Le 10 fobie più insolite. A ciascuno la propria fobia!

Aggiornato il da Ginevra Bodano

Paura dell’aereo, della folla o degli spazi chiusi, la lista delle fobie di tutti i tipi è molto lunga. Se alcune sono abbastanza comuni e molto diffuse, altre sono davvero curiose. Vediamo insieme le fobie, dalle più comuni alle più insolite.

Le 10 fobie più insolite. A ciascuno la propria fobia!

Le fobie sono un insieme di disturbi psicologici caratterizzati da una paura irrazionale. Incapace di vincere le proprie paura, l'uomo cerca in tutti i modi di fuggire da ciò che temono (che sia una cosa o una situazione). Quali sono le fobie più insolite e quali quelle più comuni? Come combattere una fobia? Vediamo più nel dettaglio le nostre più piccole e più grandi paure.

Quali sono le 10 fobie insolite?

1) Stasofobia: la paura di stare eretti

La stasofobia è la paura di stare eretti. Le persone che soffrono di questa fobia non si sentono a proprio agio nel loro corpo. Stando in piedi hanno la sgradevole impressione che tutti gli occhi siano puntati su di loro…

2) Butirofobia: la paura del burro

La butirofobia è la paura del burro! Tutti gli altri latticini non sono un problema per chi soffre di questa fobia, ma il burro li spaventa e li disgusta più di ogni altra cosa.

3)"Petofobia": la paura di fare flatulenze

La petofobia è la paura di fare flatulenze. Per chi ne soffre, avere necessità di fare flatulenze in pubblico è la cosa peggiore che possa capitare. Per alcuni, la paura può essere talmente ossessiva che si rifiutano di parlarne, arrivando talvolta anche a cambiare la loro alimentazione.

4) Tripofobia: la paura dei buchi

La paura dei buchi sembra riunire diverse fobie. Partendo da un sentimento di disagio fino ad arrivare alla nausea alla vista di un alveare, dei buchi di una spugna o addirittura le bollicine di una bevanda. La tripofobia sembra essere infatti una paura primitiva: gli esseri umani hanno imparato a diffidare dagli animali velenosi che presentano dei motivi circolari sulla loro pelle.

5) Lacanofobia: la paura della frutta

La lacanofobia è la paura della frutta ma anche di alcune altre verdure. Più che una fobia, si tratta di una vera e propria repulsione. Chi ne soffre prova fastidio alla vista, all’odore e anche al contatto con la frutta. Questa fobia alle volte può portare verso un rifiuto dei nuovi alimenti.

6) Anuptafobia: la paura di restare senza un partner

L’anuptafobia è la paura di restare single. Si tratta di una fobia abbastanza rara ma che può portare a delle conseguenze abbastanza gravi come la dipendenza affettiva o quella sessuale.

7) L'ombrofobia: la paura della pioggia

L’ombrofobia è la paura della pioggia, delle tempeste e della grandine. Il rumore dell’acqua che cade o del tuono provoca a queste persone una sensazione di forte malessere. Vanno nel panico e hanno l’impressione che la fine del mondo sia vicina.

8) Alektorofobia: la paura dei polli

Tutti abbiamo sentito parlare dell'ornitofobia, ma l’alektorofobia è, nello specifico, la bizzarra paura dei polli.

9) Ergofobia: la paura del lavoro

Ecco una paura molto spesso incompresa: la paura del lavoro. Non si tratta di semplice pigrizia, ma di un vero e proprio handicap sociale, raramente preso sul serio.

10) Tocofobia: la paura del parto

La tocofobia è la paura del parto. Si tratta di una paura estrema e irrazionale, legata alla paura del dolore e della morte.


ragazza spaventata

Nel 2012, l’American Psychological Association ha riportato che l’11% della popolazione soffre di almeno una fobia. Molte di queste fobie sono davvero insolite, abbiamo selezionato le 10 migliori.


Quali sono le fobie più comuni?

1) La fobia sociale

Per chi soffre di una fobia sociale è impossibile interagire con gli altri. Parlare in pubblico è un vero e proprio incubo, si diventa rossi in volto per l'imbarazzo e non si riesce a nascondere il tremolio nella propria voce.

2) L'agorafobia

L'agorafobia può essere definita come paura della folla e, più precisamente, la paura di essere sommersi in uno spazio o luogo pubblico.

3) L'emetofobia

Questa è una della paure più diffuse a livello mondiale. Si tratta della paura di vomitare o di vedere persone che lo fanno.

4) Paura di arrossire

C’è chi non soffre di fobia sociale, ma che non riesce comunque a parlare in pubblico: queste persone soffrono di eritrofobia, ovvero la paura di arrossire in pubblico.

5) L’ipocondria

Più che di una sindrome si tratta di una vera e propria fobia; l’ipocondria è caratterizzata da un’ansia eccessiva riguardo la propria salute fisica e mentale.

6) L'acrofobia

O la paura del vuoto che va dall’impossibilità di salire su uno sgabello alla paura di volare. In generale, l’acrofobia porta a evitare tutte le situazioni in cui i piedi non poggiano più a terra.

7) L'aracnofobia

Ovvero la paura dei ragni.

8) La claustrofobia

Ossia la paura dei posti chiusi, come per esempio gli ascensori, i ripostigli o gli spazi ristretti ma affollati.


