Performance sessuale: smetti di fare pressioni inutili a letto!

Aggiornato il da Giada Paoli

Il sesso è come il lavoro. No, non sto delirando! Mi spiego meglio: sia nella nostra attività professionale che a letto, siamo soggetti alle ingiunzioni di prestazione della nostra società. Sì, in entrambi i casi dobbiamo produrre denaro o piacere. Sì, ma questa pressione sulle prestazioni ci sta rovinando la vita. Alcune persone ne rimangono intrappolate a tal punto da tagliare i ponti con il piacere. Perché si comportano così? E soprattutto, come uscire da questa pressione? Ecco alcune spiegazioni.

Performance sessuale: smetti di fare pressioni inutili a letto!
Sommaire : 

Una performance sessista

Il 68% degli uomini sente pressione durante il sesso, secondo un sondaggio di Charles.co sulla sessualità maschile. È vero che molti uomini si lasciano prendere da questa ricerca della performance. Come spiega il medico Gilbert Bou Jaoudé, gli uomini non vedono il sesso come un momento di piacere condiviso. È assolutamente necessario raggiungere l'orgasmo, altrimenti che senso ha 🤷‍♂️? Sto solo facendo una caricatura, perché molti la pensano così a causa della mascolinità tossica. Sì, viviamo in una società patriarcale, che adora il cliché del "maschio alfa" che deve essere una bestia da sesso grazie alla penetrazione con il martello pneumatico 😅.

🔞

Tutto questo è ovviamente rafforzato dalla pornografia, che ha un enorme impatto sulla sessualità maschile. Secondo lo stesso studio, il 46% degli intervistati ha ammesso che ha avuto un impatto sulla loro vita sessuale. Solo che la pornografia è ancora cinema, è montata e non riflette la realtà...

L'impatto sulle donnne

Gli uomini sono quelli che sentono maggiormente la pressione di doversi esibire durante il sesso. Ovviamente non è vero! Ho iniziato parlando di uomini, perché è comune pensare che gli uomini abbiano più pressione a letto. Tuttavia, le donne hanno altrettanta pressione durante il sesso. Siamo già sottoposte a tutte le ingiunzioni sul nostro corpo, sulla magrezza, sui capelli, sul seno, ecc.

Tuttavia, per illustrare "semplicemente" la pressione femminile, basta fare una domanda: hai mai finto un orgasmo? Purtroppo, scommetto che molte donne risponderanno affermativamente... Ecco cosa dimostra un sondaggio Ifop: 2 donne su 3 hanno già simulato un orgasmo!

Couple au lit qui est malheureux

Molte donne sono messe sotto pressione dagli uomini e non hanno il coraggio di dire che non hanno goduto...

👉 Le ragioni sono molteplici: l'atto che si svolge solo intorno alla penetrazione, la scarsa conoscenza del proprio corpo, la paura di dire cosa piace davvero, un problema di vaginismo, ecc. Ma allora perché rispondiamo sistematicamente di sì alla domanda "sei venuta?" 😅 ? Perché vogliamo rassicurare il partner sul fatto che ha rispettato il suo ruolo e quindi la sua prestazione maschile... Insomma, è un circolo vizioso che non fa altro che perpetuare le ingiunzioni!

>>> Una buona cosa che ci permette di capire meglio come funzioniamo è la masturbazione >>> Masturbazione femminile, le chiavi del nostro piacere.

Come smettere di sentirsi sotto pressione a letto?

Fin dall'inizio di questo articolo, ho parlato solo da un punto di vista eterosessuale e classicamente di genere, cioè con un uomo di genere cis e una donna di genere cis. Confesso di non aver trovato dati relativi alla pressione sessuale nella comunità LGBTQIA+. È perché si tratta di persone che hanno decostruito tutti i cliché sul genere e sulla sessualità "normale", quella veicolata dalla società? Forse. Oppure la mancanza di studi su questa categoria di persone è dovuta al fatto che la società non si preoccupa di loro? Probabilmente sì.

In ogni caso, per quanto riguarda i numeri, possiamo dire che le persone che escono dallo schema classico hanno fatto un grande lavoro per decostruire la loro sessualità o il loro genere. È qui che si può fare la differenza: decostruire se stessi permette di non sentire più la pressione a letto. Ci liberiamo dalle ingiunzioni lavorando sui nostri pensieri.

Imparare a lasciarsi andare

Sai, quei pensieri che riguardano l'ottenere e dare un orgasmo a tutti i costi e l'essere "una buona scopata". Oppure quelli sulla frequenza del sesso: "Oh mio Dio, è un mese che non facciamo sesso! In breve, sono tutti questi piccoli pensieri che sono radicati in noi, a causa delle nostre esperienze e della società, e che fanno aumentare la pressione. Ci impediscono di concentrarci sull'essenziale: il piacere e le sensazioni. È mettendo il cervello in OFF e lasciandoci trasportare dalle sensazioni corporee che ci liberiamo definitivamente dalla pressione 🧠.

👉 Solo che è più facile a dirsi che a farsi. Ti ho già dato 7 consigli su come lasciarsi andare a letto, che possono essere un inizio per approfondire 🔎.

Tuttavia, se il blocco è immenso e non riesci a superarlo, la cosa migliore da fare è consultare un terapista sessuale che possa aiutarti a lasciar andare tutti i pensieri legati alla pressione sulle prestazioni. Anche parlare ed esprimere la tua visione della sessualità aiuta a decostruirla, con l'aiuto di un terapeuta. Quindi non aspettare oltre per liberare la tua sessualità ❤️ !

