Come superare le convinzioni limitanti e vivere sereni

Aggiornato il da Giada Paoli

“Non ci riuscirò mai”, “Non ho alcun talento”… BASTA! Cosa fanno questi pensieri nella mia testa? Chi ce li ha messi? Se si sono fatti spazio quando ero bambino, è tempo di liberarmene per stare bene e ritrovare un po’ di fiducia in me stessa. Queste frasi assassine non distruggeranno il mio potenziale o la mia felicità, ho intenzione di fare del mio meglio per sterminarle! Ecco 6 consigli per identificarle.

Come superare le convinzioni limitanti e vivere sereni

Cosa sono le convinzioni o credenze limitanti?

Una convinzione limitante è un'idea o una credenza su se stessi che ci frena in qualche modo.

👉 Possiamo definire una convinzione limitante come un’idee che abbiamo su noi stessi che va a intaccare la nostra autostima, rendendoci più insicuri.

Ad esempio, partire dal presupposto che non si a bravi a fare determinate cose, e quindi rifiutare esperienze di vita o professionali per paura di non essere all'altezza. Le convinzioni limitanti sono spesso accompagnate da un forte pessimismo e da un forte senso di inadeguatezza (spesso ci si sente diversi dagli altri), per questo è importante avere consapevolezza dei propri limiti, non per restarne imprigionati, ma per cercare di oltrepassarli.

6 consigli per riconoscere ed eliminare le convinzioni limitanti

1) Riconosco una frase negativa quando ne vedo una

Non sai dove cercare? Sappi che esistono tre grandi famiglie di convinzioni limitanti. Solitamente esprimono:

  • La rassegnatezza con frasi come “Le cose non cambieranno mai”, “Bisogna accettare le cose così come sono
  • L’impotenza che si fa sentire non appena ci diciamo “Non posso farci niente”, “Non sono capace”, “Non ce la posso fare
  • La svalorizzazione ogni volta che ci si dice “Non merito di farcela”, “Gli altri sono migliori di me”,  “Io non riesco, fallo tu”.

Persone che si nascondono

“Le nostre convinzioni possono uccidere il nostro potenziale… o accentuarlo”


2) Analizzo le mie convinzioni

Quelle che sono ancorate dentro di me in seguito a un caso isolato (ma che io poi ho generalizzato). Per identificare queste finte verità posso anche procedere tramite categorie. Per esempio:

  • L’amore e le relazioni: ogni volta che penso che le persone interessanti non sono mai libere, o che mostrare i miei sentimenti faccia di me una persona debole
  • Il lavoro e il successo: quando penso che ce la fanno solo gli altri o che il lavoro è sempre una fatica
  • Il denaro: quando penso che tutte le persone ricche siano disoneste o che i soldi non fanno la felicità
  • La salute, il diritto alla felicità, la soddisfazione personale: quando immagino che gli altri mi amerebbero di più se fossi più accondiscendente

👉 Leggendo tutte le cose che mi vengono in mente automaticamente sull’argomento, cerco di bloccare i convinzioni limitanti. La maggior parte del tempo si tradiscono poiché riguardano tutte le frasi che cominciano con “Sono sempre…”, “Sono troppo/troppo poco…”  😒

3) Faccio un bilancio della mia vita

Ripenso a tutte le volte in cui mi sono sentita frustrata, che ho provato un forte malessere al lavoro o nelle relazioni. Passo in rassegna anche tutte le volte in cui sono stata a due passi dal farcela, in qualsiasi campo. Rivivere la scena mi aiuta ad analizzarla e istintivamente le mie credenze limitanti tornano all’attacco. Solo che questa volta le aspetto preparata, pronta a smascherarle.

4) Cerco nel passato

Solitamente sono i genitori, i professori e tutti coloro che dovrebbero insegnarci a vivere che ci hanno incollato addosso dei convinzioni limitanti  😥. Ti ricordi cosa ti dicevano queste persone? Se sono cose simili ai cattivi giudizi su voi stessi, allora sei sulla buona strada.

5) So chi sono

Se non fossi così, questo lavoro non avrebbe senso. È necessario essere onesti con se stessi e comprendere la propria vera personalità ed essenza, non il ruolo che decidi di giocare davanti agli altri 🤗. Le credenze limitanti sono riconoscibili poiché impediscono di essere se stessi, di coltivare le proprie forze e di esprimersi rimanendo integri.

6) Se penso di averne trovato uno, cerco di approfondire l’analisi

Ma sotto sotto i miei pensieri mi frenano? Mi sento frustrata? Per capirlo mi pongo queste domande 🧐:

  • Da dove arriva questo pensiero? La persona che me lo ha trasmesso è affidabile? È un modello per me?
  • Cosa c’è di ridicolo o assurdo in questo pensiero?
  • Quali sono le conseguenze sulle mie emozioni?
  • In che modo influenza il mio rapporto con gli altri?
  • Quanto mi costa questo pensiero a lungo termine?

Donna che si pone delle domande

Diventare consapevoli dei propri meccanismi è il primo passo verso la liberazione.


Il consiglio della redazione: Le nostre convinzioni ci possono essere costruttivi o distruttivi

Come diceva Buddha, “Siamo quello che pensiamo, e con i nostri pensieri costruiamo il nostro mondo”. Lo psicologo Aoutif Robert conferma questa teoria e spiega che le nostre convinzioni limitano il nostro potenziale. Freni e blocchi trovano spesso origine nella nostra educazione, nelle persone che ci circondano, nella generalizzazione delle esperienze passate negative o dolorose, nell’interpretazione dei nostri fallimenti.

