Ho paura di avere paura, come uscire da questo circolo vizioso?

Aggiornato il da Amelia Lombardi

Da che mi ricordi, ho sempre avuto paura di avere paura. Da qualche anno lavoro su me stessa per allontanare l’ansia che mi impediva di fare tante cose. Per tanto tempo tantissimi “e se...?” hanno monopolizzato i miei pensieri e mi hanno impedito di fare qualsiasi cosa. Ormai, da quando non ho più paura di avere paura, ho la sensazione di essere tornata a vivere. Sicuramente non è stato facile... come smettere di avere paura?

Ho paura di avere paura, come uscire da questo circolo vizioso?

Cos’è la fobofobia?

Quando si è fobofobi, ovvero quando si ha paura di avere paura, non si parla di una paura in particolare come la talassofobia (la paura dei fondali marini). Vengono percepite le stesse sensazioni e sintomi che proviamo quando abbiamo una fobia specifica. Non c’è uno stimolo esterno che rappresenti una vera ragione per far scoppiare la paura. Si innesca una cosiddetta anticipazione ansiosa della paura e di essere confrontati a una situazione stressante.

Una paura simboleggiata dall’ansia

😨 In realtà, la paura di avere paura è un disturbo d’ansia generalizzato. La conseguenza? Si percepiscono tutte le sensazioni legate alla paura: palpitazioni, vertigini, tremolii, sudore freddo, senso di malessere, ecc. Questo può creare crisi d’angoscia se il panico non è ben gestito.

Come si scopre di essere fobofobi?

Visto che si ha paura di avere paura, si evitano tutte le situazioni stressanti. Avremo sempre poca fiducia nelle nostre capacità d’azione di fronte a situazioni delicate. Si preferisce di solito restare in disparte e questo dà l’impressione che si manchi di volontà... ma in realtà è solo la paura che ci paralizza:

😱 Fino al 12,5% della popolazione può essere considerata come fobofoba. Se si soffre di una qualsiasi paura definita (ad esempio come l’agorafobia), si avrà una maggiore predisposizione a sentire una paura generalizzata.

➜ Siamo considerati come fobofobi quando:

  • La fobia persiste più di 6 mesi;
  • La paura è disproporzionata rispetta alla situazione reale;
  • La paura nuoce alla nostra vita professionale e sociale.

Qual è l'origine di questa paura? Da dove ci arriva?

La paura di avere paura non si manifesta all’improvviso.  Ha origini concrete che provocano questa fobia generalizzata.

  •   L’educazione ricevuta 👨‍👩‍👧

L’origine si manifesta solitamente nell’infanzia, in particolare a causa dell’educazione impartita dai genitori. Effettivamente, se i nostri genitori sono stati molto protettivi durante la nostra infanzia avremo tendenza ad avere paura di ogni cosa. Continue allerte sui pericoli che ci circondano provocano uno stato di ansia e di paura globale.

  •   Un trauma 💥

La fobofobia può essere anche la conseguenza di una brutta esperienza, di uno shock emotivo o di uno stress relativo a un’altra paura. Effettivamente, se siamo stati confrontati a una delle nostre fobie senza essere preparati, il corpo può essere condizionato e installare un segnale di allarme permanente.

Le soluzioni per allontanare la paura

La terapia

Come tutte le altre fobie bisogna comprendere l’origine della paura. È importante occuparsene non appena fa la sua comparsa e cominciare un percorso psicologico monitorato. Esistono diverse terapie possibili:

  • La psicoterapia (parlare per comprendere l’origine della paura);
  • Le terapie cognitive e comportamentali (note anche come TCC);
  • L’ipnosi;
  • La cyberterapia (che permette di esporci progressivamente alla causa della fobofobia tramite la realtà virtuale);
  • La tecnica della gestione emotiva (altrimenti nota come EFT per liberarci delle emozioni);
  • L’EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) o desensibilizzazione tramite movimento oculari.

🧘‍♀️ Le tecniche per rilassarsi

Visto che la paura di avere paura è un’ansia generalizzata, bisogna imparare delle tecniche per rilassarsi e riuscire a distaccarsi da questa paura. Ecco alcuni metodi per ottimizzare l’accompagnamento psicologico tramite una terapia.

  • La meditazione consapevole(per liberarsi dai pensieri);
  • Lo yoga (per rilassare il corpo e la mente);
  • Fare esercizi di respirazione (per alleviare lo stress);
  • La coerenza cardiaca (perché il cuore rilassi il cervello).

Come prevenire la fobofobia?

La paura di avere paura è un vero e proprio circolo vizioso: dei sintomi fanno scattare la paura, quest’ultima provoca nuovi sintomi che vengono amplificati. In realtà, la fobofobia gioca il ruolo di amplificatore dei sintomi fobici nel tempo.

⚠️ Quindi per rilassarsi il più possibile e non chiudersi in se stessi, è importante evitare certi comportamenti:

  • Evitare elementi stressanti;
  • Non affrontare una fobia riconosciuta;
  • Praticare esercizi di relax;
  • Mantenere un contatto sociale per non isolarsi;
  • Imparare a separare la paura dal pericolo immaginario.

