Sessualità, 7 semplici consigli per rilassarsi e abbandonarsi

Aggiornato il da Paola Ferraro

“Non riesco a lasciarmi andare con il mio ragazzo, sento anche dolori vaginali da quanto sono rigida”. Ho sentito questa frase da un’amica e ho capito perfettamente la situazione perché è capitato anche a me. Ho sofferto di vaginismo, cosa che ha drasticamente influenzato la mia sessualità e di conseguenza il mio rapporto. Sono riuscita a sopportare il dolore e a lasciarmi andare completamente per abbandonarmi al piacere. Quindi ti darò gli stessi consigli che ho dato a lei. La sessualità non deve mai essere vissuta come un momento spiacevole, al contrario dev’essere un’intimità bella e forte tra due persone!

Sessualità, 7 semplici consigli per rilassarsi e abbandonarsi

Come lasciarsi andare a letto? 7 consigli utili!

1) Comunicare è la chiave! 🗣️

Sì, per lasciarsi andare bisogna sentirsi in totale armonia con il partner. È la base di una relazione amorosa e sessuale serena. Non bisogna avere vergogna di nulla e parlare con il cuore. Se il partner tende a giudicare, dovremmo cercare di fargli capire che non è sano. È lui a doversi rimettere in discussione in questo caso, non tu! Comunicare permette di raccontare i propri fantasmi e i propri desideri e ricorda che anche parlare durante il rapporto sessuale è un bene se necessario. Racconta quello che ti va di raccontare... E sopratutto, se senti dolore, non esitare a manifestarlo!

2) Accarezzatevi  🫶

Lo sai che non esiste solo la penetrazione, vero? Anzi, diciamo pure che è proprio la penetrazione a creare dolore e impedirci di lasciarci andare. Ecco perché il dialogo è fondamentale. Il partner dovrebbe ascoltarti e non costringerti a fare cose che non ti va di fare. Il consenso è un altro pilastro di una relazione sessuale sana! Quindi... comincia con delle semplici carezze: percorri la schiena con la punta delle dita, continua con i baci sul collo, abbraccialo... Le carezze o i messaggi sono ottime soluzioni per rilassarsi e lasciarsi andare.

3) Concentrati sulle sensazioni 🫴

Nathalie Giraud-Desforges, esperta di sessoterapia, spiega che concentrarsi sulle nostre sensazioni e quelle del partner permette di lasciarsi andare e vivere il piacere a 360°. Effettivamente, come durante le sessioni di meditazione in piena coscienza dovremmo mettere da parte i pensieri.

🤯 Il vero problema è qui, se non è possibile abbandonarsi è perché ci poniamo domande come: “cosa pensa del mio corpo?”, “cosa facciamo dopo?”, “sono tutta in ordine?” STOP! Il modo migliore per calmare questo genere di pensieri  è concentrarsi sulle sensazioni.

4) Non cercare di strafare 🫸

Voler strafare durante il rapporto sessuale non ha alcun senso. Lo si dovrebbe vivere come un momento di intimità forte con un’altra persona. La pornografia può fornire un’immagine falsata del sesso e influenzarci negativamente. Non dimenticare che si tratta pur sempre di un’industria cinematografica e non riflette quindi la vera sessualità. Non serve a nulla fare 10 posizioni del Kamasutra tanto per farle se non provocano piacere! Proprio come la convinzione che la frequenza dei rapporti sessuali debba essere elevata... dimenticalo! Anche in questo caso, la frequenza non è indice di una buona vita sessuale. Ognuno ha il proprio ritmo, l’importante è provare piacere in due!

5) Non ci sono regole 📜

Se c’è qualcosa di poco eccitante, è la routine! Ha un impatto negativo sulla coppia ma anche sulla vita sessuale. Quindi di tanto in tanto prova a uscire dalla stanza e dal rapporto classico sul letto! Potrebbe ravvivare la libido dopo diversi anni di vita comune. Sii innovativa, fai l’amore sotto la doccia, in macchina, sulla spiaggia... Non ci sono regole, l’importante è vivere un momento di connessione con la persona che ami! Se la scintilla nasce mentre uno dei due lava i piatti, via i guanti e cercate di vivere un momento intimo tra i fornelli!

