Mia sorella è gelosa di me, come fare?

Aggiornato il da Ginevra Bodano

“Sei tu la figlia preferita”. Questa frase mia sorella me l’ha ripetuta milioni di volte. La sua gelosia ha complicato le nostre vite per tantissimo tempo, anche se io desideravo soltanto che fossimo più unite. Lei mi ha buttato addosso il suo rancore per diverso tempo, al punto che la situazione era diventata ingestibile: non ne potevo più di sentire quel sentimento misto tra rabbia e senso di colpa. Mettere una pietra sopra tanti anni di gelosia non è stato facile, ma ce l’abbiamo fatta! Esistono però delle soluzioni per fare in modo di non arrivare fino a questo punto, evitando che la gelosia ci porti a rovinare tutto. Vediamole insieme!

Mia sorella è gelosa di me, come fare?

Sorelle rivali da sempre: una gelosia che risale all’infanzia

La psicoterapeuta Silvia Podani ci spiega che la gelosia nasce durante l’infanzia, con l’arrivo di un nuovo bimbo all’interno della famiglia. Fin da quando eravamo piccole, mia sorella ripeteva ai miei genitori frasi come “quand’è che la riportiamo in ospedale?”. Questa frase non è poi così innocente, perché rappresenta le angosce del bambino che ha paura di perdere le attenzioni e l’amore dei genitori. Sfortunatamente, la sua gelosia non ha fatto che aumentare e peggiorare, intaccando considerevolmente la mia vita quotidiana e causandomi grosse difficoltà nel trovare il mio spazio all’interno della famiglia. Ogni volta che prendevo un voto più alto o mi si comprava qualcosa di nuovo, a casa mia iniziava una tragedia! Credevo che con la crescita la gelosia sarebbe passata ma, pur diventando più gestibile, è rimasta sempre presente.

La redazione ti consiglia - 4 consigli per imparare ad amarsi: di' addio all'insicurezza!

Quali sono le cause di questa gelosia?

Siamo tutti d’accordo sul fatto che i genitori perfetti non esistono, e anche nel dire che hanno una forte influenza nel rapporto tra fratelli. Se uno dei due figli è più incoraggiato o aiutato, le conseguenze saranno devastanti per l’altro. Per quanto mi riguarda, non mi sembra affatto che i nostri genitori ci abbiano trattate in modo diverso. Ma la mancanza di autostima può portare anche verso la gelosia e il tutto si amplifica ancor di più con l’arrivo dell’adolescenza. Ecco perché la gelosia di mia sorella non ha fatto che aumentare con l’andare degli anni. La paura dell’abbandono può ugualmente portare alla gelosia, e anche questo è un timore che nasce negli anni dell’infanzia. Ci sono dunque diverse ragioni che possono far nascere questa gelosia tra fratelli: la vera sfida è capire come allentare le tensioni per ritrovare serenità nella relazione.

Potrebbe interessarti - Segreti di famiglia: svelarli o custodirli per sempre?

Come placare la gelosia tra fratelli o sorelle?

1) Cercare il dialogo

Non è sempre facile confrontarsi con qualcuno quando c’è del rancore. È necessario però fare il primo passo per cercare di costruire un dialogo e poter capire da cosa deriva questa gelosia. Dev'essere un momento lontano dai conflitti: per esempio, si potrebbe proporre una discussione sana a proposito della relazione per cercare di mettere tutto nero su bianco.

2) Trovare le parole per esprimere il dolore

Parlare di come ci sentiamo e delle nostre sofferenze è importante. È fondamentale spiegarle come e perché la gelosia ha un impatto negativo sulla tua vita e che vorresti che la vostra relazione fosse sana e profonda. Anche lei deve però avere la possibilità di esprimersi, perché se c’è della gelosia nella relazione, significa che c’è della sofferenza che va compresa e curata.

3) Stare all’ascolto l’una dell’altra

Difficile stare zitte e buone quando nostra sorella ci grida contro, soprattutto quando ci rinfaccia cose avvenute 10 anni prima o piccoli dettagli che a noi sembrano insignificanti. Tuttavia, bisogna essere all’ascolto l’una dell’altra per poter accogliere più apertamente il suo dolore e fare dei passi in avanti verso il dialogo.

