Poliamore: è possibile amare più persone contemporaneamente?

Aggiornato il da Giada Paoli

Lontano dalla tradizionale coppia a due, alcuni decidono di vivere l'amore in modo diverso. Amano più persone allo stesso tempo, e per questo vengono chiamate persone poliamorose. Si sentono più libere? Più felici? Come vivono il loro poliamore?

Poliamore: è possibile amare più persone contemporaneamente?

Non esiste una definizione ufficiale del poliamore, ma spesso viene associato al libertinaggio, o alla poligamia. Come gestire la gelosia in una relazione a più persone? Saresti fatto per il poliamore? Ma innanzitutto, è davvero possibile amare più persone allo stesso tempo?

Cos'è il poliamore?

Il poliamore è la capacità di provare sentimenti d'amore per più persone allo stesso tempo. È anche la possibilità di vivere relazioni non esclusive, tanto emotivamente quanto fisicamente. Questo tipo di relazioni, naturalmente, si distingue dal libertinaggio che è incentrato solo sul sesso.

L'idea di fondo è quella di non remare contro i tuoi propri sentimenti. Se siamo già in coppia e proviamo un'attrazione per un'altra persona, andiamo dritti al punto senza pensarci troppo. Ma attenzione, essere poliamorosi, non equivale a mantenere costantemente diverse storie allo stesso tempo. Le relazioni si infoltiscono e si sfoltiscono con il passare degli incontri.

Spesso è attorno a un partner ufficiale che gravitano tutte le altre relazioni. Nel poliamore, l'esclusività è di circostanza, non è mai un principio. L’onestà, così come la comunicazione con ognuno dei partner, rimane essenzialmente la colonna portante di queste relazioni.

Potrebbe anche interessarti: Perché è così difficile parlare di sesso?


📌
Nota bene
 

I poliamorosi sono prima di tutto poliamorose. Ebbene sì, nonostante i pochi dati che esistono sul tema, le donne sarebbero più numerose degli uomini a cedere al poliamore. La decostruzione della mascolinità non è così semplice, e il malumore di fronte alla moglie che scappa con un altro uomo è spesso più grande che di fronte alla moglie che scappa con un'altra donna. Che brutta bestia la concorrenza!




Come evitare la gelosia?

Amare più persone protegge dalla gelosia? Non così sicuro! Nonostante la libertà totale, sia sentimentale che sessuale, condividere una persona che ami non è così semplice. Tutti i poliamorosi concordano nel dire che il controllo delle proprie emozioni e dei propri impulsi è importante. Anche quando siamo in una relazione libera, gestire la gelosia fa parte del gioco e ancora una volta, la comunicazione sembra essere di cruciale importanza. Discutere con il partner, trovare l’origine del dolore e cercare delle soluzioni insieme possono rafforzare il legame.

È evidente che l'onestà sia uno dei principi predominanti di una relazione poliamorosa! Dire cosa ci aspettiamo da una relazione, spiegare la nostra visione dell'amore, significa dare la possibilità alla persona che abbiamo di fronte di fare le proprie scelte. Tuttavia, a volte la gelosia è troppo forte. Essere troppo indipendenti può generare insicurezza all’interno di una relazione condivisa ed essere fonte di angoscia, segnando inevitabilmente la fine della stessa.

E la fedeltà? Sebbene in una relazione libera l'idea di fedeltà sembri essere superata, sono ancora le regole a prevalere. C’è chi non vuole sapere nulla sull’esistenza di altri partner, anche se molto raro, poi c’è chi vuole sapere ogni minimo dettaglio e infine c’è chi vuole conoscerli ma non incontrarli, senza quindi doverli accogliere in casa. Anche qui, l'onestà e il rispetto delle regole sono importanti... proprio come in una relazione monogama.

Come possiamo credere di amare più persone allo stesso tempo?

