Paura del silenzio: perché ci rende così ansiosi?

Aggiornato il da Ginevra Bodano

Ah, il silenzio... Che sia durante una conversazione o a casa, devo ammettere che non mi piace molto. Nella prima situazione mi sento estremamente in imbarazzo e nella seconda il silenzio diventa "assordante" e provoca ansia. Da dove nasce questa situazione? Perché dovrei accettare un po' di più il silenzio? E come possiamo farlo? Nella nostra società rumorosa, è giunto il momento di riconnetterci con il silenzio, di abbracciarlo e di smettere di avere paura.

Paura del silenzio: perché ci rende così ansiosi?

Le origini della paura del silenzio?

Una conversazione con un estraneo, un po' di chiacchiere e poi, all'improvviso, non sai cosa dire e bim, c'è il vuoto 😨. Il silenzio diventa imbarazzante, scomodo e la nostra fobia sociale cresce. Cerchiamo di capire cosa dire, ma non è sempre facile conversare! Ovviamente, vogliamo uscire rapidamente da questa situazione imbarazzante.  Ecco come vedo il silenzio in uno scambio, come qualcosa che provoca disagio. Non sono l'unico e spesso ci trasmettiamo questa sensazione a vicenda quando siamo in gruppo. Tuttavia, non è necessario essere in un contesto sociale per non tollerare il silenzio 👀.

Numérobis dans le film Astérix et Obélix : Mission Cléopâtre.

"È troppo silenzioso, non mi piace molto. Preferisco quando è un po' meno silenzioso".  - Edifis nel film Asterix e Obelix: Missione Cleopatra.

Come Edifis, anch'io sono una di quelle persone che non riescono a stare in completo silenzio per molto tempo. Anche se sono introversa e ipersensibile, c'è sempre del rumore in casa mia, che sia musica, un podcast o dei video sul mio computer. Per altri, invece, è la TV che deve essere accesa per tenere loro compagnia 📺. In effetti, si ha la sensazione che il silenzio sia sinonimo di noia, sia in società che a casa. Peggio ancora, finisce per provocare ansia, tanto siamo a disagio. Perciò facciamo di tutto per riempirlo e stroncare sul nascere qualsiasi possibilità che si manifesti 👎.

Quando il rumore diventa uno scudo

Interrompere una conversazione con una pausa o passare un pomeriggio in silenzio, non si può negare che sia difficile. Al giorno d'oggi, il rumore e la parola sono al centro di tutto ciò che facciamo e abbiamo l'impressione che sia ciò che ci fa esistere, o addirittura che crei un legame con gli altri. Quindi vediamo il silenzio come qualcosa da riempire, con il rischio di non essere abbastanza interessanti o di essere sopraffatti dalla solitudine. Diventa insopportabile stare in silenzio con gli altri o con noi stessi. In realtà, il rumore o la parola diventano uno scudo che ci permette di superare queste idee che sono comunque false.

🚗☎️📣
 Un altro parametro da non dimenticare è che viviamo in una società estremamente rumorosa, con le nostre auto, i nostri telefoni che squillano, i nostri riflettori ad alto volume... Quindi è difficile adottare altre abitudini, quando invece ci farebbero bene!

Perché il silenzio è benefico?

Credere che il rumore possa salvarci è una distorsione cognitiva, perché cercando di sfuggire al silenzio, finiamo per provocarne di peggiori! Soprattutto quando siamo in un contesto sociale e cerchiamo disperatamente di riempire un momento di silenzio. Cerchi qualcosa da dire e, in preda al panico, finisci per fare una gaffe o per essere totalmente fuori tema. Il risultato è che sei ancora più imbarazzato di quanto lo saresti stato se avessi sopportato il silenzio. Così, cercando di evitarlo per non essere imbarazzato, finisci per provocare proprio quello che temevi 😅!

