Zooterapia o pet therapy: star meglio grazie agli animali

Aggiornato il da La Redazione Wengood

Ti senti solo/a e senza sostegno morale? L’ansia pesa troppo sul tuo quotidiano? La soluzione potrebbe essere la zooterapia! Una tecnica che utilizza gli animali come mediatori, estremamente benefica per ritrovare fiducia in se stessi e una perfetta armonia. Vuoi conoscere i segreti di questa pratica?

 
 Sommario

Cani, gatti, cavalli, criceti... Solo alcuni esempi di animali che potrebbero aiutarti a stare meglio grazie alla zooterapia. Scopriamola insieme.

Cos’è la zooterapia?

La zooterapia, o mediazione animale, si pratica da soli o in piccoli gruppi grazie al prezioso aiuto di un animale appositamente addestrato. Questa tecnica che ci avvicina agli amici a quattro zampe permette di mantenere o migliorare il potenziale cognitivo, fisico, psicosociale o affettivo di certe persone. La mediazione animale interviene esclusivamente come aiuto supplementare alla terapia prescritta da un medico o da uno psicologo e non può quindi essere utilizzata da sola. L’animale assume il ruolo di mediatore tra il paziente e il professionista.

Quali animali ci aiutano?

Tutti le specie possono aiutarci con la mediazione animale. Tra i classici troviamo cani, gatti, cavalli ma anche i cosiddetti NAC, Nuovi Animali da Compagnia, come il coniglio o il porcellino d’India. Per esempio, il gatto è ideale per le persone ansiose poiché accarezzarlo è un gesto che regala serenità e calma. Il cavallo invece è particolarmente utile per i bambini autistici: pulendo e spazzolando i suoi zoccoli imparano a relazionarsi con l’altro. Ricorda anche che l’equiterapia è in piena espansione e allarga il suo campo di azione a diverse patologie. Il cane resta comunque il mediatore preferito di grandi e piccini.

“Proprio come l’uomo, gli animali sentono il piacere, il dolore, la felicità e la tristezza” Charles Darwin

Come funziona la zooterapia?

Generalmente, si effettua prima una seduta senza l’animale per fare conoscenza con il paziente, discutere e tentare di comprendere le sue problematiche per poi identificarne gli obbiettivi. Le sedute successive sono suddivise tra l’incontro con l’animale, l’esercizio e i saluti.

Quali sono i benefici della zooterapia?

La relazione uomo-animale contribuisce ad aumentare la stima e la fiducia in se stessi nonché l’armonia del corpo e della mente. Potremmo anche citare altri vantaggi come:

  • Riduzione dello stress e dell’ansia
  • Riduzione della pressione arteriosa e del ritmo cardiaco
  • Miglioramento dell’umore: molte persone che soffrono di depressione o di un disturbo bipolare trovano sollievo nell’idea di aiutare il proprio animale
  • Un sostegno morale nei momenti difficili
  • Diminuzione del senso di solitudine, in particolare tra i più anziani
  • Riduzione della percezione del dolore: per esempio, i malati che stanno in ospedale sarebbero più calmi, ottimisti e rilassati se stessero a contatto con un animale
  • Sostegno nel vincere la paura degli animali educandoli

Non a caso, anche le persone portatrici di handicap possono fare affidamento su un cane per facilitare vari aspetti della vita quotidiana. Troverai un esempio nella serie I migliori amici dell’uomo creata da Netflix, in particolare nell’episodio “La bimba e il suo cane”, che racconta l’incontro di un cane da assistenza con un bambina epilettica.

Zooterapia: quali sono precauzioni?

Prima di cominciare la mediazione animale e per essere sicuri di godersi al meglio l’esperienza, è preferibile prendere alcune precauzioni:

  • Assicurati di rispettare tutte le misure d'igiene. L’animale deve essere seguito da un veterinario per evitare la presenza di parassiti.
  • Scegli con precauzione l’animale facendo attenzione alle reazioni allergiche e mantenendo un ambiente pulito.
  • Assicurati che l’animale sia ben addestrato per evitare qualsiasi rischio d'infortunio.

Se desideri saperne di più su questa tecnica o semplicemente parlare del tuo malessere, non esitare a contattare uno dei nostri psicologi pronti a sostenerti.  


Fonte:  https://animalifeed.it

Articolo suggerito da La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Cosa significa avere un carattere forte per una donna?

A quanto pare ho un carattere troppo forte. O almeno è quello che dicono le persone c...

Leggi

Perché sono sempre insoddisfatto?

Al lavoro o nella vita privata, quello che faccio non va mai bene. Forse il mio più g...

Leggi

Fame emotiva: perché mangio per far fronte alle mie emozioni?

C’è un problema? E io mangio! L’ho sempre fatto, mangiare quando sentivo un’emozione ...

Leggi

Essere autoironici o prendersi in giro? Ridere di sé serenamente

Ti sarà capitato almeno una volta di fare una figuraccia o di dire qualcosa di insens...

Leggi

Il movimento Body positive o come accettare meglio il nostro corpo

Pelle a buccia d’arancia, rotolini, smagliature… Non ho paura di dire che sono grassa...

Leggi

Cos'è la dissonanza cognitiva?

“Non c’è peggior sordo di colui che non vuol sentire”… ed è anche peggio quando si tr...

Leggi

Cosa vuol dire essere non binari? #identità

Ultimamente l’uso della schwa “ə“ è sempre più presente in tantissimi testi e articol...

Leggi

Cosa significa LGBTQIA+ 🏳️‍🌈? #identità

Sono felice di vedere intorno a me una società che evolve, con persone che affermano ...

Leggi

Come capire se sono transgender? #identità

Qualche anno fa, parlavo con un amico che mi ha confidato di essersi posto diverse do...

Leggi

Come smettere di desiderare continuamente l’approvazione altrui?

Da quando ero piccola, ho sempre avuto l’impressione di fare le cose in funzione degl...

Leggi

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!