4) Aprirsi al perdono

Personalmente, per molto tempo ho provato molta rabbia nei suoi confronti a causa di alcune cose che mi aveva detto o rinfacciato. Alla fine però ci si rende conto che non serve a niente tutto questo rancore. Dunque, per avanzare da questo punto di vista, è fondamentale riuscire a perdonare: più teniamo dentro il nostro rancore e più sarà difficile trovare l’armonia.

5) Fare delle attività insieme

Al di là del dialogo, bisogna cercare di creare un vero e proprio legame. Con mia sorella, abbiamo deciso di dedicare una giornata al mese solo ed esclusivamente a noi, per ritrovarci, fare un’attività che ci piace o mangiare qualcosa di diverso. Uscire dal contesto prettamente familiare è importante per stabilire una nuova base da cui ripartire e per non subire l’influenza dei discorsi o dei comportamenti degli altri membri della famiglia, come per esempio i genitori.

Vedi anche - Relazioni tossiche in famiglia: come starne alla larga?

Gelosia tra sorelle: trovare la soluzione grazie alla terapia

Sfortunatamente, non tutti hanno la possibilità di avere uno scambio armonioso con la propria sorella. Per mettere da parte i vecchi rancori prima di ricominciare da capo, si può sempre pensare di fare ricorso a un professionista specializzato nelle terapie familiari. Il terapeuta potrà comprendere le origini profonde della gelosia e consigliare come lavorarci su. Le possibilità sono varie e questo processo verso il cambiamento può richiedere del tempo.

Io e mia sorella abbiamo deciso di agire in questo modo, anche se la nostra relazione non era una vera e propria catastrofe. Dopo diversi mesi di terapia, ho iniziato a notare che la gelosia si trasformava in ammirazione e sostegno, e questo per me è stato un vero e proprio sollievo. La nostra relazione è migliorata considerevolmente da quando abbiamo buttato fuori tutto ciò che ci tenevamo dentro da anni. Che gioia avere finalmente il rapporto che ho sempre sognato, dopo tanti anni di litigi e gelosie!


Il consiglio della redazione: cerca di metterti nei panni di tua sorella, com’è arrivata a questo punto?

Se tua sorella è gelosa e ha sempre pensato che tu fossi la preferita, probabilmente ci sarà una ragione. Se dice che i vostri genitori non vi hanno trattate allo stesso modo, sicuramente è così. O almeno, questa è la sua verità. I vostri genitori forse sono cambiati nel periodo che è trascorso tra la nascita dell’una e dell’altra? In ogni caso, dietro questa gelosia si nascondono dolore e rabbia, quindi cerca di ascoltarla e chiedile di parlarti apertamente del modo in cui si sente.

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Contatta uno psicologo


Fonte: milanopsicologo

Articolo suggerito da Ginevra Bodano

Giovane donna sensibile ed empatica, cerco di conquistare il mondo armata del mio corpo minuto e del mio animo grande. L’unico modo che conosco per riuscire ad esprimere ciò che provo è la scrittura, insieme al canto, il disegno, la fotografia, la danza, il teatro… Beh, lo ammetto, non è l’unico, ma...

Gli articoli appena pubblicati

Logorrea: come puoi fermare la diarrea verbale?

Chi non si è mai detto, dopo aver conosciuto una persona nuova, "ops, ho parlato un po' troppo"? A me è capitato spesso, perché tendo a stressarmi un po' troppo. So che il mio flusso di parole è dovuto alla mia ansia sociale. Tuttavia, può capitare di imbattersi in persone che parlano in modo davvero eccessivo, o addirittura del tutto incoerente. Si chiama logorrea e la causa principale non è lo stress. Quindi qual è la causa? Come puoi fermare questo flusso verbale e parlare con una persona logorroica? Ecco come fare.

Dermatillomania, ovvero come torturare la pelle...

Chi non si è mai schiacciatoun brufolo sul viso, sapendo benissimo che poi sarebbe peggiorato? Personalmente, non sono mai riuscito a resistere a quella protuberanza rossa e dolorosa sul mio viso. Tuttavia, non sono mai arrivata al punto di soffrire di dermatillomania. Dermatillomania è una parola apparentemente barbara che si riferisce al grattarsi la pelle fino a provocare cicatrici. Ma cosa si nasconde dietro questo comportamento? Come si fa a smettere di cercare di eliminare tutto il sebo dalla pelle? Ne parliamo.