Vedere il silenzio come un rimedio piuttosto che come un veleno

Quando sono a casa e la casa è silenziosa, mi dà un grande senso di solitudine. Sono abbandonata a me stessa e spesso ho paura di essere invasa da una serie di pensieri che non sono abituata a gestire. Così faccio rumore per riempire la mia mente e il fatto che sono sola. Ma il problema non è il silenzio, bensì il fatto che non riesco a gestire la solitudine e i miei pensieri.

🧘‍♀️ Al contrario, il silenzio può essere un rimedio, attraverso la meditazione mindfulness, per imparare a gestire ciò che accade nella nostra testa. È un modo per riconnetterci con il nostro io interiore e trovare un po' di pace.

Come si doma il silenzio?

Senza diventare muti, dobbiamo cercare di addomesticare il silenzio, perché il problema più grande è che non ci siamo abituati. Come ho detto, siamo stati circondati dal rumore fin da piccoli, quindi è difficile sviluppare nuove abitudini. Senza voler eliminare tutto da un giorno all'altro, possiamo concederci dei momenti senza rumore.  🕰️ Spegni la TV, il podcast o la radio per un quarto d'ora ogni tanto. Questo ti permette di abituarti al silenzio, che tranquillizzerà sempre di più le tue orecchie e il tuo cervello, costantemente sovrastimolato. Inoltre, ci sono luoghi che si prestano bene all'esercizio del silenzio, come un bosco o una chiesa ⛪.

Praticare il silenzio con gli altri

E durante una conversazione? Stare in silenzio nel bel mezzo di una frase non avrebbe alcun senso, ma possiamo fare l'esercizio di non voler rispondere a tutti i costi quando si presenta un momento di vuoto in una conversazione. Puoi accoglierlo e cogliere l'occasione per ripensare a ciò che la persona con cui stai parlando ti ha detto: è un ottimo modo per esercitarti nell'ascolto attivo!

Inoltre, puoi cogliere l'occasione per ricordare a te stesso che non è una cosa seria, che stare in silenzio non ti rende meno interessante! Non siamo responsabili del silenzio, ma quando ci viene imposto, possiamo scegliere di non respingerlo. Inoltre, può aiutarci a liberarci di una cattiva abitudine, come quella insopportabile di tagliare le gambe alle persone. Dico solo questo 😬!

L'opinione della redazione: fai del silenzio il tuo alleato

Andare alla ricerca del silenzio è, in un certo senso, cercare di placare gli animi. Impariamo ad ascoltare ciò che accade dentro di noi e intorno a noi. Ecco perché è una buona idea usare il silenzio come alleato per ricaricare le batterie. Inoltre, più ti sentirai a tuo agio con il silenzio, più sarai in grado di usarlo, soprattutto durante gli scambi importanti. Una persona che non si sente a proprio agio con il silenzio tenderà a volerlo riempire dicendo informazioni delicate. Quindi potresti evitare di fare la stessa cosa imparando ad amare il silenzio!


🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Contatta uno psicologo

 Altri articoli che potrebbero interessarti:

Fonti: stateofmind 

Articolo suggerito da Ginevra Bodano

Giovane donna sensibile ed empatica, cerco di conquistare il mondo armata del mio corpo minuto e del mio animo grande. L’unico modo che conosco per riuscire ad esprimere ciò che provo è la scrittura, insieme al canto, il disegno, la fotografia, la danza, il teatro… Beh, lo ammetto, non è l’unico, ma...

Gli articoli appena pubblicati

Come superare i nostri complessi inutili?

Gambe troppo larghe, labbra troppo sottili, cicatrici, timidezza… che si tratti di complessi fisici o mentali, questi sono spesso inutili e capaci di rovinarci la vita e renderci infelici. Ma non bisogna permettergli di sovrastarci! Siamo meglio di così!

Di cosa si occupa la sofrologia? Ecco i suoi numerosi benefici!

