Come superare le convinzioni limitanti e vivere sereni

Aggiornato il da Giada Paoli

“Non ci riuscirò mai”, “Non ho alcun talento”… BASTA! Cosa fanno questi pensieri nella mia testa? Chi ce li ha messi? Se si sono fatti spazio quando ero bambino, è tempo di liberarmene per stare bene e ritrovare un po’ di fiducia in me stessa. Queste frasi assassine non distruggeranno il mio potenziale o la mia felicità, ho intenzione di fare del mio meglio per sterminarle! Ecco 6 consigli per identificarle.

Come superare le convinzioni limitanti e vivere sereni
 
 Sommario

Cosa sono le convinzioni o credenze limitanti?

Una convinzione limitante è un'idea o una credenza su se stessi che ci frena in qualche modo.

👉 Possiamo definire una convinzione limitante come un’idee che abbiamo su noi stessi che va a intaccare la nostra autostima, rendendoci più insicuri.

Ad esempio, partire dal presupposto che non si a bravi a fare determinate cose, e quindi rifiutare esperienze di vita o professionali per paura di non essere all'altezza. Le convinzioni limitanti sono spesso accompagnate da un forte pessimismo e da un forte senso di inadeguatezza (spesso ci si sente diversi dagli altri), per questo è importante avere consapevolezza dei propri limiti, non per restarne imprigionati, ma per cercare di oltrepassarli.

6 consigli per riconoscere ed eliminare le convinzioni limitanti

1) Riconosco una frase negativa quando ne vedo una

Non sai dove cercare? Sappi che esistono tre grandi famiglie di convinzioni limitanti. Solitamente esprimono:

  • La rassegnatezza con frasi come “Le cose non cambieranno mai”, “Bisogna accettare le cose così come sono
  • L’impotenza che si fa sentire non appena ci diciamo “Non posso farci niente”, “Non sono capace”, “Non ce la posso fare
  • La svalorizzazione ogni volta che ci si dice “Non merito di farcela”, “Gli altri sono migliori di me”,  “Io non riesco, fallo tu”.

Persone che si nascondono

“Le nostre convinzioni possono uccidere il nostro potenziale… o accentuarlo”


2) Analizzo le mie convinzioni

Quelle che sono ancorate dentro di me in seguito a un caso isolato (ma che io poi ho generalizzato). Per identificare queste finte verità posso anche procedere tramite categorie. Per esempio:

  • L’amore e le relazioni: ogni volta che penso che le persone interessanti non sono mai libere, o che mostrare i miei sentimenti faccia di me una persona debole
  • Il lavoro e il successo: quando penso che ce la fanno solo gli altri o che il lavoro è sempre una fatica
  • Il denaro: quando penso che tutte le persone ricche siano disoneste o che i soldi non fanno la felicità
  • La salute, il diritto alla felicità, la soddisfazione personale: quando immagino che gli altri mi amerebbero di più se fossi più accondiscendente

👉 Leggendo tutte le cose che mi vengono in mente automaticamente sull’argomento, cerco di bloccare i convinzioni limitanti. La maggior parte del tempo si tradiscono poiché riguardano tutte le frasi che cominciano con “Sono sempre…”, “Sono troppo/troppo poco…”  😒

3) Faccio un bilancio della mia vita

Ripenso a tutte le volte in cui mi sono sentita frustrata, che ho provato un forte malessere al lavoro o nelle relazioni. Passo in rassegna anche tutte le volte in cui sono stata a due passi dal farcela, in qualsiasi campo. Rivivere la scena mi aiuta ad analizzarla e istintivamente le mie credenze limitanti tornano all’attacco. Solo che questa volta le aspetto preparata, pronta a smascherarle.

4) Cerco nel passato

Solitamente sono i genitori, i professori e tutti coloro che dovrebbero insegnarci a vivere che ci hanno incollato addosso dei convinzioni limitanti  😥. Ti ricordi cosa ti dicevano queste persone? Se sono cose simili ai cattivi giudizi su voi stessi, allora sei sulla buona strada.

5) So chi sono

Se non fossi così, questo lavoro non avrebbe senso. È necessario essere onesti con se stessi e comprendere la propria vera personalità ed essenza, non il ruolo che decidi di giocare davanti agli altri 🤗. Le credenze limitanti sono riconoscibili poiché impediscono di essere se stessi, di coltivare le proprie forze e di esprimersi rimanendo integri.

6) Se penso di averne trovato uno, cerco di approfondire l’analisi

Ma sotto sotto i miei pensieri mi frenano? Mi sento frustrata? Per capirlo mi pongo queste domande 🧐:

  • Da dove arriva questo pensiero? La persona che me lo ha trasmesso è affidabile? È un modello per me?
  • Cosa c’è di ridicolo o assurdo in questo pensiero?
  • Quali sono le conseguenze sulle mie emozioni?
  • In che modo influenza il mio rapporto con gli altri?
  • Quanto mi costa questo pensiero a lungo termine?

Donna che si pone delle domande

Diventare consapevoli dei propri meccanismi è il primo passo verso la liberazione.



Il consiglio della redazione: Le nostre convinzioni ci possono essere costruttivi o distruttivi

Come diceva Buddha, “Siamo quello che pensiamo, e con i nostri pensieri costruiamo il nostro mondo”. Lo psicologo Aoutif Robert conferma questa teoria e spiega che le nostre convinzioni limitano il nostro potenziale. Freni e blocchi trovano spesso origine nella nostra educazione, nelle persone che ci circondano, nella generalizzazione delle esperienze passate negative o dolorose, nell’interpretazione dei nostri fallimenti.