Il consiglio della redazione: uscire dal circolo vizioso

Esistono diverse terapie molto efficaci per uscire da questo circolo vizioso e non avere più paura di avere paura. Questo disturbo ansioso è generalmente invalidante nella vita di tutti i giorni, impedisce di esprimere il nostro potenziale e ci priva di varie esperienze. Non aspettare per prendere appuntamento con uno dei nostri psicologi.

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe


Contatta uno psicologo


Fonte: Belproblema 

Articolo suggerito da Amelia Lombardi

La scrittura è un mezzo di espressione meraviglioso di cui non posso fare a meno. Mi ha permesso di incanalare la mia ipersensibilità e amo scrivere di psicologia e sviluppo personale. La comprensione di sé è il modo migliore per andare avanti!

Gli articoli appena pubblicati

Come si vive con una persona ipersensibile? Ecco i nostri consigli!

Piangere davanti a una pubblicità? Fatto ✅. Essere disturbati da qualsiasi rumore? Certo ✅. Non sei in grado di gestire le tue emozioni negative? Certo ✅. Tutte le persone ipersensibili lo sperimentano quotidianamente. Almeno, io lo faccio. Esatto, faccio parte della squadra delle emozioni! Non è abbastanza facile per me, quindi quando sono in una relazione so che il mio partner è perso. Per questo ho scritto una piccola guida per aiutare le persone che vivono quotidianamente con una persona ipersensibile.

Disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività, di cosa si tratta?

Difficoltà nel concentrarsi, di stare immobile o di controllare le proprie pulsioni. Ecco alcuni segni del disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività. Più comunemente noto come ADHD, se ne parla tanto per bambini e adolescenti, ma può toccare anche gli adulti. Le conseguenze di questo disturbo dell’attenzione si ritrovano nella vita quotidiana, sociale, familiare, scolastica o professionale. Ecco perché è importante sapere se ci tocca da vicino, a noi in prima persona o magari a nostro figlio.

Come punire in modo efficace i propri figli? Ecco alcuni consigli

Sono sempre tanto carini...quando dormono! Non c’è niente da fare, nemmeno le punizioni funzionano e tuo figlio continua a fare una marea di danni! La conseguenza? Non ti senti rispettata, alle volte quasi inutile. Tuttavia, c’è una buona notizia, ovvero che esistono delle soluzioni per ritrovare il tuo potere. Come punire un figlio in modo efficace? Vediamolo!

Perché mi sento sempre in colpa?

Il senso di colpa ti divora anche se non hai fatto niente di male? Perché finisci sempre per darti la colpa di tutto? Quali sono i motivi? C’è un modo per smettere e imparare a stare meglio. Ecco i nostri consigli!

Sindrome di Asperger: definizione, diagnosi e cura

Difficoltà a comunicare, la chiusura in una passione, rumori troppo aggressivi… Ti riconosci o pensi a qualcuno leggendo questa breve descrizione? Si tratta dei tratti caratteristici delle persone affette dalla sindrome di Asperger, una leggera forma di autismo. È importante capire a fondo questa sindrome per farsi accompagnare o accompagnare al meglio coloro che ne soffrono. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Cosa significa avere un carattere forte per una donna?

A quanto pare ho un carattere troppo forte. O almeno è quello che dicono le persone che si sentono aggredite quando do il mio parere o esprimo il mio scontento. Si direbbe quasi che preferiscano che finga pur di dar loro ragione…. Eppure, avere un carattere forte non è necessariamente qualcosa di negativo! Anzi, è positivo per la mia salute e per quella di chi ci circonda. Sì, ho un bel caratterino, e quindi?

Piangere davanti ai propri figli: segno di debolezza o lezione di vita?

Da bambino, tutto è un pretesto per versare una lacrimuccia. Gestire le emozioni è una cosa da adulti, soprattutto da genitori. O perlomeno, ci provano. Eppure, ho visto i miei piangere e non li biasimo affatto. Oltre a queste immagini strazianti, la loro «mancanza di pudore» mi è servita tanto nella vita. Grazie mamma, grazie papà: non sono un robot senza cuore! Per far sì che tutti i genitori smettano di farsi dei complessi e di sforzarsi per evitare di piangere, dirò la mia sulla questione. Non in qualità di esperta, ma come una bambina un po’ cresciuta che ha già visto crollare e scoppiare in lacrime i suoi genitori e che se lo ricorda ancora.

Perché mi innamoro sempre degli uomini che non mi amano?

Ogni volta la stessa storia, sei attratta da uomini che non si interessano a te, che non ti fanno stare bene, che sono totalmente inaccessibili? Ma perché ricadi sempre nello stesso schema drammatico? Nathalie Prussia-Collin, autorevole psicologa francese, ci spiega questo comportamento.

Mi sento diversa: non tutti i mali vengono per nuocere!

"Beh, ma tu sei un artista!". "Si vede che sei un po' originale!" Questo è proprio il tipo di osservazione che i miei amici mi fanno spesso (molto, troppo spesso). Complimenti? Non proprio. Più che altro è un modo educato di farmi capire che non sono come loro, che sto facendo troppo, o troppo poco, che non seguo il ritmo. La verità? Credo che abbiano ragione!

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!