In Italia, la poligamia è vietata. Amare più persone allo stesso tempo significa quindi essere di fronte a un tabù. Sebbene alcuni non confessino le proprie inclinazioni amorose, altri hanno da tempo accettato pienamente la loro propensione al poliamore Negli ultimi anni alcuni film come Vicky Cristina Barcelona, la commedia francese “A trois on y va” o “Amore facciamo scambio?”, aiutano ad avere una maggiore apertura e quindi a mostrare che l'amore a più persone esiste. Secondo i poliamorosi praticanti, per poter vivere il proprio amore senza nascondersi, bisognerebbe innanzitutto avere l'orgoglio di distinguersi dalla massa, prendere coscienza di sentirsi liberi emotivamente.


📌
Forse non sapevi che...

Il poliamore non è nato di certo ieri e alcune coppie famose del passato ci hanno già provato: Virginia e Leonard Woolf, Simone de Beauvoir e Jean-Paul Sartre.

Le relazioni poliamorose possono davvero funzionare?

Con regole stabilite e rispettate, con un’alta dose di comunicazione e di buona volontà unita ad una sacrosanta onestà, sembrerebbe che una relazione a più persone possa funzionare. Tuttavia, se in teoria, ci sono dei presupposti che lasciano ben sperare, in pratica, come conciliare la libertà di coppia e la quotidianità?

Una relazione tradizionale richiede già molti impegni di ordine temporale ed emotivo, quindi come gestirne diverse allo stesso tempo? I figli, un impiego a tempo pieno, a volte la distanza sono delle difficoltà a cui si va incontro. Quando vedersi? Dove vedersi? Per questo, molte persone rinunciano, almeno per un po’ di tempo, al poliamore quando trovare i modi di vedersi diventano un vero rompicapo.

Una gelosia mal gestita può anche essere la causa del fallimento di un poliamore. Affinché queste relazioni funzionino è quindi necessario un impegno personale molto importante. Interrogarsi su sé stessi, sui propri desideri, ma anche sulle proprie disponibilità deve essere una pratica continua. La libertà si conquista con il duro lavoro!

Il poliamore è forse il futuro della coppia, ma è evidente che, proprio come la monogamia, non è adatto a tutti. Tuttavia, ha almeno il vantaggio di adornarsi di due accessori, tra i più unici e ricercati oggigiorno, quali la comunicazione e l'onestà, e di rimanere lontano dagli infedeli e dai cuori infranti.


Il consiglio dello psicologo: un senso di colpa incosciente

Per lo psichiatra, psicoanalista e terapeuta di coppia Eric Smadja, autore di “Couple et son histoire” (La coppia e la sua storia), i poliamorosi soffrirebbero di un senso di colpa inconscio legato alla loro sessualità. Senso di colpa ereditato dal mito edipico, la realizzazione simbolica di un desiderio incestuoso.
«Moltiplicando i partner, i "poli" forse cercano di proteggersi, di allontanare la figura genitoriale o fraterna tanto desiderata»
Se hai difficoltà nelle tue relazioni, o non riesci ad essere in armonia con te stesso, non aver paura di rivolgerti ad un terapista, troverete insieme il modo per venirne a capo.

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felice… Qui e ora! 
#BornToBeMe


Altri articoli per potrebbero interessarti:


Fonte: psicologiacontemporanea.it

Articolo suggerito da Giada Paoli

Il mio sogno è vivere sognando ad occhi aperti, amando infinitamente e sentirmi libera di essere ciò che desidero.

Gli articoli appena pubblicati

Amnesia traumatica: cos'è? Ha effetti su di me?

Hai mai avuto la sensazione di aver dimenticato parte della tua vita? Forse hai regolarmente dei vuoti di memoria? Se è così, potresti essere affetto da amnesia traumatica. L'amnesia traumatica è un vero e proprio meccanismo di protezione psicologica che intrappola le vittime in una sofferenza diffusa. Identificare i sintomi è fondamentale per prendere coscienza del problema e cercare aiuto. Ecco come fare.

Non riesco a meditare, come fare?

Niente da fare, per alcuni è impossibile meditare! I pensieri partono in quarta e concentrarsi diventa la cosa più difficile del mondo. A questo punto, meditare genera solo nervosismo e sembra quasi essere una perdita di tempo. Tuttavia, quando si prova a meditare è proprio perché si desidera imparare a mollare la presa e rilassarsi. La meditazione ha tantissimi benefici sia per il corpo che per la mente,quindi, come fare quando non si riesce a meditare? Ecco alcune soluzioni per riuscire in questa pratica dagli effetti estremamente positivi.