Prima di liberarsene, bisogna identificarli. Essere consapevoli di avere convinzioni limitanti è cambiare punto di vista sulla situazione. Le nostre convinzioni sulle nostre forze e debolezze, nelle nostre capacità o incapacità hanno un enorme potere: aiutarci o distruggerci, sta a noi scegliere! Per ritrovarti, basta zittire quella vocina dentro di te. Ora che ne sei consapevole, solo tu hai il pieno controllo.

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora!
#BornToBeMe


Fonte: Il potere delle parole e della PNL di Robert Dilts 

Articolo suggerito da Giada Paoli

Il mio sogno è vivere sognando ad occhi aperti, amando infinitamente e sentirmi libera di essere ciò che desidero.

Gli articoli appena pubblicati

10 cose da fare quando si è annoiati

Appena mi fermo un attimo, mi annoio. Proprio io che mi lamento sempre di non avere tempo di fare nulla, quando ce l’ho, non so come sfruttarlo! Sistemare la casa, chiamare un’amica, magari coltivare nuove passioni! Ci sono tantissime cose da fare per tenersi occupati, sbircia nella nostra lista di attività!

Tanatofobia, la paura della morte: come affrontarla e superarla?

“Ho paura di morire”, “ho paura che muoiano le persone che amo”, “cosa c’è dopo?”: tutte frasi che ti ossessionano ma... fortunatamente non succede niente! La paura della morte ti perseguita, ancor di più dopo quello che abbiamo vissuto durante la pandemia in cui contavamo ogni giorno il numero di morti. Cosa fare per superarla? La morte fa parte della vita, lo sappiamo, ma come gestirla? Come evitare di averne paura? 😱

Amo la mia comfort zone e ho 9 buone ragioni per non abbandonarla

Iscrivermi a una semi maratona se non sono sportiva? Leggere a voce alta un discorso per gli sposi quando detesto parlare in pubblico? Anche no! Vado controcorrente e sono fiera di dire che “Amo la mia zona di comfort e non voglio uscirne”. Dopo che avrai letto le 9 ragioni che motivano la mia scelta, tu e la tua comfort zone sarete inseparabili!

10 citazioni per imparare ad approfittare del presente

Che vengano pubblicate sui social o stampate e appese in un angolo della casa, le citazioni e gli aforismi ci spingono a riflettere e hanno sempre un effetto positivo sul nostro umore. Queste frasi, brevi ma efficaci, ci aiutano a guardare la nostra vita da un punto di vista diverso e ridimensionare i nostri problemi. Approfitta del presente perché è la cosa migliore che potresti mai decidere di fare.

Come presentare il nuovo compagno ai propri figli?

Il fatto che ti sei separato/a non preclude minimamente la possibilità di rifarti una vita, ma i tuoi figli, come prenderanno la notizia? La paura che il tuo nuovo compagno non venga accettato è grande, ma noi siamo dalla tua parte!

Sneating, la nuova tendenza per avere una cena offerta

Non hai mai sentito parlare di sneating? Sei curioso di sapere in cosa consiste? È una tecnica per certi versi crudele, ma che ti permette di avere delle cene o dei pranzi in ristoranti gratis. Lo sneating consiste nell’accettare una cena o un pranzo, chattando con uno sconosciuto, con la scusa di volerlo conoscere.

Segreti di famiglia: svelarli o custodirli per sempre?

La verità fa male... ma il silenzio fa ancora più male. Nessuna famiglia è perfetta, e ogni famiglia ha i suoi segreti. Più si cercano di nasconderli, più sembrano grandi. È difficile proiettarsi nel futuro quando i fantasmi del passato ci perseguitano. Quindi, è giusto liberarsi di questo peso e rivelare i nostri segreti di famiglia?

Flirtare significa tradire?

Nella lunga lista delle preoccupazioni di una coppia, un posto importante è occupato dal tema della fedeltà e del tradimento. Flirtare significa tradire? Guardare con insistenza Paolo, all’uscita di scuola dei bambini è infedeltà? La risposta è: dipende!

Disturbo narcisistico: cosa vuol dire e quali sono i sintomi?

Carismatici e sicuri di sé, i narcisisti sembrano capaci di fare tutto e invulnerabili, persone alle quali non può succedere nulla di male. Ma dietro questa apparenza si nasconde spesso una grande debolezza e la paura del fallimento: i primi sintomi del disturbo narcisistico. Come riconoscere una persona narcisista? E da cosa deriva questo disturbo? Ecco tutto ciò che c’è da sapere per gestire un disturbo narcisista.

Sono troppo pudica: perché è un problema?

In realtà sono una che parla di tutto: sentimenti, cose personali e nudità! Per me il pudore è una barriera inutile. Una mia amica però la pensa diversamente, dopo ben 10 anni di amicizia non riesce a spogliarsi davanti a me nemmeno in palestra. Mette sempre dei limiti. È una questione di rispetto? Forse. Pudore estremo? Sicuramente. Per lei esiste un solo credo: per vivere bene è meglio stare nascosti. Ma siamo davvero sicuri che si viva meglio?

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!