Ho riscontrato diversi problemi nel gestire la mia ansia nel corso di questi ultimi anni. Ho deciso dunque di iniziare un percorso con una psicologa, ma una cara amica mi ha consigliato di provare anche qualche seduta con un sofrologo. Secondo la sua opinione, il sofrologo aiuta a rilassarti e ti insegna a gestire meglio lo stress. Dopo diverse sedute, ho iniziato a sentire gli effetti positivi di questa pratica. Il mio corpo non è più un fascio di nervi! La sofrologia fa parte delle pratiche della “medicina dolce”, che hanno tantissimi benefici per il corpo e per lo spirito. Vediamo più da vicino questo metodo di crescita personale che mira a farci riconnettere con la nostra psiche.

Il metodo SMART per raggiungere degli obbiettivi intelligenti e realizzabili!

Per riuscire a concludere un progetto spesso e volentieri ci fissiamo degli obbiettivi, e questo è del tutto nella norma. Ma per ottimizzare le probabilità di successo e stabilire degli obbiettivi chiari, motivanti e realistici, ecco che entra in scena il metodo SMART! Vediamo insieme di che cosa si tratta.

Lavorare meno… per salvare il pianeta!

Il lavoro ha un grande valore per tutti noi, eppure potremmo essere tutti d’accordo sul fatto che non sia per forza sinonimo di benessere, né per noi né per il pianeta! Infatti, alcuni studi affermano che è necessario ridurre il prima possibile il nostro orario di lavoro, per poter ridurre le emissioni di gas serra che noi stessi generiamo. La situazione sta precipitando!

Come destabilizzare e far innervosire un narcisista perverso?

Vivi con un narcisista perverso o ne conosci uno e vorresti destabilizzarlo? Vuoi farlo arrabbiare perché ti mette in ridicolo, a volte in pubblico, ti fa soffrire, ti fa perdere la pazienza e vuoi vendicarti. Ma è difficile far arrabbiare una persona brava a manipolare gli altri, ama vittimizzare se stessa e gioca con le proprie emozioni. Farlo innervosire è l’unico modo per fare in modo che mostri la sua vera natura, per smascherarlo...

Ipocondriaci: 5 sintomi e caratteristiche per riconoscerli

Ti preoccupi spesso per la tua salute? Al minimo sintomo ti convinci di avere una malattia grave? Passi le giornate sui forum medici online? 😨 E se l’unica malattia di cui realmente soffri fosse l’ipocondria? Ecco i 5 sintomi tipici che toccano le persone ipocondriache.

Ansia sociale, sintomi e come superarla

Parlare in pubblico è un vero e proprio incubo e la fiducia in se stessi un sogno ancora troppo lontano. Si diventa paonazzi e non si riesce a nascondere il tremolio, la paura di essere ridicolizzati o umiliati fa perdere letteralmente il controllo. Se la timidezza può essere la causa di questo inconveniente, l’ansia potrebbe nascondere un malessere molto più profondo: l’ansia sociale, altrimenti nota come fobia sociale. Di cosa si tratta? Come si supera?

4 consigli per imparare ad amarsi: di' addio all’insicurezza!

“Faccio schifo”, “sono brutto”, “sono inutile” … difficile avere sempre una buona autostima. Eppure, è la chiave del nostro successo e del nostro equilibrio psicofisico. Sentirsi bene con sé stessi e con il proprio corpo, imparare ad amare sé stessi, è la cosa migliore che possiamo fare.

Come calmare e gestire gli attacchi di rabbia?

La rabbia, un sentimento che proviamo spesso. Ci spinge a reagire d’istinto, senza riflettere, portando a volte a situazioni sgradevoli. Qual è il segreto per controllare la propria rabbia e fare in modo che non prenda il sopravvento sulla ragione?

Non sopporto le persone! È una cosa seria, dottore?

Mi lamento al volante quando c'è un ingorgo, mi lamento alle casse quando c'è la fila, mi lamento il sabato quando tutti hanno deciso di andare in centro città. Non credo di riuscire più a sopportare le persone. La ragazza di città che sono sempre stata ha persino iniziato a sognare la campagna e una casa isolata per avere meno contatti sociali possibili. È una cosa seria, dottore? Beh, non proprio. Spiegazione.

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!