Tra bellezza e sofferenza: chi è la donna bambina?

Ma chi è veramente una donna bambina? Certo, la donna bambina è in realtà un'adulta ma non è "cresciuta". Quindi si mantiene la sua personalità-camaleonte: innocente e sexy, affettuosa e diffidente, oggetto di fantasia o di irritazione: chi è veramente?

Come riconoscere una persona psicorigida?

“Devi farlo tu”, “No, tu non metterci mano”, “non si può fare diversamente”. Non ne posso più di tutti questi ordini! Addio libertà, solo ansia continua… No, non è una malattia essere rigidi, ma diciamo che rovina l’atmosfera. Ormai ho imparato a riconoscere le persone psicorigide per adattarmi. Ebbene sì, esiste un buon modo per reagire di fronte a queste persone che vogliono dirci anche quando respirare.

Il test del cubo la dice lunga sulla nostra personalità... o forse no!

“Immagina di camminare nel deserto e di vedere un cubo...”, un amico mi ha fatto un test della personalità lo scorso Capodanno. Era il test del cubo! Esiste da diversi anni ma non lo conoscevo ancora! Alcuni dicono che abbia origini giapponesi ma non ne sono certa. In ogni caso, farlo è stato super divertente!

Chi sono le persone INFP: cosa significa? qual è la tua personalità?

Il questionario MBTI (myers-briggs type indicator) è un questionario di personalità oltre che uno strumento per lo sviluppo personale. Permettere di conoscere il proprio MBTI (quale personalità hai), di saperne un po’ di più su se stessi e di capire come percepiamo e interagiamo con il mondo. Il tuo test MBTI dice che sei una personalità INFP? Che significa?

Odio gli animali: sono una persona orribile?

"Che carino quel cane, che tenero quel gatto…" Si, troppo carini, in foto però, non di certo sulle mie ginocchia! Ho molta più voglia di evitare gli animali piuttosto che di accarezzarli. Alcuni mi dicono che sono tremenda, ma non si rendono conto di tutti quelli che sono gli inconvenienti dell’avere un animale in casa, o la paura che personalmente provo all’idea. Non mi piacciono gli animali, mi fanno anche un po’ paura, ma da cosa potrebbe derivare questa fobia? Vediamolo insieme!

Sindrome della “brava ragazza”: come liberarsene?

Mi è sempre stato detto che sono una ragazza seria e responsabile. Quando ero piccola ne andavo fiera e questo mi spronava a dare sempre il meglio. Tuttavia, è da qualche anno che mi sento stanca di dover sempre dare il meglio di me e di dover sempre essere accomodante. Non ho mai permesso a me stessa di essere imperfetta, perché non volevo deludere gli altri. Con il tempo ho capito che non si trattava di un aspetto del mio carattere, ma della sindrome della brava ragazza. Le donne ne sono spesso vittime e questo ci impedisce di realizzarci e affermarci. Che cos’è la sindrome della brava ragazza e come liberarsene? Vediamolo insieme.

Positivià tossica: mi impongo di stare bene... e non va bene!

L’ottimismo è una bella cosa. “Andrà tutto bene”, “sii forte”, “tutto tornerà alla normalità”. Te lo sei detto e ridetto e te lo hanno ripetuto anche gli altri, ma se da un lato questa attitudine positiva è una cosa buona, dall’altro alle volte può diventare tossica. Quando ci impediamo ad ogni costo di stare male, la mente rischia di soffrirne profondamente.

Perché ho costantemente bisogno di attenzioni?

Anche tu hai la spiacevole tendenza a fare di tutto un dramma affinché gli altri si prendano cura di te? Non smetti mai di pretendere la loro attenzione, a qualunque costo? Se la risposta è si, fai sicuramente parte di quelle persone che vivono per attirare l’attenzione degli altri. A lavoro, tra amici o sui social, devi sempre essere il centro dell’universo. E nonostante questo comportamento eccessivo spesso e volentieri non ti faccia star bene, è più forte di te! Ma da cosa deriva? Come porvi rimedio prima che sia troppo tardi?

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!