Prima di liberarsene, bisogna identificarli. Essere consapevoli di avere convinzioni limitanti è cambiare punto di vista sulla situazione. Le nostre convinzioni sulle nostre forze e debolezze, nelle nostre capacità o incapacità hanno un enorme potere: aiutarci o distruggerci, sta a noi scegliere! Per ritrovarti, basta zittire quella vocina dentro di te. Ora che ne sei consapevole, solo tu hai il pieno controllo.

 
🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Contatta uno psicologo


Ecco altri articoli che potrebbero interessarti: 


Fonte: Il potere delle parole e della PNL di Robert Dilts 

Articolo suggerito da Giada Paoli

Il mio sogno è vivere sognando ad occhi aperti, amando infinitamente e sentirmi libera di essere ciò che desidero.

Gli articoli appena pubblicati

Come superare i nostri complessi inutili?

Gambe troppo larghe, labbra troppo sottili, cicatrici, timidezza… che si tratti di complessi fisici o mentali, questi sono spesso inutili e capaci di rovinarci la vita e renderci infelici. Ma non bisogna permettergli di sovrastarci! Siamo meglio di così!

Di cosa si occupa la sofrologia? Ecco i suoi numerosi benefici!

Ho riscontrato diversi problemi nel gestire la mia ansia nel corso di questi ultimi anni. Ho deciso dunque di iniziare un percorso con una psicologa, ma una cara amica mi ha consigliato di provare anche qualche seduta con un sofrologo. Secondo la sua opinione, il sofrologo aiuta a rilassarti e ti insegna a gestire meglio lo stress. Dopo diverse sedute, ho iniziato a sentire gli effetti positivi di questa pratica. Il mio corpo non è più un fascio di nervi! La sofrologia fa parte delle pratiche della “medicina dolce”, che hanno tantissimi benefici per il corpo e per lo spirito. Vediamo più da vicino questo metodo di crescita personale che mira a farci riconnettere con la nostra psiche.

Il metodo SMART per raggiungere degli obbiettivi intelligenti e realizzabili!

Per riuscire a concludere un progetto spesso e volentieri ci fissiamo degli obbiettivi, e questo è del tutto nella norma. Ma per ottimizzare le probabilità di successo e stabilire degli obbiettivi chiari, motivanti e realistici, ecco che entra in scena il metodo SMART! Vediamo insieme di che cosa si tratta.

Lavorare meno… per salvare il pianeta!

Il lavoro ha un grande valore per tutti noi, eppure potremmo essere tutti d’accordo sul fatto che non sia per forza sinonimo di benessere, né per noi né per il pianeta! Infatti, alcuni studi affermano che è necessario ridurre il prima possibile il nostro orario di lavoro, per poter ridurre le emissioni di gas serra che noi stessi generiamo. La situazione sta precipitando!

Come destabilizzare e far innervosire un narcisista perverso?

Vivi con un narcisista perverso o ne conosci uno e vorresti destabilizzarlo? Vuoi farlo arrabbiare perché ti mette in ridicolo, a volte in pubblico, ti fa soffrire, ti fa perdere la pazienza e vuoi vendicarti. Ma è difficile far arrabbiare una persona brava a manipolare gli altri, ama vittimizzare se stessa e gioca con le proprie emozioni. Farlo innervosire è l’unico modo per fare in modo che mostri la sua vera natura, per smascherarlo...

Ipocondriaci: 5 sintomi e caratteristiche per riconoscerli

Ti preoccupi spesso per la tua salute? Al minimo sintomo ti convinci di avere una malattia grave? Passi le giornate sui forum medici online? 😨 E se l’unica malattia di cui realmente soffri fosse l’ipocondria? Ecco i 5 sintomi tipici che toccano le persone ipocondriache.

Ansia sociale, sintomi e come superarla

Parlare in pubblico è un vero e proprio incubo e la fiducia in se stessi un sogno ancora troppo lontano. Si diventa paonazzi e non si riesce a nascondere il tremolio, la paura di essere ridicolizzati o umiliati fa perdere letteralmente il controllo. Se la timidezza può essere la causa di questo inconveniente, l’ansia potrebbe nascondere un malessere molto più profondo: l’ansia sociale, altrimenti nota come fobia sociale. Di cosa si tratta? Come si supera?

4 consigli per imparare ad amarsi: di' addio all’insicurezza!

“Faccio schifo”, “sono brutto”, “sono inutile” … difficile avere sempre una buona autostima. Eppure, è la chiave del nostro successo e del nostro equilibrio psicofisico. Sentirsi bene con sé stessi e con il proprio corpo, imparare ad amare sé stessi, è la cosa migliore che possiamo fare.

Come calmare e gestire gli attacchi di rabbia?

La rabbia, un sentimento che proviamo spesso. Ci spinge a reagire d’istinto, senza riflettere, portando a volte a situazioni sgradevoli. Qual è il segreto per controllare la propria rabbia e fare in modo che non prenda il sopravvento sulla ragione?

Non sopporto le persone! È una cosa seria, dottore?

Mi lamento al volante quando c'è un ingorgo, mi lamento alle casse quando c'è la fila, mi lamento il sabato quando tutti hanno deciso di andare in centro città. Non credo di riuscire più a sopportare le persone. La ragazza di città che sono sempre stata ha persino iniziato a sognare la campagna e una casa isolata per avere meno contatti sociali possibili. È una cosa seria, dottore? Beh, non proprio. Spiegazione.

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!