Crisi di mezza età: tra malinconia e mal di testa

Aggiornato il da Ginevra Bodano

All'inizio ha iniziato con le pareti. Era deciso a cambiare i colori. Poi è passato ai mobili e inevitabilmente siamo arrivati alla grande auto. Una volta che aveva un nuovo interno e 180 cavalli sotto il cofano, mio marito cinquantenne si rifiutava sempre più spesso di alzarsi la mattina per andare al lavoro. Tutto questo per dire che la crisi di mezza età è un po' uno shock, ma non deve essere un problema!

Crisi di mezza età: tra malinconia e mal di testa

La crisi di mezza età: una crisi tra le tante

Perché sentiamo parlare così tanto della crisi di mezza età? Probabilmente perché è alla base di molte commedie. Tuttavia, nel corso della nostra vita, affrontiamo diverse crisi esistenziali e di identità, legate all'età, che ci fanno mettere in discussione tutto e ci spingono a porci mille domande. Questo accade durante l'adolescenza, poi tra i 25 e i 30 anni, ma anche a sessant'anni. La differenza tra questa crisi e le altre è che la crisi di mezza età si verifica nel bel mezzo della vita, quindi ci costringe a confrontarci con ciò che abbiamo fatto, la nostra vita passata, e con ciò che possiamo fare, la nostra vita futura. Da qui possono nascere frustrazione, insoddisfazione, ma anche una vera e propria consapevolezza della propria mortalità 💀. Ora capiamo perché si chiama crisi!

🤓
Secondo diversi studi, la crisi di mezza età si verificherebbe tra i 37 e i 48 anni, con un picco intorno ai 47 anni*. In pratica, il momento critico è tra i 35 e i 55 anni. In realtà, molte persone soffrono di questa crisi intorno ai 38 anni.

Una crisi identitaria come tappa obbligatoria?

Ma non riguarda necessariamente tutti. No, non è così! Non c'è bisogno di stressarsi per l'avvicinarsi del cinquantesimo compleanno e di quelli successivi: è possibile superare questa crisi d'identità ed esistenziale. Spesso si dice che questa crisi si verifica perché sentiamo che stiamo scendendo lungo un ripido pendio verso la vecchiaia e la morte, che non abbiamo più nulla da conquistare. Carriera, figli, vita matrimoniale, tutto è stato fatto e non c'è più nulla da raggiungere. Ebbene, questo potrebbe non essere il tuo caso. Evviva!

A 50 anni, uomini e donne sono tutti nella stessa barca

Spesso si sente dire che per le donne la crisi di mezza età è come la sindrome del nido vuoto unita al desiderio di realizzazione personale e di dedizione a se stesse. Per gli uomini, invece, c'è più bisogno di riconoscimento. Vorrebbero sentirsi più apprezzati nella loro carriera e rassicurarsi sulla loro capacità di seduzione. Ma evitiamo i luoghi comuni e gli stereotipi di genere. La crisi di mezza età è soprattutto una questione di personalità, fiducia in se stessi e soddisfazione personale. Più che le esigenze di genere, è importante ascoltare se stessi e capire come ci si sente e di cosa si ha bisogno.

Sto passando per una crisi di mezza età?

Se hai 50 anni e non ti senti bene, potresti pensare di essere nel bel mezzo di una crisi di mezza età. Ecco i sintomi e i segnali che possono metterti in guardia:

  • Senti che nessuno ti capisce
  • Sei insoddisfatto della tua vita privata, del tuo lavoro o di entrambi
  • Ti senti spesso triste
  • Sei ansioso e preoccupato per il futuro
  • Soffri di disturbi del sonno
  • Hai sintomi di depressione
  • Ti senti isolato e oppresso
  • Non sopporti più la routine
  • Ti ritrovi a cogitare sulle cose sempre più spesso
  • Metti in discussione te stesso
  • Tutti ti infastidiscono e litighi, soprattutto con il tuo partner.

Malinconia: via ai rimpianti. Cosa evitare...