Solitudine positiva: perché ci piace stare da soli?

Alcuni la evitano come la peste, ma altri la amano tantissimo, perché non sentono di essere da soli ma piuttosto in compagnia di loro stessi, e questo non li spaventa. I momenti in solitudine sono un’ottima opportunità per prenderci cura di noi stessi, per fare ciò che vogliamo quando vogliamo. Per quanto i nostri cari possano essere i migliori del mondo, è bene godere dei momenti in cui ci si ritrova da soli con se stessi.

Emetofobia: quando la paura di vomitare nasconde altri problemi...

Di paure strane ne ho accumulate tante nel corso degli anni però la paura di vomitare vince a mani basse. Si chiama emetofobia e mi ha letteralmente traumatizzato. Spesso presa sotto gamba o addirittura ridicolizzata, la paura di vomitare è in realtà una delle fobie più diffuse al mondo! Non è una paura strana o solo passeggera. In realtà, nasconde qualcosa di più profondo. Scopriamolo insieme.

Fame emotiva: perché mangio per far fronte alle mie emozioni?

C’è un problema? E io mangio! L’ho sempre fatto, mangiare quando sentivo un’emozione troppo forte. È vero che, personalmente, soffro di disturbi alimentari, e ho quindi l’impressione di gestire i miei problemi attraverso il cibo. Ultimamente, sono stata seguita da uno psicologo nutrizionista, che mi ha fatto capire il perché di questo tipo di comportamento alimentare. Questa infatti si chiama fame emotiva o fame nervosa. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Cos'è la dissonanza cognitiva?

“Non c’è peggior sordo di colui che non vuol sentire”… ed è anche peggio quando si tratta di se stessi! Purtroppo conosco bene l’argomento poiché mi capita di avere un determinato pensiero e di agire poi facendo il suo esatto contrario. Questa è la caratteristica principale della dissonanza cognitiva, ma perché non ce ne rendiamo conto? Come funziona questa dissonanza? Come sbarazzarsene? Sono tutte domande lecite!

Come smettere di mangiarsi le unghie? La lotta contro l’onicofagia

È da anni che mi mangio le unghie. Non saprei dire esattamente quando ho cominciato, ma mi sembra di farlo da sempre. In classe perché mi annoiavo, durante un esame perché ero stressata, in ufficio perché mi aiuta a concentrarmi. Sono un’adulta, e quest'abitudine (della quale pensavo mi sarei liberata dopo l’adolescenza) continua a perseguitarmi. Ma è davvero una semplice abitudine? O piuttosto un disturbo ossessivo compulsivo, una dipendenza…

Paura del silenzio: perché ci rende così ansiosi?

Ah, il silenzio... Che sia durante una conversazione o a casa, devo ammettere che non mi piace molto. Nella prima situazione mi sento estremamente in imbarazzo e nella seconda il silenzio diventa "assordante" e provoca ansia. Da dove nasce questa situazione? Perché dovrei accettare un po' di più il silenzio? E come possiamo farlo? Nella nostra società rumorosa, è giunto il momento di riconnetterci con il silenzio, di abbracciarlo e di smettere di avere paura.

Perché non riesco a scusarmi?

"Mi dispiace", "Scusami", sono frasi che, nonostante gli sforzi, non escono mai dalla tua bocca. Anche quando le scuse potrebbero risolvere tutti i problemi, non riesci proprio a farcela. Ma perché è così complicato? Come superare questo blocco? Vediamolo!

Non ho amici: come fare se non si hanno amici?

Non che passi tutto il giorno da solo/a, nel mio angolo, senza dire una parola. Ho quelle due o tre persone da chiamare se voglio uscire a bere qualcosa, ma non ho amici. Nessuna "seconda famiglia", come si suol dire. Si tratta di una scelta volontaria? È solo a causa del mio brutto carattere che respingo tutti quelli che mi si avvicinano? Oppure è semplicemente la vita, che ci allontana da alcune persone quando cresciamo? Non ho amici, è davvero così grave?

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!