Seduzione compulsiva: perché ho bisogno di piacere ad ogni costo?

Aggiornato il da La Redazione Wengood

L’opinione degli altri è essenziale per te? Non riesci a dire mai di no? Fai di tutto per essere notato? Il bisogno smisurato di piacere potrebbe essere indicatore di un malessere profondo. Perché hai così tanto bisogno di piacere? Come liberarsi dell’opinione altrui? Non temere, ti spieghiamo tutto!

Sommario

La seduzione compulsiva è una patologia che spinge le persone che ne soffrono a fare qualsiasi cosa per avere un momento di riconoscimento da parte dell’altro. Colui che sente sempre la necessità di piacere desidera essere al centro dell’attenzione e chiede di essere amato sempre di più. Che sia con dei colleghi di lavoro, con il suo datore di lavoro, i suoi amici, la sua famiglia o anche degli sconosciuti, farà di tutto affinché nessuno resti indifferente alla sua presenza.

Perché hai sempre bisogno di piacere a tutti i costi?

Il comportamento di questo tipo di persone rivela una mancanza di autostima, un bisogno da colmare. Le persone che non hanno avuto il giusto riconoscimento da parte dei propri genitori sono particolarmente soggette a questa patologia. Il seduttore compulsivo è caratterizzato da una forte dose di narcisismo e di dipendenza affettiva. Alcuni sintomi possono portarti al bisogno di dover piacere ad ogni costo:

  • Una mancanza di fiducia e di autostima
  • Un bisogno di riconoscimento
  • Il bisogno di sedurre tutti
  • Il bisogno di essere rassicurato e valorizzato dalla propria immagine di sé
  • Una sofferenza psicologica e un malessere profondo

La redazione ti consiglia: Come affrontare e superare la Sindrome dell'abbandono?

Quali sono i segnali di allerta?

  • Sei ossessionato da ciò che pensano gli altri: l’opinione altrui ti logora tutti i giorni.
  • Odi essere odiato: moltiplichi le attenzioni, a volte in maniera smisurata, per piegare ogni situazione a tuo vantaggio.
  • Non riesci a dire mai di no: ti senti compiaciuto ed hai paura di ferire l’altro, che sia per mettere fine ad una relazione d’amore o per rifiutare un’uscita con degli amici. Sei addirittura pronto/a a rendere dei piaceri che ti mettono in difficoltà, come ad esempio accettare il gatto del vicino quando sai benissimo di essere allergico.

Questo comportamento nasconde una sofferenza profonda. Sentire il bisogno di essere visto, di essere notato è un modo per chiedere agli altri di interessarsi a te. I seduttori compulsivi possono soffrire di depressione visto che si angosciano per ogni piccola cosa avendo paura di essere abbandonati. È proprio questa mancanza di autostima che li spinge a colmare il vuoto attraverso l’opinione altrui. Ma allora come liberarsene? Il libro di Harriet B. Braker intitolato “The Disease to Please” (Le persone che vogliono piacere ad ogni costo) permette di scoprire il tipo di personalità compulsiva che ti si addice attraverso la compilazione di un questionario. Troverai così un metodo per uscirne progressivamente.


Citazione

Varrai agli occhi degli altri ciò che varrai ai tuoi occhi.

Proverbio latino


Come smettere di voler per forza piacere a tutti?

  • Non vedere sempre tutto nero: quando incontri per la prima volta una persona, si instaura da subito un certo automatismo nella vostra mente. Infatti, quest’ultima crea un’immagine erronea della persona che ha di fronte pensando che abbia un giudizio negativo su di te. Ciò rivela una vera e propria ansia sociale legata alla paura delle opinioni altrui. Chiediti “Perché il mio giudizio è sbagliato?”, “Che idea ho di me stesso?”. Saper riconoscere le tue percezioni distorte del mondo è un primo passo.
  • Accetta l’imperfezione: incontrerai delle personalità ben diverse dalla tua nel corso della tua esistenza. Ad alcune non piacerai, è inevitabile ma non è la fine del mondo. Concentrati piuttosto sulle persone che ti apprezzano e passa del tempo con loro per tranquillizzarti quando sei giù di morale.
  • Impara a dire no: comincia con le piccole cose. Sentiti a tuo agio, non avere paura di farlo. In questo modo ne uscirai più facilmente.