Se pensi di soffrire di una crisi di mezza età, è importante concentrarti su te stessa. È un modo per essere più in sintonia con i tuoi desideri, ma anche un modo per fare un passo indietro e metterti in discussione. Essere totalmente onesti con se stessi è l'unico modo per evitare di prendere decisioni affrettate ed emotive e di pagarne le conseguenze molto tempo dopo i 40 anni. Cambiare lavoro, rompere con il partner, trasferirsi dall'altra parte del mondo: sono tutti progetti fantastici, ma meritano una profonda riflessione 💭. Agisci con raziocinio e non solo per insoddisfazione.

Come gestisco questa crisi?

La crisi di mezza età è un processo difficile da affrontare, ma è un processo che si attraversa e dal quale si può anche uscire vittoriosi 💪 !

- Il primo passo per affrontare la crisi è accettare, riconoscere ed esprimere ciò che senti. Parla con gli amici, medita, scegli attività artistiche o vai in terapia da uno psicologo per esplorare i tuoi sentimenti e fare pace con le tue emozioni. Comunicare e circondarsi è un modo per sentirsi ascoltati e supportati, ma anche per progredire nella propria introspezione.

- In un secondo momento, può essere interessante sfruttare l'insoddisfazione che provi fissando nuovi obiettivi. Senza prendere decisioni affrettate, puoi comunque pensare a come vivere una vita più in sintonia con te stesso. Considerare cos'altro puoi fare ti aiuterà a smettere di sentirti in una spirale negativa e a riprenderti.

crise de la quarantaine

Qualunque cosa accada, prenditi il tuo tempo, non c'è fretta, concediti delle pause e ascoltati.

Andrà via cosi' com'è venuta?

Gli studi dicono che la crisi di mezza età dura in media tra i 2 e i 3 anni, ma in realtà è molto variabile: ogni persona segue il proprio ritmo. Può essere più lunga o più breve a seconda di come ci sentiamo meglio e di come risolviamo i nostri problemi.

Infine, la crisi di mezza età può essere un momento difficile della vita, ma può anche rappresentare un'opportunità di evoluzione personale e di trasformazione positiva 😄. Riconoscendo i sentimenti che si provano, trovando nuovi obiettivi e lavorando su se stessi e su relazioni più positive nella propria vita, è possibile superare la crisi di mezza età e trovare un nuovo significato e una nuova direzione nella vita.

L'opinione della redazione: ascolta l'intuizione!

La crisi di mezza età è soprattutto un messaggio del nostro subconscio. Ci mettiamo in discussione, facciamo un bilancio, siamo a metà strada ed è una crisi se ci rendiamo conto che la nostra vita non ci soddisfa o non ci soddisfa più. Questa crisi è un'opportunità per riallinearci con noi stessi, con i nostri desideri e bisogni, a patto che sappiamo ascoltare il messaggio. E poiché non è sempre facile e lasceremmo tutto per un capriccio, prendi un appuntamento con uno psicologo per fare il punto della situazione.

🤗Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e adesso! 
#BornToBeMe
Contatta uno psicologo

Vedi anche:

*fonte : The National Bureau of Economic Research

Articolo suggerito da Ginevra Bodano

Giovane donna sensibile ed empatica, cerco di conquistare il mondo armata del mio corpo minuto e del mio animo grande. L’unico modo che conosco per riuscire ad esprimere ciò che provo è la scrittura, insieme al canto, il disegno, la fotografia, la danza, il teatro… Beh, lo ammetto, non è l’unico, ma...

Gli articoli appena pubblicati

Come superare i nostri complessi inutili?

Gambe troppo larghe, labbra troppo sottili, cicatrici, timidezza… che si tratti di complessi fisici o mentali, questi sono spesso inutili e capaci di rovinarci la vita e renderci infelici. Ma non bisogna permettergli di sovrastarci! Siamo meglio di così!

Di cosa si occupa la sofrologia? Ecco i suoi numerosi benefici!

