità estroversa e avventurosa?

Una delle cose che mi piace fare nella mia vita sono i test della personalità. Ovviamente ho fatto il test MBTI per conoscermi un po' meglio. Scommetto che anche tu hai fatto il test e il risultato è stato: sei una personalità ESFP. Quindi vuoi sapere come funzioni e cosa c'è dietro quell'acronimo. Dopo aver esaminato in dettaglio i diversi profili, ti dirò tutto quello che c'è da sapere sulla personalità ESFP!

Le 10 frasi più belle per augurare la buonanotte!

Quanto è bello concludere la giornata sapendo che qualcuno pensa a te al punto da augurarti la buonanotte? Che si tratti di un’amica, di un partner o di un parente, avere qualcuno che ci fa sentire amati e coccolati alla fine della giornata è una gioia indescrivibile. Dunque, a nostra volta è importante ricordarci delle persone che amiamo, che saranno felici di ricevere un po’ d’amore quando cala la notte. Ecco le 10 frasi più belle per augurare la buonanotte!

10 citazioni sulla solitudine: faccia a faccia con noi stessi

La solitudine può essere causa di grande sofferenza. Sentirsi soli, faccia a faccia con se stessi, ci fa percepire una sensazione di abbandono, di mancanza. Per affrontare quel senso di vuoto che alle volte ci invade, ecco alcune citazioni dette da quelli che hanno saputo trovare le parole giuste che ci fanno, anche se per poco, un po’ di compagnia!

Sindrome del sopravvissuto: quando essere in vita ti fa sentire in colpa

Quando mia madre è morta in un incidente d’auto ero totalmente devastata. Ho sentito un dolore immenso ma non ho assistito al dramma della sua morte. Certe persone sfortunatamente assistono alla morte di una persona cara... Questo provoca un peso immenso da portare, poiché si sentono colpevoli di essere in vita mentre l’altra persona non ha avuto la stessa fortuna. Questa sensazione nota come “sindrome del sopravvissuto” (o sindrome di Lazzaro) non è strana e può avere numerose conseguenze. Come uscirne? Scopriamolo insieme!

3 esercizi di meditazione per addormentarsi velocemente

Ispirare, espirare e rilassarsi. Le meditazione ha solo ed esclusivamente dei vantaggi, aiuta a concentrarsi sul momento presente e a gestire meglio lo stress. Imparando a meditare, si impara ad osservare il proprio flusso di pensieri, riuscendo ad avare un maggiore controllo sulle proprie emozioni. Tutto questo ha un grande impatto sul nostro sonno. A tutti piacerebbe riuscire ad addormentarsi nel giro di un paio di minuti! Grazie ad alcuni esercizi di meditazione, è possibile riuscirci in modo naturale, riuscendo quindi a evitare l’insonnia. Personalmente, ormai lo faccio in modo automatico quando mi sdraio sul letto, preparando il mio corpo e la mia mente al riposo. Vediamo insieme come addormentarsi in un lampo grazie all’aiuto della meditazione!

Come imparare a stabilire le priorità sul lavoro?

La mia scrivania è una distesa di post-it, sono spesso oberata e a volte un po’ troppo di corsa con le deadline! So che la chiave del problema sarebbe riuscire a stabilire delle priorità, ma come fare quando si ha l’impressione che tutto sia di fondamentale importanza? Ci sono vari modi per riuscirci, prima di tutto cerca di tenere a mente che si può sempre imparare a stabilire le priorità! Vediamo insieme come!

10 frasi sull’amicizia da dedicare ai nostri amici più cari!

È risaputo quanto l’amicizia sia uno dei beni più preziosi che la vita ha da offrirci. Una forma d’amore unica ed indescrivibile, che ci fa sentire completi, sostenuti, circondati da persone che ci vogliono bene e che farebbero qualunque cosa per noi: gli amici, appunto. Persone delle quali potersi fidare e alle quali poter confidare ogni dubbio. L’amicizia è fondamentale, ci rende felici e appagati.

10 citazioni di donne forti per sentirsi realizzate

Tutte noi attraversiamo dei periodi difficili e abbiamo l’impressione di non riuscire a gestirli o superarli. Per darvi la carica, abbiamo selezionato alcune citazioni di donne considerate icone, da cui prendere ispirazione. In ciascuna di noi c’è una guerriera che lotta per i suoi diritti, per la parità e la libertà!

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!