Come trovare la propria passione? Le giuste domande da farsi

Aggiornato il da La Redazione Wengood

C’è una cosa che mi esaspera: l’espressione “vivere delle proprie passioni”. La passione, quella cosa che dovrebbe far vibrare l’anima, darti lo sprint per alzarti la mattina o non farti addormentare la sera. Quella cosa che ti incoraggiano a fare costi quel che costi, anche cambiare città, lasciare il lavoro o separarci dal partner. Siamo tutti destinati a qualcosa di speciale, no? 🤮 Solo che quando ancora non hai trovato la tua grande passione nella vita ti senti escluso da questo circolo di appassionati e hai l’impressione di non goderti la vita, di essere vuoto e di non conoscerti abbastanza. Ma sono sicura che chiunque può trovare ciò che lo appassiona, bisogna solo farsi le domande giuste!

Come trovare la propria passione? Le giuste domande da farsi
 
 Sommario

Qual è la mia passione?

Cerco la mia passione praticamente da sempre. Ho fatto un po’ di danza classica, dedicato due anni della mia vita alla poesia contemporanea, collezionato cartoline e dedico ancora oggi diverse ore a imparare nuove cose sulla tipografia, la formula 1 o sul puntinismo. Ho sempre voluto avere una passione e invidiavo le persone capaci di passare ore e ore a fare un determinato sport, a esercitare un’arte o un’attività, mentre io cambiavo idea di continuo.

Il termine “appassionata” penso che mi si addica, ma non a lungo termine 😁. Solitamente parto in quinta per qualcosa, ci dedico anche parecchio tempo fino a quando, un bel giorno, decido di passare ad altro. Non sono abbastanza costante o coinvolta? O forse la passione non è sempre come crediamo che sia.

Due pregiudizi sulla passione:

1) Ne esiste solo una!

La prima cosa che devi avere chiara in mente quando cerchi la tua passione è che LA passione, la sola e unica che ti segue per tutta la vita, non esiste necessariamente. Le passioni cambiano con l’età, le esperienze e i contesti. Per trovare ciò che ti appassiona, bisognerebbe cominciare a fare una lista delle cose ti piacciono, che ti divertono, che sai fare.

🙆 Tutto può essere una passione! Inutile paragonarsi a coloro che hanno costruito la carriera intorno alla loro passione. A volte le passioni sono semplicemente cose che ci piace fare e non necessariamente l’obbiettivo della nostra vita.

2) Meglio non avere una passione che vivere di questa e fallire

A proposito di passioni, evita di porti dei limiti. Ma se tutto può essere una passione, restiamo comunque realisti rispetto alle ambizioni che le confidiamo. Non è che visto che mi piace cantare devo diventare necessariamente Adele. Bisogna essere onesti con se stessi e grazie a questa onestà riuscire a vivere pienamente la propria passione senza pressioni e senza paura di fallire o la paura di avere successo. 

Le domande da farsi per trovare la propria passione (o più di una)

La vita è breve, non aspettare oltre per trovare quella cosa in più che è capace di farti riprendere in mano le redini della tua vita. Sarò sincera, cercare ciò che ti rende felice richiede un lavoro di introspezione che può essere faticoso, ma una volta trovato, la vita avrà tutto un altro sapore 😊.

14 domande che possono aiutarti a trovare la tua passione

1) Cosa farei se non avessi bisogno di soldi?

2) Cosa vorrei che dicessero di me le persone al mio funerale?

3) Quali sono le cose che so fare meglio (quelle per le quali ricevo complimenti e che faccio meglio degli altri)?

4) Quali attività preferivo da bambino/a?

5) Cosa volevo diventare da grande?

6) Quale attività mi fa perdere la nozione del tempo?

7) Cosa faccio nel tempo libero?

8) Di quali argomenti mi piace parlare?

9) Cosa scatena la mia creatività?

10) Sono una persona socievole o solitaria?

11) Mi piace stare al chiuso o preferisco stare all’aperto?

12) Sono una persona manuale?

13) Qual è l’ultima cosa che ho imparato con piacere?

14) Cosa rimpiangerei di non aver fatto l’ultimo giorno della mia vita?

La redazione ti consiglia: 9 consigli per credere in sé: l’autostima va allenata!

Come trovare ciò che ti appassiona?

Queste domande hanno l’obiettivo di aiutare a trovare ciò che ci appassiona veramente ravvivando la fiamma dell’infanzia e dell’innocenza lontano dalle paure della vita adulta, dalle responsabilità e dai pregiudizi. Ti permetteranno anche di imparare a conoscerti meglio, individuare i tuoi interessi principali e ciò che ti fa sognare. Ma esistono altre strade da esplorare per trovare la tua passione:

  • sii curioso/a e con la mente aperta
  • dedica tempo alle cose che ti piace fare
  • accetta gli errori e soprattutto le cose che non sono sempre facili.

Trovare la propria passione richiede anche di uscire dalla propria comfort zone, mettere a tacere i pregiudizi e fare le cose anche se richiedono tempo e sacrifici.

👉 Una passione a volte può essere ingrata o difficile ma fare ciò che ami dà un senso alla vita… quindi alla fine ne vale la pena!


Il consiglio della redazione: è normale anche non avere passioni!

