Ho paura del buio: sintomi e soluzioni per la nictofobia

Aggiornato il da Ginevra Bodano

Quando scende la notte, se devo andare in bagno in piena notte torno a essere una bambina con la paura dei mostri nascosti nell’armadio. Concretamente, a parte le crisi d’ansia, non mi è mai successo nulla la notte ma è più forte di me… Per ridurre la fattura dell’elettricità e per il bene della persona che mi dorme accanto, sto cercando di capire da cosa deriva questa paura del buio per poterla combattere!

Ho paura del buio: sintomi e soluzioni per la nictofobia
 
 Sommario

“Nessuno ha davvero paura del buio. Abbiamo paura di quello che nasconde.” Andréanne Durand-Marsh

Come superare la paura del buio, la nictofobia?

Andare a dormire tornerà ad essere un piacere…

Non ho più l’età per credere ai mostri

Si sa, i bambini spesso hanno paura del buio. Un eccesso di immaginazione li convince che una creatura abominevole si nasconde sotto il letto. O magari hanno sentito dire che se non fanno da bravi, un mostro uscirà dall’armadio. 25 anni dopo, so benissimo che devo essere razionale. Ma la paura notturna è dura a morire… Sarò per sempre una bambina? Un adulto che non ha ricevuto le armi necessarie la paura, non imparerà mai superarla?

😱 La sensazione di vuoto mi angoscia, il senso di isolamento mi fa pensare che nessuno mi aiuterà se dovessi averne bisogno. Provo una profonda tristezza, come se il mio istinto di sopravvivenza mi spingesse ad avere paura del buio per tutta la vita.

La redazione ti consiglia: Ho paura del buio: sintomi e soluzioni per la nictofobia

Il nero, da sempre un colore che incute paura

Nessuno guarda un film horror alle 3 del pomeriggio con tutte le luci accese. Tutto il contrario. Ci immergiamo volontariamente nell’oscurità per creare un’atmosfera lugubre. Un’atmosfera nella quale non percepiamo eventuali pericoli che potrebbero sorprenderci, cosa che ci rende estremamente vulnerabili. Il buio, rappresentato dalla notte, è associato alla paura. Questa paura è profondamente ancorata in tutte le culture. Nella mia testa, come probabilmente nella vostra, i criminali agiscono spesso con il buio. Il buio è vuoto e questo richiama la paura della morte, uno stato sconosciuto che spaventa la specie umana…

L’oscurità può anche riportarci a vecchi traumi. Visto che sono sola e vulnerabile, ho l’impressione di rivivere un’aggressione, un furto o qualsiasi altro ricordo doloroso…

> Scopri l’EMDR, un metodo per superare lo stress post traumatico.


Lo sapevi? Non sei solo!

paura di notte

Secondo uno studio recente su un campione di 2000 persone, il 40% ha affermato di avere paura di camminare da soli a casa la notte. Il 10% non penserebbe neanche lontanamente di alzarsi per andare in bagno.


Domare l’oscurità grazie agli altri sensi

Un’altra cosa altrettanto spaventosa del buio è l’assenza di punti di riferimento. Privata della vista, non so cosa succede intorno a me. E se invece di correre verso l’interruttore più vicino respirassi normalmente? Se utilizzassi gli altri sensi per aiutarmi e rassicurarmi. È normale che il mio appartamento o la mia casa emetta rumori strani, ma non parliamo di certo i passi di un ladro. Se mi concentro sull’udito posso riesco a riconoscere da vicino e da lontano i rumori del parquet, il ronzio del frigo o le tapparelle che sbattono.

Un rumore sospetto ha sempre una spiegazione razionale. Posso quindi utilizzare queste spiegazioni per non avere paura del buio ed è grazie a questo genere di esercizi che riuscirò poco a poco a riacquistare fiducia!


Attenzione: non alimentare la paura

nuit paisible

Ascoltare la paura significa darle ragione. Lasciare la luce accesa ha un effetto calmante ma conferma che la notte è pericolosa.



Il consiglio della redazione: la paura del buio non è insormontabile

Che sia profonda o meno, questa paura può essere superata. Diversi psicologi hanno approfondito l’argomento (a riprova che si tratta di un fenomeno estremamente ricorrente e soprattutto non c’è niente di cui vergognarsi 😉) ed ecco alcune soluzioni:

Luis Véra, psicoterapeuta, consiglia di confrontarsi con il buio progressivamente

Cerca di stare qualche minuto in penombra. Respira, nota che non sta succedendo niente di strano. Ripeti l’esercizio aumentandone la durata e l’intensità del buio.”

Paul Denis, psicanalista, ci invita a pensare a cose belle

Leggi un libro prima di addormentarti. Ti occuperà la mente e avrà un effetto rilassante. Oppure pensa ai piani per le vacanze: pensare a cose belle evita che il panico prenda il sopravvento.”

Béatrice Copper-Royer, psicologa, predilige l’introspezione

Fatti delle domande, da sola o con un terapeuta. Mi è mai capitata una notte spaventosa? Cosa succedeva quando andavo a letto da bambina? Tornare indietro alle nostre vecchie paure ci permette di superarle. Comprendere la fonte permette di avanzare, da soli o accompagnati”.


🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora!

#BornToBeMe


Altri articoli che potrebbero interessarti:


Fonte: ipsico.it 

Articolo suggerito da Ginevra Bodano

Giovane donna sensibile ed empatica, cerco di conquistare il mondo armata del mio corpo minuto e del mio animo grande. L’unico modo che conosco per riuscire ad esprimere ciò che provo è la scrittura, insieme al canto, il disegno, la fotografia, la danza, il teatro… Beh, lo ammetto, non è l’unico, ma...

Gli articoli appena pubblicati

Come spartirsi al meglio il carico mentale domestico?

Prendere un appuntamento dal pediatra, fare la lista della spesa, comprare un regalo per il compleanno della suocera, ecc. Detto tra noi, sappiamo benissimo chi pensa a questo genere di cose. Su chi grava questo peso tanto invisibile quanto ingente? Su noi donne ovviamente, siamo noi che ci occupiamo e siamo ossessionate da tutto ciò che c’è da fare ogni santo giorno per la casa e la famiglia. Ma tutto ha un limite, è tempo di condividere!

La tecnica che ha cambiato la mia vita contro l’ansia? La regola del 333!

Voglio essere completamente onesta con te. L’ansia ha totalmente dominato la mia vita negli ultimi 5 anni ed è stata alla base di ormai innumerevoli attacchi di panico e picchi di stress elevatissimi. Come puoi immaginare, l’impatto sulla mia salute mentale è stato devastante e ha quasi cambiato la mia vita in peggio. Ovviamente non ne parlo solo per essere compatita, vorrei piuttosto dimenticare gli aspetti negativi di questa situazione e condividere le migliori dritte per superare questi momenti. Quindi… bando alle ciance, scopriamo insieme la regola del 3-3-3.

Perché parlare agli sconosciuti fa bene?

Se posso evito di parlare con gli altri, soprattutto al telefono. Prenoto su internet, compro online e temporeggio o delego tutto quello che necessita uno scambio di persona con qualcuno. Poi l’altro giorno, al parco, una signora è venuta a parlarmi ed è stato un momento piacevole che mi ha lasciato con il sorriso. Quando si ricomincia?

Quali sono i benefici di un animale domestico in ufficio?

Qualche tempo fa il mio ufficio era un open space. Ogni mattina uscivo di casa con la sensazione di abbandonare il mio gatto. Mi sarebbe piaciuto vederlo passeggiare tra le scrivanie durante la giornata, farsi coccolare e sfregarsi contro le mie gambe. Sarebbe un toccasana per l’umore di tutti…

10 consigli per imparare a prendersi cura di sé

Quando si tratta di prendersi cura di se stessi, si pensa subito al cliché del bagno caldo e dei cetrioli sugli occhi. In realtà, ci possono aiutare anche tanti altri piccoli gesti: farsi una tazza di tè, guardare la propria serie TV preferita, passare del tempo con chi ci fa stare bene... Diciamo però che alcune opzioni non sbagliano mai e ci fanno stare meglio a tutti i livelli, anche quello mentale! Ecco 10 consigli per coccolarsi!

6 cose da non fare assolutamente dopo lo sport

Chi non ha mai avuto dolori dopo un buon allenamento? Beh, quelli che l'hanno scampata sono fortunati, ma non è il mio caso. Il segreto sta nel conoscere le 6 cose da non fare assolutamente dopo un allenamento! Vediamole insieme.

Chi sono i genitori elicottero?

Hai perennemente paura per tuo figlio? Fai di tutto per lui, arrivando quasi a mettere da parte te stesso? Una partita di calcio a centinaia di kilometri di distanza? Cosa vuoi che sia ! Gli proibisci di correre per paura che cada e si faccia male? Se è così, non ci sono dubbi: sei un genitore elicottero. Ecco le caratteristiche del genitore iperprotettivo.

Alimentazione e felicità: gli alimenti antidepressivi

Un po’ di tristezza, un momento di stress e via di corsa verso il frigo! Ti capisco, quando tutto va a rotoli non c’è niente di meglio al mondo che mangiare. Ma al di là degli spuntini di conforto, il piacere di mangiare ha un enorme impatto sul nostro benessere. La ricetta della felicità può cambiare, ma il contenuto del piatto contribuisce davvero a ridarci il sorriso. Quindi, su cosa puntare per il ritrovare il buonumore?

10 consigli per riuscire a parlare in pubblico

Quando si tratta di parlare in pubblico, non riesci proprio a mantenere il sangue freddo, non riesci a mantenere la calma e di conseguenza diventa un incubo… Niente panico, perché grazie ai nostri 10 consigli riuscirai a parlare in pubblico senza difficoltà!

Sono nostalgico, come smettere di vivere nel passato?

Quando non riesco a dormire, quando mi annoio o i miei pensieri divagano, mi capita spesso di ritrovarmi a pensare alle vacanze in famiglia risalenti alla mia infanzia, a un weekend di ozio passato sul divano, al giorno del mio matrimonio. Una lacrima scende sul mio viso, mentre ripenso ai bei vecchi tempi… insomma, sono nostalgica, e devo darci un taglio!

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!