Riconversione professionale: è il momento di cambiare lavoro?

Aggiornato il da Ginevra Bodano

Ho 32 anni e non riesco a immaginare di fare lo stesso lavoro per tutta la vita. A volte sogno cose semplici, come lavorare con i fiori. Ho sempre in mente un'idea: diventare fiorista un giorno sarebbe una grande avventura! Perché sì, cambiare lavoro non è impossibile! A volte ci si annoia della routine della vita quotidiana, non ci si ritrova più in quello che si fa, il lavoro non piace più, ecc. Tutti questi motivi possono portare a cambiare professione!

Riconversione professionale: è il momento di cambiare lavoro?

I motivi di una riconversione professionale

Ci sono diversi motivi per cui si desidera cambiare mestiere. In particolare la routine e il malessere al lavoro! A seconda della nostra vita quotidiana, potremmo voler ricollegarci a un lavoro che ha valori forti che ci spingono a eccellere. Tuttavia, è importante non partire per un capriccio, da un giorno all'altro. Devi pensare attentamente a questo cambio di carriera e individuare le ragioni di questo desiderio. Per quanto mi riguarda, non sono ancora arrivato a questo punto 😬 ! Sono felice della mia carriera perché ho due lavori, uno dipendente e uno autonomo.

Un terzo dei cambiamenti  🤯 !

Il cambio di carriera è qualcosa che gira nella testa di molti dipendenti. La prova è che nel 2021, secondo uno studio di France Compétences, il 25% dei lavoratori del settore privato ha dichiarato di aver subito almeno un cambio di carriera negli ultimi 5 anni!

Riconoscere i segnali per cambiare lavoro

Ci sono chiaramente dei segnali che indicano che non puoi sbagliare quando sei stanco del tuo lavoro. Perciò, per rimettere in moto la tua carriera, devi essere in grado di riconoscerli. Ecco un elenco non esaustivo che può servire da monito:

  • Provi uno stress ricorrente quando devi andare al lavoro
  • Cerchi di lasciare il lavoro il prima possibile
  • Non sei più motivato
  • procrastini
  • Ti annoi al lavoro
  • Sei di cattivo umore
  • Ci sentiamo invidiosi quando gli altri ci dicono quanto stanno bene al lavoro
  • Fantastichiamo su altri lavori
  • ecc.

Tutti questi elementi possono essere parte dei segnali che il nostro inconscio ci sta dicendo "BASTA" 🛑 . Dobbiamo ascoltarci per riuscire a capire che il nostro lavoro non ci soddisfa più. Può essere spaventoso, ma è per stare meglio nella nostra testa e nella nostra vita, ecco perché è fondamentale mettere il dito su ciò che ci piace davvero.

Cambiare lavoro, sì, ma cosa scegliere?

Alcune persone sanno già che lavoro farebbero se dovessero riqualificarsi, come me che sto pensando di diventare un giorno una fiorista. Tuttavia, non è così per tutti! A volte ci si accorge di non voler continuare a fare lo stesso lavoro che si è sempre fatto. Devi fare un bilancio di ciò che vuoi e di ciò che non vuoi più fare.

💼Fare un bilancio delle competenze è una buona soluzione per conoscere le proprie conoscenze e il proprio know-how. Tuttavia, il bilancio delle competenze non è uno strumento adatto a tutti. A volte il risultato di questo test è deludente perché ti offrirà un lavoro identico o quasi a quello che stai già svolgendo. Solo alcuni compiti o responsabilità differiranno. Se vuoi davvero cambiare il tuo percorso di carriera, la definizione di un piano d'azione con un career coach può essere una soluzione più personalizzata e coerente con ciò che sei.

Trovare ciò che ci fa stare bene

Molte persone che hanno cambiato lavoro dicono di essersi sentite a disagio, di non essersi adattate. È sufficiente rendersene conto. Quindi, per sapere quale lavoro potrebbe piacerci, dobbiamo chiederci cosa è essenziale per noi. Questo è il principio dell'Ikigai, una filosofia giapponese che ci permette di trovare la nostra ragione di vita. Una volta capito, ci saranno cose ovvie che ci salteranno agli occhi!

