Mi sento vuoto: come superare questo vuoto interiore?

Aggiornato il da Amelia Lombardi

Perdere il gusto per la vita, non avere più voglia di niente, sentirsi vuoti… Io l’ho conosciuto ed è molto difficile ritrovare quei sentimenti che ti riempiono di gioia. Sentirsi vuoti è un po’ come perdere la connessione con la nostra anima, si perde il senso della vita. Perché siamo qui? Qual’è il nostro scopo? Il nostro ruolo? Vediamo insieme le caratteristiche di questo vuoto interiore per capire e individuare meglio questo sentimento di depressione. Esistono delle soluzioni per sentirsi meglio e riprendere il gusto della vita!

Mi sento vuoto: come superare questo vuoto interiore?
 
 Sommario

Che significa sentirsi vuoti?

La sensazione di vuoto è difficile da descrivere, è complesso da dire a parole. Non la viviamo tutti allo steso modo quindi, il sentirsi vuoti dipende dal’esperienza di ognuno. Tuttavia, ci sono delle emozioni comuni che si riscontrano nelle persone che hanno questo vuoto interiore: fatica, tristezza, impotenza, grande solitudine, insicurezza, in breve, ci si sente perduti.

➜  Queste sensazioni possono esprimersi in diverse maniere psicologiche come gli attacchi d’ansia generalizzati, l’angoscia, la depressione, la gelosia, la dipendenza affettiva; dipendenze di ogni tipo (droghe, alcool, ecc.), i disturbi alimentari come la bulimia, la difficoltà di affermarsi e di sentirsi a proprio agio.

😧 Sentirsi vuoti è l’espressione di uno stress profondo che si basa su delle esperienze che ci hanno segnato come uno shock emotivo. Ci si può sentire vuoti anche per altri motivi:  una mancanza d’affetto in uno specifico periodo della nostra vita (generalmente durante l’infanzia) che ci rende vulnerabili e fragili. Da questo si ha poi la sensazione di non essere amati, il vuoto interiore e i sentimenti ad esso collegati si posso instillare dentro di noi.

Sentirsi vuoti, significa essere depressi?

Sentirsi vuoti significa sentire una desolazione ovvero una mancanza totale di gioia d’animo, di speranza, di soddisfazione. Si possono avere questi sentimenti anche senza soffrire di depressione. La depressione non è altro che un sintomo del vuoto!

Sentirsi vuoti significa non essere interessati più a niente. È l’espressione di un dolore profondo come una sensazione di soffocamento a causa di un vuoto che sembra durare un eternità. Per questo le persone che ne soffrono cercano in tutti i modi di uscirne. Se siamo reduci di vizi, potremmo ricaderci: alcool, sigarette, dipendenza sessuale, disturbi alimentari ecc. Lo scopo è quello di scappare dal vuoto attraverso delle dipendenze.

Come distinguere la depressione e il sentirsi vuoti?

Come abbiamo già detto, bisogna distinguere la depressione dalla sensazione di vuoto.  I due sono legati intrinsecamente ma non sono esattamente la stessa cosa. Per capire meglio, ecco a voi sette segnali che fanno la differenza per quanto riguarda la depressione:

  • Ci si sente soli
  • La vita non ha nessun senso
  • Non proviamo nessun sentimento né piacere.
  • Si sviluppano comportamenti di dipendenza
  • Si prova una stanchezza emotiva
  • Ci si immerge nel lavoro
  • Ci si annoia troppo spesso

5 consigli per superare il senso di vuoto

Prima di tentare il tutto e per tutto, bisogna sapersi ascoltare e trovare i motivi per cui ci sentiamo così. Non è semplice da fare da soli ed è per questo che è importante farsi accompagnare da un professionista. Quest’ultimo potrà aiutarvi a migliorare la vostra salute mentale. Nel frattempo ecco a voi alcune piste da seguire per lottare contro questo senso di vuoto.