Il consiglio della redazione: ascoltati!

La pressione di essere una buona madre, un'impiegata modello e di successo, una buona scopata, la pressione è decisamente ovunque! Se stai leggendo questo articolo, sei già consapevole del fatto che questa pressione per le prestazioni sessuali non ha senso e che non deve gravare sulle tue spalle, il che è già una buona cosa. L'unica cosa che conta è ascoltare i tuoi desideri, il tuo corpo e le tue esigenze. Certo, è più facile a dirsi che a farsi, per questo ti consigliamo vivamente di avvicinarti a uno psicologo o a un sessuologo per fare il punto su questi argomenti per una sessualità felice e appagante.

🤗Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e adesso! 
#BornToBeMe


Contatta uno psicologo

Potrebbe interessarti:

Fonti : Psychiatryonline.it

Articolo suggerito da Giada Paoli

Il mio sogno è vivere sognando ad occhi aperti, amando infinitamente e sentirmi libera di essere ciò che desidero.

Gli articoli appena pubblicati

Come si vive con una persona ipersensibile? Ecco i nostri consigli!

Piangere davanti a una pubblicità? Fatto ✅. Essere disturbati da qualsiasi rumore? Certo ✅. Non sei in grado di gestire le tue emozioni negative? Certo ✅. Tutte le persone ipersensibili lo sperimentano quotidianamente. Almeno, io lo faccio. Esatto, faccio parte della squadra delle emozioni! Non è abbastanza facile per me, quindi quando sono in una relazione so che il mio partner è perso. Per questo ho scritto una piccola guida per aiutare le persone che vivono quotidianamente con una persona ipersensibile.

Disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività, di cosa si tratta?

Difficoltà nel concentrarsi, di stare immobile o di controllare le proprie pulsioni. Ecco alcuni segni del disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività. Più comunemente noto come ADHD, se ne parla tanto per bambini e adolescenti, ma può toccare anche gli adulti. Le conseguenze di questo disturbo dell’attenzione si ritrovano nella vita quotidiana, sociale, familiare, scolastica o professionale. Ecco perché è importante sapere se ci tocca da vicino, a noi in prima persona o magari a nostro figlio.

Come punire in modo efficace i propri figli? Ecco alcuni consigli

Sono sempre tanto carini...quando dormono! Non c’è niente da fare, nemmeno le punizioni funzionano e tuo figlio continua a fare una marea di danni! La conseguenza? Non ti senti rispettata, alle volte quasi inutile. Tuttavia, c’è una buona notizia, ovvero che esistono delle soluzioni per ritrovare il tuo potere. Come punire un figlio in modo efficace? Vediamolo!

Perché mi sento sempre in colpa?

Il senso di colpa ti divora anche se non hai fatto niente di male? Perché finisci sempre per darti la colpa di tutto? Quali sono i motivi? C’è un modo per smettere e imparare a stare meglio. Ecco i nostri consigli!

Sindrome di Asperger: definizione, diagnosi e cura

Difficoltà a comunicare, la chiusura in una passione, rumori troppo aggressivi… Ti riconosci o pensi a qualcuno leggendo questa breve descrizione? Si tratta dei tratti caratteristici delle persone affette dalla sindrome di Asperger, una leggera forma di autismo. È importante capire a fondo questa sindrome per farsi accompagnare o accompagnare al meglio coloro che ne soffrono. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Cosa significa avere un carattere forte per una donna?

A quanto pare ho un carattere troppo forte. O almeno è quello che dicono le persone che si sentono aggredite quando do il mio parere o esprimo il mio scontento. Si direbbe quasi che preferiscano che finga pur di dar loro ragione…. Eppure, avere un carattere forte non è necessariamente qualcosa di negativo! Anzi, è positivo per la mia salute e per quella di chi ci circonda. Sì, ho un bel caratterino, e quindi?

Piangere davanti ai propri figli: segno di debolezza o lezione di vita?

Da bambino, tutto è un pretesto per versare una lacrimuccia. Gestire le emozioni è una cosa da adulti, soprattutto da genitori. O perlomeno, ci provano. Eppure, ho visto i miei piangere e non li biasimo affatto. Oltre a queste immagini strazianti, la loro «mancanza di pudore» mi è servita tanto nella vita. Grazie mamma, grazie papà: non sono un robot senza cuore! Per far sì che tutti i genitori smettano di farsi dei complessi e di sforzarsi per evitare di piangere, dirò la mia sulla questione. Non in qualità di esperta, ma come una bambina un po’ cresciuta che ha già visto crollare e scoppiare in lacrime i suoi genitori e che se lo ricorda ancora.

Perché mi innamoro sempre degli uomini che non mi amano?

Ogni volta la stessa storia, sei attratta da uomini che non si interessano a te, che non ti fanno stare bene, che sono totalmente inaccessibili? Ma perché ricadi sempre nello stesso schema drammatico? Nathalie Prussia-Collin, autorevole psicologa francese, ci spiega questo comportamento.

Mi sento diversa: non tutti i mali vengono per nuocere!

"Beh, ma tu sei un artista!". "Si vede che sei un po' originale!" Questo è proprio il tipo di osservazione che i miei amici mi fanno spesso (molto, troppo spesso). Complimenti? Non proprio. Più che altro è un modo educato di farmi capire che non sono come loro, che sto facendo troppo, o troppo poco, che non seguo il ritmo. La verità? Credo che abbiano ragione!

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!