👀

Se hai difficoltà a lavorare in smartworking, ecco alcuni consigli per farlo al meglio

Quindi, il freno principale che dovrai affrontare saranno le tue convinzioni limitanti e tutte le idee preconcette che possiamo avere sul successo, sul lavoro, sull'imprenditorialità o anche su cose più insidiose come il nostro sesso o la nostra età. Per scoprire cosa fare, devi essere disposto ad abbattere alcune barriere, ma anche osare ed essere curioso. "Non sono troppo vecchio per avviare un'attività o per imparare cose nuove. Non è mai troppo tardi per imparare a realizzare bouquet e a creare un e-shop per venderli.
Se rimaniamo bloccati nelle strutture che ci limitano, è probabile che non riusciremo a fare nulla, perché è impossibile trovare un percorso soddisfacente ascoltando solo i propri pensieri limitanti.

Per scoprire cosa cambiare, agiamo per gradi:

  • 1. Devi iniziare ad esplorare tutte le opzioni che ti interessano ascoltando il tuo cuore e la tua intuizione. Vai in tutte le direzioni ⤴️↪️! In questa prima fase, non limitarti in termini di tempo, spazio, denaro, ecc. Proprio come quando eri bambino, fai una lista di tutte le cose che sogni di essere. Solo in un secondo momento penserai alla fattibilità, ma questo primo passo ti permette di identificare le occupazioni che ti mobilitano, quelle che hanno un senso per te e i punti in comune che possono avere tra loro.
  • 2. In una seconda fase, cerca i percorsi che corrispondono alle tue motivazioni professionali, alle tue ambizioni, alle tue esigenze personali (valori, equilibrio vita privata/lavoro, orari di lavoro, telelavoro) e infine alla tua sicurezza finanziaria.

Una volta che avrai fatto questo lavoro su te stesso, avrai sicuramente un'idea più chiara della carriera che vuoi intraprendere. Lascia che l'idea si affermi in te per un po' di tempo, poi chiarisci il tuo progetto e decidi di seguirlo.

È il momento giusto per cambiare lavoro?

È normale chiedersi se sia il momento giusto per cambiare lavoro, visto il clima socio-economico... Tra la pandemia che ha avuto un impatto, la guerra in Ucraina, l'aumento dell'inflazione, è difficile pensare che sia un buon momento per fare una svolta a 180°! Ma non perdere la speranza e cerca di capire se il settore che ti piace sta assumendo. È importante informarsi sul settore di attività in cui vuoi cambiare direzione per evitare delusioni e fallimenti nel tuo cambio di carriera!

Informaticienne

 Ad esempio, l'artigianato e l'informatica sono settori molto apprezzati. Le persone si rivolgono sempre più agli artigiani per evitare i grandi gruppi e gli sviluppi tecnologici sono in aumento!

Cambiare lavoro a 40 o 50 anni?

Non esiste un'età ideale per cambiare lavoro. Puoi farlo a 30 o a 50 anni! L'importante è sapere cosa si vuole, ascoltare il proprio istinto e circondarsi di persone! Infatti, i professionisti possono aiutarci a realizzare i nostri progetti di conversione in modo da farlo nelle migliori condizioni. L'età è nella mente, l'importante è non perdere la motivazione! Dobbiamo sempre essere in accordo con noi stessi e lasciare da parte l'ansia per andare avanti e lanciarci. Fidiamoci di noi stessi e ascoltiamo le nostre emozioni💪 !

Il consiglio della redazione: chiedi aiuto!

C'è una bella differenza tra il voler cambiare la propria vita e il proprio lavoro e il farlo davvero! Farsi accompagnare da un coach specializzato in riconversione è la scelta migliore. Insieme analizzerete la situazione e preparerete il futuro. Fare il grande passo, abbandonare il comfort e le abitudini richiede una buona dose di coraggio e preparazione, quindi non farlo da solo.


🤗Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e adesso! 
#BornToBeMe


Contatta uno psicologo

Potrebbe interessarti:

Fonte : Indeed

Articolo suggerito da Ginevra Bodano

Giovane donna sensibile ed empatica, cerco di conquistare il mondo armata del mio corpo minuto e del mio animo grande. L’unico modo che conosco per riuscire ad esprimere ciò che provo è la scrittura, insieme al canto, il disegno, la fotografia, la danza, il teatro… Beh, lo ammetto, non è l’unico, ma...

Gli articoli appena pubblicati

Come si vive con una persona ipersensibile? Ecco i nostri consigli!