Come superare una fobia?

Bella notizia: le fobie si possono curare. Recarsi da uno psicologo spesso si rivela essere la soluzione migliore, perché attuerà un processo di guarigione che permetterà di scoprire l’origine della fobia; è raro, invece, ricorrere alla prescrizione di medicinali, tranne quando la fobia è la causa scatenante di una depressione. Per vincere le proprie paure, si può ricorrere anche alla TCC (Terapia cognitivo-comportamentale) che permette di sviscerare la paura.


🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Contatta un coach



Tanto è complesso la mente, quanta è ampia la varietà di fobie e paura, sapevi ad esempio che molte persone hanno paura di farcela, paura di avere successo

Fonte: psiche.santagostino, wired

Articolo suggerito da Ginevra Bodano

Giovane donna sensibile ed empatica, cerco di conquistare il mondo armata del mio corpo minuto e del mio animo grande. L’unico modo che conosco per riuscire ad esprimere ciò che provo è la scrittura, insieme al canto, il disegno, la fotografia, la danza, il teatro… Beh, lo ammetto, non è l’unico, ma...

Gli articoli appena pubblicati

Mi sento diversa: non tutti i mali vengono per nuocere!

"Beh, ma tu sei un artista!". "Si vede che sei un po' originale!" Questo è proprio il tipo di osservazione che i miei amici mi fanno spesso (molto, troppo spesso). Complimenti? Non proprio. Più che altro è un modo educato di farmi capire che non sono come loro, che sto facendo troppo, o troppo poco, che non seguo il ritmo. La verità? Credo che abbiano ragione!

"Maschiaccio": non dire mai più una cosa del genere alle ragazze!

Da piccola giocavo molto con i Lego e con i videogiochi. Per me sono passioni come tutte le altre e a 33 anni gioco ancora ai videogiochi. Tuttavia, ciò che non è normale è che quando ero più giovane venivo descritta come un "maschiaccio". In realtà, ho sempre odiato questo termine e credo sia ora di smettere di usarlo. È sessista e attribuisce un'etichetta alle ragazze che non rientrano nei cliché del loro genere, quindi non pronunciarlo mai più!

Detesto i complimenti, perché mi mettono così a disagio?

“Hai un talento naturale per la fotografia, sei bravissima!”. Improvvisamente divento rossa come un peperone e non so più come comportarmi. I complimenti mi mettono terribilmente a disagio, ma so che dovrei viverli in tutt’altra maniera. La maggior parte delle persone infatti amano i complimenti! Io non riesco ad accettarli. Perché? Cosa mi mette così a disagio?

Sono una di quelle persone che non mettono il lavoro al centro della propria vita. D'altra parte, ho un'amica che lo fa, al punto che il suo corpo cede regolarmente. È chiaro che il suo lavoro è la sua ragion d'essere e dà il massimo. Forse un po' troppo. Ecco perché ho voluto scrivere questo articolo, per ricordarle di fare attenzione! Forse sarà utile anche a te, soprattutto se senti che la tua carriera sta occupando tutto lo spazio della tua vita.

Basta con la pressione per avere una vita sessuale folle, anche il missionario va bene!

"Haaa cosa non hai mai provato la posizione della carriola moldava?". No Ginetta, non ho mai provato questa posizione sessuale, ma il tuo sguardo stupito mi mette sotto pressione... Onestamente, a chi non è mai capitato durante una discussione tra amiche? A me è successo e anche se la carriola moldava non esiste, avevo il diritto di essere giudicata per altre pratiche sessuali che non pratico. Sembra che tu debba fare di tutto a letto per dimostrare di avere una vita sessuale pazzesca... Basta!

La mia famiglia è tossica: come riconoscerla? come fare?

Non riesco a credere di essere nata sotto una cattiva stella solo a causa della mia famiglia che, ammettiamolo, è lungi dall’essere perfetta. Quando mia madre non mi fa sentire in colpa, ci pensa mio padre a sminuirmi ed a paragonarmi alla sorella che non ho mai avuto. Per essere felice e sfuggire a questa relazione "tossica", ho dovuto prendere delle misure, poi le distanze. Ti racconto come ho imparato a stare alla larga dai miei genitori nocivi.

Il mio manager è tossico? 9 segni per scoprirlo!

Essere un bravo manager non è roba da tutti. Alcuni tirano un po' troppo la corda e vittimizzano i sottoposti senza scrupoli. Controllano le mail, sono incapaci di riconoscere il talento dei colleghi, e possono addirittura arrivare alle minacce, raggiungendo dei comportamenti malsani. Se hai dubbi sul tuo manager, ecco 9 indizi per capire se è tossico!

Mi sento sola: 8 modi per colmare quel grande vuoto in me

Viviamo gli uni accanto agli altri, senza vederci veramente. In coppia, in società, in senso generale, spesso ci si sente soli. E ancora di più in periodo Covid. Trasparenti, incompresi…questa solitudine è pesante e ci fa isolare ogni giorno un po' di più. Prima di finirla da sole con 10 gatti (anche se questi ultimi sanno essere di grande conforto!), ecco 8 trucchetti per colmare definitivamente questa sensazione di vuoto e non sentirci mai più messe da parte.

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!