Single: non perdere tempo ad aspettare il tuo principe azzurro

In TV, nei film, nelle canzoni… il tema dell’amore ricorre in continuazione. Dappertutto, tranne nella tua vita. Sogni di trovare la persona giusta, che ti faccia battere il cuore e perdere la testa. Eppure, sembra che la tua anima gemella sia data per dispersa, introvabile! Prima di perdere la fiducia nell’umanità, dovresti smettere di cercare a tutti i costi un partner e concentrarti sulla tua vita, sul tuo benessere. Ecco tutto ciò che può fare un single invece che cercare l’amore.


 Sommario

Fin dai primi anni di vita, viviamo nell'illusione che il principe azzurro esista e che prima o poi busserà alla nostra porta. Il complesso di Cenerentola, lo conosciamo bene! Siamo convinti che sia impossibile vivere senza amore, senza un partner al proprio fianco; certo è importante, ma non indispensabile! Purtroppo la dura realtà è che la vita non è una favola o una commedia romantica, dove il rapporto sentimentale è idealizzato e perfetto. Quando ci si rende conto che il tempo a cercare il proprio principe azzurro è assolutamente infruttuoso, meglio dedicarsi ad altre attività no?

Avere fiducia in sé: il tuo miglior alleato

A volte, la ricerca spasmodica di un partner è sintomo di un’insicurezza personale. Si ha la convinzione che avere qualcuno al proprio fianco possa aiutare a farci sentire più belli, forti e sicuri di sé. Purtroppo, non è così semplice! È impossibile amare qualcuno se non si ama prima sé stessi.

Imparare a non guardare gli altri con invidia e non fare paragoni sono le prime due regole per essere felici ed acquistare maggiore fiducia in sé. È solo allora che capirai la differenza tra scegliere di avere una relazione per colmare un vuoto e scegliere di averla per portare qualcosa di nuovo nella tua vita.


Citazione

A tutte le donne: state in guardia, perché se un bacio può trasformare un rospo in un principe azzurro, una cerimonia nuziale trasforma sempre un principe azzurro in un rospo.


Prenditi cura di te: impara ad ascoltarti

È quando si ha paura di restare soli che si cerca continuamente un partner, ma quand'è che decidiamo di dedicare del tempo anche per noi?

Volersi bene è il primo passo per sentirsi appagati e soddisfatti. Passare da una relazione ad un'altra senza alcuna pausa, può diventare traumatico: non ci si prende il tempo per superare il dolore della rottura. Prendersi cura di sé e rimettere in ordine le priorità della nostra vita è un passaggio fondamentale per tornare ad essere felici.

Dimentica le ferite, i rancori e le bugie, è tempo di rimettere al centro te stesso e di portare avanti i tuoi progetti personali. Il futuro è tuo, non è del tuo partner o della persona che stai disperatamente cercando. Invece di gettarti tra le braccia del primo capita, gettati tra le tue di braccia.

Fai tesoro delle tue esperienze: fai ciò che piace a te

Forse non ci rendiamo conto, ma essere single ci dà la possibilità di avere tanto tempo a disposizione. Invece che passare il tempo a spulciare le applicazioni d’incontri, Facebook, Instagram per cercare la persona perfetta per te, coltiva le tue passioni e trovati un hobby.

Sport, scultura, yoga, cinema, lettura, c’è sicuramente qualcosa che ti appassiona e che merita di essere approfondito. Da single, non hai l’obbligo di tornare a casa ad un orario preciso o di dover presidiare a noiosissimi pranzi di famiglia. L’unica persona a cui devi rendere conto sei tu. Puoi finalmente assaporare cos'è la libertà vera! Quando si fa ciò che si piace, si capisce davvero la differenza tra “sentirsi vivi” e “vivere”.

Inoltre, avere una passione aiuta a conoscersi meglio, avvicinarsi ad altre persone, condividere emozioni ed esperienze. Chissà, potresti conoscere nuovi amici e magari anche la tua anima gemella.

Articolo suggerito da
La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Il cervello rettiliano è responsabile dei nostri comportamenti primari?

“Avrei voglia di qualcosa di dolce, di zucchero… il cervello rettiliano mi sta mandan...

Leggi

Perché ci piace avere paura? È colpa degli ormoni!

Inventare storie di fantasmi, ascoltare orribili leggende, cercare di parlare con gli...

Leggi

Come evitare di trasformare la rabbia in violenza?

Il confine tra rabbia e violenza è sottile e a volte basta davvero poco perché la rab...

Leggi

La logoterapia: dare un senso alla propria vita

La fine di una storia d’amore, un lutto, un licenziamento… A volte la vita ci mette a...

Leggi

Quali sono le 6 emozioni primarie? Paura, gioia e…

Le emozioni, che universo misterioso! Insegniamo ai bambini a riconoscerle, agli adul...

Leggi

Mi annoio in ufficio… Soffro di sindrome da bore-out?

Più passano i giorni, più cerco di ammazzare il tempo al lavoro. Per alcuni potrebbe ...

Leggi

5 buone ragioni di ascoltare le proprie emozioni sul lavoro

Le emozioni non sono un freno al successo. Al contrario, possono essere un incredibil...

Leggi

I benefici della noia, o l’arte del dolce far niente

“L’ozio è il padre di tutti i vizi”, sei d’accordo? In ogni caso, il mondo corre a mi...

Leggi

La mitomania: mentire per valorizzarsi

Se pensi che Pinocchio gli fa un baffo, sei di fronte ad un mitomane! Non hai mai dub...

Leggi

Perché mentiamo? Siamo tutte un po’ bugiarde!

Parliamoci chiaro, siamo tutte un po’ bugiarde! Chi non hai mai mentito scagli la pri...

Leggi

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!