Non mi piace il mio corpo, come fare pace con me stesso?

Chi di noi non ha un rapporto di amore e odio con il proprio corpo? Chi di noi non si è già messo a dieta, iniziato a fare attività sportiva o addirttura pensato alla chirurgia estetica pur di cambiare qualcosa del proprio aspetto. Eppure, la strada più semplice è imparare a convivere con ciò che noi vediamo come difetti.
 
 Sommario

“Abbi buona cura del tuo corpo, è l'unico posto in cui devi vivere.”
Jim Rohn 

Il famigerato test allo specchio

Non mentiamo a noi stessi, siamo sempre pronti a trovare anche il più piccolo difetto. Quante volte siamo stati davanti allo specchio ad esaminarci? Smagliature, cosce poco toniche, seni non troppo sodi e quelle rughette che proprio non sopportiamo intorno agli occhi. La prima cosa che cerchiamo di fare e nascondere, coprire, dissimulare, il motivo? Proviamo vergogna, temiamo cosa gli altri potrebbero pensare vedendoci. Ed è così che anche la più piccola imperfezione diventa una vera e propria ossessione.

Fai pace con te stesso

Essere soddisfatti del proprio corpo non è così facile. Avere una cattiva immagine di sé può causare danni psicologici e fisici: perdita di fiducia in se stessi, timidezza, una sensazione costante di inutilità e può portare a disturbi quali l’anoressia, la depressione o la bulimia. Prima che sia troppo tardi, impara a volerti bene, ad accettare i tuoi difetti, la perfezione non esiste.

4 consigli per amare il tuo corpo

Non c'è una ricetta magica, solo qualche piccolo consiglio per aiutarti a stare bene, giorno dopo giorno.

1) Smettila di aspirare ad avere un corpo da modella

Sembra banale dirlo, ma ognuno di noi è diverso, unico, quindi voler assomigliare a qualcun altro a tutti i costi, è solo una perdita di tempo. Il nostro corpo non può e non deve obbedire a canoni di bellezza, molti di noi fanno di tutto per raggiungere la perfezione, ritrovandosi puntualmente a dover fare i conti con la realtà. Accettare l’idea di essere unici è il primo passo per accettare il proprio corpo!

2) Fai di testa tua

Il segreto è puntare sulla semplicità. Più aspiriamo alla perfezione più troviamo difetti. La prima cosa da fare è mettere ordine nel proprio armadio: sbarazzati dell’abbigliamento che non ti fa sentire a tuo agio, piuttosto che cercare a tutti i costi di entrarci dentro. Stessa cosa vale per le migliaia di creme, rossetti, fondotinta. Tieni solo ciò che ti vedi bene addosso, senza a tutti i costi voler indossare ciò che indossano gli altri.

3) Prenditi cura di te

Fare pace con il proprio corpo significa anche imparare ad amarlo e curarlo. Mangiare in modo più sano, fare un po' di sport, curare la pelle, tagliarsi i capelli, farsi un tatuaggio... Non trascurarti.

amare il proprio corpo

Impara ad amare il tuo corpo

La cosa migliore di tutte è che amando il proprio corpo, si può anche imparare ad essere, e rimanere, sé stessi.


4) Ringrazio il mio corpo

Può sembrare stupido, ma dopo aver sperimentato difficoltà, eccessi, magari una gravidanza, malattie e disturbi, il minimo che possiamo fare è ringraziare il nostro corpo. Ringraziarlo significa essere gentili, ed è l'inizio di un processo di riconciliazione. È un modo per creare un rapporto positivo con il nostro corpo

Consiglio della redazione – La perfezione non esiste!

Esigere sempre di più e non essere mai soddisfatti. È anche un ottimo modo per non fare mai progressi, per non cambiare mai il proprio comportamento e, in questo caso, per non riuscire mai a fare pace con se stessi.

Non raggiungere l’ideale che ci siamo prefissati, non significa necessariamente lasciarsi andare e sentirsi frustrati. No, significa accettare sé stessi per quello che si è, e cambiare ciò che possiamo cambiare!



Scritto da La Redazione Wengood

Lascia un commento

Gli articoli appena pubblicati

SAV.TITLE