Piangere davanti a una pubblicità? Fatto ✅. Essere disturbati da qualsiasi rumore? Certo ✅. Non sei in grado di gestire le tue emozioni negative? Certo ✅. Tutte le persone ipersensibili lo sperimentano quotidianamente. Almeno, io lo faccio. Esatto, faccio parte della squadra delle emozioni! Non è abbastanza facile per me, quindi quando sono in una relazione so che il mio partner è perso. Per questo ho scritto una piccola guida per aiutare le persone che vivono quotidianamente con una persona ipersensibile.

Disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività, di cosa si tratta?

Difficoltà nel concentrarsi, di stare immobile o di controllare le proprie pulsioni. Ecco alcuni segni del disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività. Più comunemente noto come ADHD, se ne parla tanto per bambini e adolescenti, ma può toccare anche gli adulti. Le conseguenze di questo disturbo dell’attenzione si ritrovano nella vita quotidiana, sociale, familiare, scolastica o professionale. Ecco perché è importante sapere se ci tocca da vicino, a noi in prima persona o magari a nostro figlio.

Come punire in modo efficace i propri figli? Ecco alcuni consigli

Sono sempre tanto carini...quando dormono! Non c’è niente da fare, nemmeno le punizioni funzionano e tuo figlio continua a fare una marea di danni! La conseguenza? Non ti senti rispettata, alle volte quasi inutile. Tuttavia, c’è una buona notizia, ovvero che esistono delle soluzioni per ritrovare il tuo potere. Come punire un figlio in modo efficace? Vediamolo!

Perché mi sento sempre in colpa?

Il senso di colpa ti divora anche se non hai fatto niente di male? Perché finisci sempre per darti la colpa di tutto? Quali sono i motivi? C’è un modo per smettere e imparare a stare meglio. Ecco i nostri consigli!

Sindrome di Asperger: definizione, diagnosi e cura

Difficoltà a comunicare, la chiusura in una passione, rumori troppo aggressivi… Ti riconosci o pensi a qualcuno leggendo questa breve descrizione? Si tratta dei tratti caratteristici delle persone affette dalla sindrome di Asperger, una leggera forma di autismo. È importante capire a fondo questa sindrome per farsi accompagnare o accompagnare al meglio coloro che ne soffrono. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Cosa significa avere un carattere forte per una donna?

A quanto pare ho un carattere troppo forte. O almeno è quello che dicono le persone che si sentono aggredite quando do il mio parere o esprimo il mio scontento. Si direbbe quasi che preferiscano che finga pur di dar loro ragione…. Eppure, avere un carattere forte non è necessariamente qualcosa di negativo! Anzi, è positivo per la mia salute e per quella di chi ci circonda. Sì, ho un bel caratterino, e quindi?

Piangere davanti ai propri figli: segno di debolezza o lezione di vita?

Da bambino, tutto è un pretesto per versare una lacrimuccia. Gestire le emozioni è una cosa da adulti, soprattutto da genitori. O perlomeno, ci provano. Eppure, ho visto i miei piangere e non li biasimo affatto. Oltre a queste immagini strazianti, la loro «mancanza di pudore» mi è servita tanto nella vita. Grazie mamma, grazie papà: non sono un robot senza cuore! Per far sì che tutti i genitori smettano di farsi dei complessi e di sforzarsi per evitare di piangere, dirò la mia sulla questione. Non in qualità di esperta, ma come una bambina un po’ cresciuta che ha già visto crollare e scoppiare in lacrime i suoi genitori e che se lo ricorda ancora.

Perché mi innamoro sempre degli uomini che non mi amano?

Ogni volta la stessa storia, sei attratta da uomini che non si interessano a te, che non ti fanno stare bene, che sono totalmente inaccessibili? Ma perché ricadi sempre nello stesso schema drammatico? Nathalie Prussia-Collin, autorevole psicologa francese, ci spiega questo comportamento.

Mi sento diversa: non tutti i mali vengono per nuocere!

"Beh, ma tu sei un artista!". "Si vede che sei un po' originale!" Questo è proprio il tipo di osservazione che i miei amici mi fanno spesso (molto, troppo spesso). Complimenti? Non proprio. Più che altro è un modo educato di farmi capire che non sono come loro, che sto facendo troppo, o troppo poco, che non seguo il ritmo. La verità? Credo che abbiano ragione!

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!