1) Allenare la mente

Bisogna creare una routine da seguire tutti i giorni per analizzarsi e trovare le soluzioni che ci faranno sentire meglio. Ad esempio delle piccole cose come non costringerci a portare dei pantaloni o decisioni più importanti come lasciare il lavoro. Interrogarsi è un ottimo allenamento mentale che ci aiuta a comprenderci meglio.

2) Cercare di compiacersi

La prima cosa da fare è quella di fregarsene dello sguardo degli altri e ignorare i loro consigli. “Devi fare questo”, “Credo che questo sia meglio per te”, ecc. Mettete tutto da parte! Viviamo per noi stessi e non per respingere le passioni e i desideri che ci fanno bene. Queste sono le tappe da seguire per sentirci compiaciuti! Noi sappiamo cosa è meglio per noi stessi. È per questo che bisognerebbe ascoltarsi di più.

3) Accettare le proprie emozioni

Diventando adulti, abbiamo imparato a nascondere emozioni come la rabbia e la tristezza. Tuttavia è importante lasciarle uscire per far sì che esse non prendano il sopravvento. Dunque  importante fare di tutto per esprimerle in vari modi: con lo sport, urlando da soli in un foresta; ballando fino allo sfinimento… Bisogna esprimere le proprie emozioni in maniera sana per far sì che non influenzino negativamente la nostra vita.

4) Riavere fiducia in se stessi

E sì, questo ha un forte legame con il vuoto che sentiamo dentro! Una poca stima di noi stessi può essere una delle cause del senso di vuoto. Infatti, è come avere un peso enorme che ci impedisce di proseguire e di realizzarci. Ed è per questo che è necessario costruirsi in maniera solida e di avere stima in se stessi per sentirsi meglio.

5) Circondarsi di belle persone

Bisogna avere un ambiente empatico e comprensivo attorno a noi. A volte, la famiglia non è di grande aiuto  e quindi è necessario trovare aiuto altrove. Se si hanno pochi amici o nessuno, si può chiedere aiuto a qualche community su internet  tramite forum e social network. Non esitate a parlarne, non bisogna isolarsi.


Il consiglio della redazione: non rimanete da soli

Il senso di vuoto interiore può essere passeggero o durare per più tempo a seconda della vostra situazione e delle vostre esperienze del passato. Se hai già da molto tempo questo sentimento, non esitare a rivolgerti ad un professionista per capire insieme le cause di questo sentimento e trovare una soluzione.

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora!
#BornToBeMe


Altri articoli che potrebbero interessarti:


Fonte: ipsico.it

Articolo suggerito da Amelia Lombardi

La scrittura è un mezzo di espressione meraviglioso di cui non posso fare a meno. Mi ha permesso di incanalare la mia ipersensibilità e amo scrivere di psicologia e sviluppo personale. La comprensione di sé è il modo migliore per andare avanti!

Gli articoli appena pubblicati

Come trovare la propria passione?

C’è una cosa che mi esaspera: l’espressione “vivere delle proprie passioni”. La passione, quella cosa che dovrebbe far vibrare l’anima, darti lo sprint per alzarti la mattina o non farti addormentare la sera. Quella cosa che ti incoraggiano a fare costi quel che costi, anche cambiare città, lasciare il lavoro o separarci dal partner. Siamo tutti destinati a qualcosa di speciale, no? 🤮 Solo che quando ancora non hai trovato la tua grande passione nella vita ti senti escluso da questo circolo di appassionati e hai l’impressione di non goderti la vita, di essere vuoto e di non conoscerti abbastanza. Ma sono sicura che chiunque può trovare ciò che lo appassiona, bisogna solo farsi le domande giuste!

Discorso di matrimonio: 7 idee per un discorso perfetto

Una delle tue più care amiche si sposa e tu sei la testimone? Bene, sarai al settimo cielo! Tranne per un piccolo dettaglio...ti tocca scrivere il discorso per testimoniare l’amore dei novelli sposi! Non farti prendere dal panico, è meno complicato di quello che sembra. Per darti un piccolo spunto, ecco 7 idee dalle quali puoi attingere per trovare il discorso perfetto!