La redazione ti consiglia: Perché è così difficile parlare di sesso?

6) Esplora il tuo corpo  🔎

Un’altra soluzione efficace per lasciarsi andare è conoscere bene il proprio corpo. Potrebbe sembrare contraddittorio, ma non lo è! Più conosci il tuo corpo, più sarai a tuo agio e riuscirai a lasciarti andare facilmente. La pratica della masturbazione è un ottimo modo per rilassarsi esplorando il proprio corpo, senza paura del giudizio altrui. Vuol dire amarsi così tanto da volersi regalare piacere ed è fondamentale avere questa sicurezza di sé ancora prima di voler fare l’amore con qualcuno. Apprezzare il proprio corpo permette di rilassarsi più facilmente e, anche in questo caso, senza regole. Non è vietato solo perché hai un partner. Al contrario, stimoli il tuo piacere per aver voglia di esplorare insieme a lui!

7) Capire le cause del blocco 🤔

A volte, nonostante tutti gli sforzi per lasciarci andare, creiamo un vero e proprio muro. L’introspezione aiuta a capire le cause di questo blocco. È l’immagine che ho del mio corpo a bloccarmi? Sono meno attratta dal mio partner rispetto a prima? Ci sono dei problemi gravi che mi riempiono la testa? Nel mio caso, quando soffrivo di vaginismo, ho capito che era perché non ero più innamorata del mio compagno. Non volevo mettere fine alla nostra relazione ma non sono riuscita ad affrontarlo subito. Ecco perché bisogna ascoltarsi e, se non riesci a farlo, puoi rivolgerti a un professionista.


Il consiglio della redazione: non esitare ad ascoltare un esperto

Concentrarsi sul presente, sulle sensazioni, sugli odori e i fremiti del corpo... tutti modi per lasciarsi andare e provare piacere. Un problema di fiducia in se stessi, nel proprio corpo o nelle proprie capacità sotto le lenzuola potrebbero impedirci di lasciarci andare. Convinzioni limitanti, esperienze spiacevoli, traumi... ci sono diverse ragioni che possono impedirci di lasciarci andare.

👉 Consultare un sessuologo ti permetterà di fare il punto della situazione e trovare, insieme, una soluzione per una sessualità perfetta.


🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Contatta uno psicologo

Fonte: drvalerio

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articolo suggerito da Paola Ferraro

La scrittura è sempre stata la mia terapia, da quando ho memoria ho sempre usato la carta come sacco da boxe. Impara a conoscermi, sono Paola Ferraro.

Gli articoli appena pubblicati

I 7 migliori gadget antistress per lottare contro l’ansia

Che sia per un esame o per capire cosa fare della propria vita, lo stress mi conosce bene! Inoltre… Bisogna dire che sono una persona abbastanza stressata in generale e con il tempo ho trovato dei trucchetti per restare più tranquilla. Grazie a questo, sono riuscita a trovare dei modi che io utilizzo più o meno tutti i giorni per calmarmi. Lo stress ha un impatto molto importate sul corpo e sulla mente, non bisogna lasciargli spazio. Allora ecco 7 strumenti antistress che ci fanno bene!

Non ho ambizioni, è davvero così grave?

Fin dai tempi del liceo, avere degli ottimi voti in pagella non mi interessava un granché. Il proseguimento della mia vita professionale non è stato molto diverso. In un mondo all’insegna dell’iperproduttività, del continuo superamento dei propri limiti, di costanti sfide personali, io mi accontento di vivere la mia vita tranquillamente.

Dichiarazioni d'amore: apri il tuo cuore e tocca il suo

Avevo pensato a tutto: salire sul tetto della mia auto, chiedergli di andare sul balcone e cantare che l'amavo. Un po' esagerato. Mettere un messaggio d'amore in una torta. Troppo tecnico, troppo rischioso. O più "semplicemente" rifare la scena di Love Actually. Visto e rivisto. Alla fine, per dichiarargli il mio amore, ho scritto una lettera che ho fatto scivolare sul suo tavolo mentre me ne andavo. Le dichiarazioni d'amore sono sempre un grattacapo spaventoso. Abbiamo paura, vogliamo fare troppo, temiamo di non fare abbastanza. Sono sicura che tu abbia bisogno di una mano per iniziare.