Non hai una passione, solo passatempi e nulla di più? Rilassati, capita! Come ci spiega lo psicanalista francese Eric Bénevaut “ci sono poche persone che non si interessano a nulla, tranne quelle depresse. Allo stesso tempo, ci sono una marea di persone che non hanno voglia di approfondire argomenti o attività sia a causa del loro carattere, sia perché non vogliono privarsi di tutte le varie possibilità”. Si fa spesso della passione il fine ultimo da raggiungere. Parliamo di qualcosa che è estremamente valorizzato nella nostra società e di conseguenza, se non se ne ha una, si tende a colpevolizzarsi e sentirsi in difetto. 🙃 Non ci sono norme in materia… passione o non passione, alla fine che importa? Che ognuno viva come gli pare! È solo una questione di equilibrio, le persone che non hanno una passione non sono più infelici delle altre. In ogni caso, se senti che qualcosa non va, non esitare a contattare uno psicologo. Insieme capirete cosa succede dentro di te e potrai finalmente spiegare le ali.


🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe



Fonte: Come trovare la propria passione di Sabrina Torres


Altri articoli che potrebbero interessarti:

Articolo suggerito da La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Il super-io, incontro con il nostro giudice interiore

Anche se non sei esperta di psicanalisi, se c’è un nome che tutti conoscono, è quello si Freud. Nel 1923, Freud pubblica L’Io e l’Es. Nella sua opera, definisce e sviluppa il concetto del super-io in parallelo all’Io e l’Es. Il super-io sarebbe la nostra coscienza morale. Approfondiamo l’argomento insieme.

Yoga e meditazione a servizio della depressione

Senza trattamento, più della metà delle persone che hanno subito un episodio depressivo, ne vivranno sicuramente un altro nel corso della loro vita. Ecco perché si tende subito a prescrivere antidepressivi. Ma cosa fare per i pazienti che non tollerano la terapia farmaceutica o che preferirebbero una soluzione più naturale? Lo yoga e la meditazione possono essere una soluzione.

Il complesso di superiorità o l’illusione della superiorità, cosa

Sembra che non le piaccia nessuno quanto le piace se stessa. Parla spesso di lei, e sempre con grandi complimenti, ti prende in giro, cerca di sovrastare gli altri, sembra disprezzare tutto e ha un forte problema di autostima. Benvenuta nel paradosso del complesso di superiorità, che nasconde nel 90% un complesso di inferiorità!

Lo scambismo, la pratica che infiamma…

Se ti dico “scambismo”, a cosa pensi? Incontri sordidi in discoteche in cui si accede solo se mascherati e in accappatoio? Nel mio caso la serie YOU mi ha permesso di vedere lo scambismo sotto un altro punto di vista (lato omicida a parte), e ne sono felice perché questa pratica coinvolge sempre di più le nuove generazioni, è molto più sexy di quanto pensassi e potrebbe anche aiutarti a riaccendere il desiderio! Pronta a scambiare?

Senso di ingiustizia, come nasce e come gestirlo?

La vita è ingiusta! Chi non ha mai avuto la sensazione di subire un’ingiustizia e non ha mai pensato che la vita sia difficile? Io sì! Mi piacerebbe che tutto andasse liscio come l’olio ma spesso rimango delusa. Diventa difficile gestire la frustrazione, la rabbia, l’impotenza e il senso di ingiustizia. Come superarli? Cosa significa avere sempre questo senso di ingiustizia e come sopportarlo?

Disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività, di cosa si tratta?

Difficoltà nel concentrarsi, di stare immobile o di controllare le proprie pulsioni. Ecco alcuni segni del disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività. Più comunemente noto come ADHD, se ne parla tanto per bambini e adolescenti, ma può toccare anche gli adulti. Le conseguenze di questo disturbo dell’attenzione si ritrovano nella vita quotidiana, sociale, familiare, scolastica o professionale. Ecco perché è importante sapere se ci tocca da vicino, a noi in prima persona o magari a nostro figlio.

Perché mi vedono come una bambina in famiglia? Sono stanca dell’infantilizzazione!

A breve faccio 32 anni ma in famiglia mi trattano tutti come una bambina. Mi infantilizzano criticando le mie scelte, dalle più importanti a quelle più futili… E come se non bastasse mi dicono cosa fare, senza che nessuno gli abbia chiesto niente. Mi considero ormai abbastanza grande per poter fare le mie scelte e comportarmi come meglio credo! Perché mi trattano così? Come uscire dal meccanismo di infantilizzazione dei genitori o, peggio, dei suoceri? Scopriamolo insieme.

Perché non riesco a fare un passo indietro?

Fare un passo indietro, relativizzare, lasciare la presa, tutte cose che ci farebbero bene ma che non sono sempre semplici. Il capo ti rimprovera, arrivi in ritardo all’asilo sotto lo sguardo rabbioso della direttrice, la casa è sommersa di cose da lavare ma il partner sembra non averci fatto caso. Basta, chiedo il divorzio! O forse… imparo a fare un passo indietro e farmi le domande giuste per prendere le decisioni giuste!

Sono triste, ed è una buona notizia! (Hai capito bene!)

“Sono triste”. È una frase che pronuncio a bassa voce, tutti i mesi. Suscettibilità, stanchezza, sensibilità o malinconia, in ogni caso è da un bel po’ che cerco di evitare questo senso di tristezza. Al contrario, la tristezza è un’ottima consigliera!

Dispnea: come affrontare l’affanno?

Ti è mai capitato di avere difficoltà a respirare? Affanno, respiro pesante, fiato corto, impossibilità di fare respiri profondi anche se non soffri d’asma o di altre patologie? Questi sono i tipici sintomi della dispnea, chiamata anche fame d’aria. Se si verificano dopo o durante uno sforzo fisico è del tutto normale, ma se succede senza alcun apparente pretesto, allora potrebbe nascondere una patologia più seria. Scopriamo cos’è la dispnea e come combatterla.

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!