Quali sono i sintomi della depressione? Ecco come riconoscerla

Rabbia, tristezza, malinconia… Tutti viviamo sensazioni negative, ma quando siamo depressi le percepiamo ancora più intensamente. Una sofferenza crescente invade l’animo di una persona depressa; arrivata a questo punto, la depressione diventa difficile da gestire, impedendo alla persona in questione di vivere serenamente e compiere le sue obbligazioni sociali, familiari e, alle volte, anche professionali. Come riconoscere la depressione? Quali sono i sintomi che dovrebbero allarmarci? Scopriamolo!

Iniziare un nuovo lavoro in smart working, ecco le linee guida!

Hai trovato un nuovo lavoro? Evviva! Purtroppo per ora ti devi accontentare dello smart working a causa del Covid. Inoltre, probabilmente è passato molto tempo dall’ultima volta che hai lavorato in gruppo. Lavorare da remoto: benvenuta ansia! Lo smart working è fortemente consigliato a causa della crisi sanitaria e, quindi, viene imposto da molte aziende. Ecco dunque 7 punti da tenere a mente per iniziare serenamente un nuovo lavoro da remoto.

Come superare i nostri complessi inutili?

Gambe troppo larghe, labbra troppo sottili, cicatrici, timidezza… che si tratti di complessi fisici o mentali, questi sono spesso inutili e capaci di rovinarci la vita e renderci infelici. Ma non bisogna permettergli di sovrastarci! Siamo meglio di così!

10 citazioni di donne forti per sentirsi realizzate

Tutte noi attraversiamo dei periodi difficili e abbiamo l’impressione di non riuscire a gestirli o superarli. Per darvi la carica, abbiamo selezionato alcune citazioni di donne considerate icone, da cui prendere ispirazione. In ciascuna di noi c’è una guerriera che lotta per i suoi diritti, per la parità e la libertà!

Possiamo davvero tagliare i ponti con la famiglia?

“La famiglia: o la si ama o la si lascia”! Se solo fosse così facile… ma sfortunatamente non è tutto o bianco o nero nelle relazioni familiari. Una delle cose più difficili da fare è proprio andarsene e tagliare i ponti. È davvero possibile farlo? Anche la risposta varia secondo i casi e le situazioni. Si potrebbe cercare di fare un’analisi e chiedersi se sia davvero possibile mettere fine alla relazione familiare, come per tutte le altre relazioni!

Batch cooking: il metodo per guadagnare tempo ed essere sereni

“Cosa mangiamo?”, “Di cosa hai voglia?”. Ecco quelle domande alle quali nessuno ha mai voglia di rispondere! Hai mai sentito parlare di batch cooking? Sei per caso una di quelle persone che ha difficoltà ad organizzare i propri pasti o semplicemente non ha mai voglia di cucinare? In tal caso, questo è il metodo che fa per te! Vediamo insieme di cosa si tratta!

Riconoscere e affrontare un grande ego: come fare?

Se c'è un tipo di persona che non mi piace avere accanto è un quella con un grande ego. Eppure... sono stata per diversi anni con un ex che pensava di essere superiore agli altri. Non mi sono resa conto di quanto fosse distorta la sua immagine di sé e di come mi manipolasse. Ora sto facendo tutto il possibile per allontanarmi dalle persone con un ego sproporzionato. Ma come faccio a riconoscerle? E se ti trovi in una situazione in cui non puoi scappare da lui, come lo affronti? Ti spiego come.

Cerchi sempre di migliorarti? Scopri il metodo Kaizen!

Cerco costantemente nuovi modi per diventare una persona migliore. Prima di tutto per me, poi anche per gli altri. C’è un campo in cui però faccio fatica a migliorare: il lavoro. Come fare per migliorare nella carriera? Da qualche tempo ho scoperto il metodo “Kaizen”. Si tratta di un metodo giapponese che permette di realizzare grandi cose grazie a piccoli cambiamenti nel quotidiano. Direttamente dalle aziende giapponesi, ci aiuta a raggiungere i nostri obbiettivi. Vediamo come applicarla nella nostra vita professionale.

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!