I genitori dovrebbero essere incoraggiati a rivolgersi a uno psicologo? Ottima domanda...

Un argomento importante, vero? Mi sono posto questa domanda l'altro giorno, dopo aver cercato di parlare con mio padre della sofferenza che ho vissuto da bambino. Mi ha risposto “sì, ma per me è stato peggio con i miei genitori”. Alla faccia del dialogo, eh? Vorrei che si rendesse conto che è importante per lui riparare le proprie ferite, come sto cercando di fare io... Quindi, dovresti incoraggiare i tuoi genitori ad andare da uno psicologo oppure no? Ecco alcune risposte.

Il triangolo di Karpman, un pericoloso gioco psicologico

Oggi ti parlerò del triangolo drammatico di Karpman e dei 3 ruoli principali possibili: carnefice, salvatore e vittima. Io sono sempre stato la vittima in questo triangolo drammatico. Cosa significa? Come fai a sapere se ci sei dentro? Come si fa a uscirne? Ti racconto tutto.

8 cose di cui mi infischio vivendo alla grande!

A volte mi capita di essere pigro/a e invece di mettermi le scarpe da ginnastica per andare a correre, rimango a casa al calduccio. Chi se ne frega se non ho un corpo perfetto? Lasciare la presa, non dare troppa importanza ai giudizi altrui e soprattutto essere se stessi, non c'è modo migliore per essere felici. Devo ammettere che, da quando non do più importanza al giudizio altrui, sto molto meglio. Ecco otto cose di cui ormai mi infischio altamente ma che hanno cambiato in meglio la mia vita. Provare per credere!

"Quando avevo bisogno di te, tu non c'eri...": come superarlo.

Quando avevo bisogno di te, tu non c'eri... Mi ripetevo questa frase quando ero più giovane e che dolore è vedere che stai vivendo qualcosa da solo. La solitudine in un momento difficile della nostra vita, quando abbiamo bisogno di sostegno, può farci sentire tristi o addirittura peggio. Rabbia, incomprensione, risentimento, senso di abbandono... Sono tutti sentimenti che possono nascere da questa assenza. Perché ci sentiamo così? Come possiamo superare lo sconforto di vedere una persona che amiamo non essere presente quando ne abbiamo bisogno? Spiegazioni.

12 regole per ricominciare da zero una nuova vita

Hai finalmente deciso! Vuoi dare una svolta alla tua vita, ricominciare tutto da capo, mettere una pietra sopra il passato e guardare al futuro. Il desiderio di voler cominciare da zero è spesso motivato da una situazione in cui non ci sentiamo a nostro agio. Ecco come farlo in 12 semplici passi.

Mi sento esclusa: qual è il motivo di questa sensazione

“Da quando ero piccola, mi sento esclusa e ho grandi difficoltà a integrarmi. Purtroppo anche da adulta la situazione non è cambiata. Ho l’impressione che c’è qualcosa in me che genera antipatia e allontana gli altri. Eppure mi descriverei come una persona rispettosa, curiosa e ho davvero voglia di fare nuovi incontri e sopratutto di stringere amicizie solide.” Se ti sei riconosciuta in queste parole significa che anche tu ti chiedi perché provi questo sentimento di esclusione. Vediamo insieme da dove arriva per risolvere il problema.

Smart working: i miei amici, i miei colleghi, la bella vita!

Ci sono i legami d’amicizia che stringiamo con i nostri colleghi a lavoro, e poi ci sono i nostri amici. Quelli della vita, fuori dall’ambito lavorativo. Salvo che, con la crisi sanitaria, tutto ciò che è al di fuori della famiglia o del lavoro non esiste più. E se, per far fronte alla solitudine, provassimo lo smart working tra amici? È possibile?

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!