Ho riscontrato diversi problemi nel gestire la mia ansia nel corso di questi ultimi anni. Ho deciso dunque di iniziare un percorso con una psicologa, ma una cara amica mi ha consigliato di provare anche qualche seduta con un sofrologo. Secondo la sua opinione, il sofrologo aiuta a rilassarti e ti insegna a gestire meglio lo stress. Dopo diverse sedute, ho iniziato a sentire gli effetti positivi di questa pratica. Il mio corpo non è più un fascio di nervi! La sofrologia fa parte delle pratiche della “medicina dolce”, che hanno tantissimi benefici per il corpo e per lo spirito. Vediamo più da vicino questo metodo di crescita personale che mira a farci riconnettere con la nostra psiche.

Il metodo SMART per raggiungere degli obbiettivi intelligenti e realizzabili!

Per riuscire a concludere un progetto spesso e volentieri ci fissiamo degli obbiettivi, e questo è del tutto nella norma. Ma per ottimizzare le probabilità di successo e stabilire degli obbiettivi chiari, motivanti e realistici, ecco che entra in scena il metodo SMART! Vediamo insieme di che cosa si tratta.

Lavorare meno… per salvare il pianeta!

Il lavoro ha un grande valore per tutti noi, eppure potremmo essere tutti d’accordo sul fatto che non sia per forza sinonimo di benessere, né per noi né per il pianeta! Infatti, alcuni studi affermano che è necessario ridurre il prima possibile il nostro orario di lavoro, per poter ridurre le emissioni di gas serra che noi stessi generiamo. La situazione sta precipitando!

Come destabilizzare e far innervosire un narcisista perverso?

Vivi con un narcisista perverso o ne conosci uno e vorresti destabilizzarlo? Vuoi farlo arrabbiare perché ti mette in ridicolo, a volte in pubblico, ti fa soffrire, ti fa perdere la pazienza e vuoi vendicarti. Ma è difficile far arrabbiare una persona brava a manipolare gli altri, ama vittimizzare se stessa e gioca con le proprie emozioni. Farlo innervosire è l’unico modo per fare in modo che mostri la sua vera natura, per smascherarlo...

Ipocondriaci: 5 sintomi e caratteristiche per riconoscerli

Ti preoccupi spesso per la tua salute? Al minimo sintomo ti convinci di avere una malattia grave? Passi le giornate sui forum medici online? 😨 E se l’unica malattia di cui realmente soffri fosse l’ipocondria? Ecco i 5 sintomi tipici che toccano le persone ipocondriache.

Ansia sociale, sintomi e come superarla

Parlare in pubblico è un vero e proprio incubo e la fiducia in se stessi un sogno ancora troppo lontano. Si diventa paonazzi e non si riesce a nascondere il tremolio, la paura di essere ridicolizzati o umiliati fa perdere letteralmente il controllo. Se la timidezza può essere la causa di questo inconveniente, l’ansia potrebbe nascondere un malessere molto più profondo: l’ansia sociale, altrimenti nota come fobia sociale. Di cosa si tratta? Come si supera?

4 consigli per imparare ad amarsi: di' addio all’insicurezza!

“Faccio schifo”, “sono brutto”, “sono inutile” … difficile avere sempre una buona autostima. Eppure, è la chiave del nostro successo e del nostro equilibrio psicofisico. Sentirsi bene con sé stessi e con il proprio corpo, imparare ad amare sé stessi, è la cosa migliore che possiamo fare.

Come calmare e gestire gli attacchi di rabbia?

La rabbia, un sentimento che proviamo spesso. Ci spinge a reagire d’istinto, senza riflettere, portando a volte a situazioni sgradevoli. Qual è il segreto per controllare la propria rabbia e fare in modo che non prenda il sopravvento sulla ragione?

Non sopporto le persone! È una cosa seria, dottore?

Mi lamento al volante quando c'è un ingorgo, mi lamento alle casse quando c'è la fila, mi lamento il sabato quando tutti hanno deciso di andare in centro città. Non credo di riuscire più a sopportare le persone. La ragazza di città che sono sempre stata ha persino iniziato a sognare la campagna e una casa isolata per avere meno contatti sociali possibili. È una cosa seria, dottore? Beh, non proprio. Spiegazione.

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!