Il consiglio della redazione: una dipendenza da curare

Per alleviare la propria ansia e le proprie angosce, il seduttore compulsivo crea da sé delle innumerevoli opportunità di seduzione. Per certi, si tratta di una vera e propria dipendenza che può provocare anche una depressione, dei problemi di solitudine ma anche dei disturbi d’ansia che possono condurre al suicidio. Non aspettare e contatta subito uno psicologo diplomato che può aiutarti a ritrovare fiducia in te stesso.


Articolo suggerito da La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Paralisi del sonno: sintomi, cause e rimedi

Mi sveglio ma non riesco a muovermi… mi sono ritrovata in questa situazione angosciante già diverse volte! Ho la sensazione di essere paralizzata e di avere una presenza orribile che si avvicina e mi terrorizza. In realtà si tratta della paralisi del sonno! Ora che ho identificato le cause di questo problema riesco ad evitarle. Ma come capire cosa si cela dietro queste paralisi? Cosa provoca una paralisi del sonno?

Chi siamo?

Sei curioso di sapere chi c'è dietro Wengood? C’è semplicemente un gruppo di persone appassionate alla ricerca del benessere. Condividiamo con te le nostre storie, le nostre difficoltà e i nostri consigli per aiutarti ad andare avanti sulla strada della serenità.

Psicologo, psichiatra, coach… a chi rivolgersi?

Se riscontri difficoltà, noi di Wengood consigliamo spesso di rivolgersi a uno psicologo o ad un life coach, ma qual è la differenza? Perché consultare uno piuttosto che l’altro? Ognuno di loro risponde a esigenze diverse, per le quali è bene contattarli. Con questo articolo intendiamo spiegarti le differenze per aiutarti a capire a chi rivolgersi. Scopriamolo!

“Cosa fai nella vita?”, "Faccio del mio meglio!"

Bastano pochi minuti di conversazione con uno sconosciuto che subito viene posta la fatidica domanda: "Cosa fai nella vita?". Questa domanda ti innervosisce? Non hai voglia di sentirti definita dal tuo mestiere o dal tuo posto nella società? Siamo tutti sulla stessa barca!

Alimentazione intuitiva, di' addio alla dieta!

Più di 15 anni di dieta, con il peso che fa su e giù, i disturbi alimentari… Non se ne può più! Ho bisogno di fare pace con il mio corpo, ma ho l’impressione che se mi lascio andare non farò altro che ingrassare ancora di più. Malgrado ciò, mi sono resa conto che la dieta mi faceva più male di qualsiasi altra cosa. Esiste una soluzione? Ebbene si: l’alimentazione intuitiva. Dovrebbe essere al centro delle nostre vite, eppure sono davvero poche le persone che ne hanno sentito parlare.

Sindrome di Stoccolma: perché amiamo il nostro carnefice?

Sembra davvero incredibile che alcune persone possano provare simpatia nei confronti del loro aggressore. In realtà, si tratta di un meccanismo psicologico per superare il trauma. Il termine "Sindrome di Stoccolma" è apparso per la prima volta nel corso degli anni 70 e indica una particolare reazione del cervello ad un evento traumatico subito. Le vittime assumono il punto di vista del loro carnefice, arrivando talvolta addirittura a difenderlo!

Qual è il segreto di una vacanza di coppia perfetta?

Chi di noi non vede l’ora di partire in vacanza? Eppure quando si tratta di un viaggio di coppia, magari il primo, le ansie e le preoccupazioni sono tante. Le aspettative sono alte e la paura che un litigio possa rovinare tutto lo è altrettanto. Quali sono i segreti per una vacanza di coppia felice?

Quali sono i benefici della coerenza cardiaca?

Chi non si ritaglierebbe 15 minuti al giorno per rimanere giovane, sano ed eliminare lo stress? La coerenza cardiaca è un metodo semplice che puoi adottare dove e quando vuoi. Il ritmo del tuo cuore riflette il tuo stato emotivo e psicologico. Quindi, sia fisicamente che emotivamente, è importante prendersi cura del proprio corpo. Ecco quali sono i motivi.

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!