Negazione di gravidanza: un meccanismo di autodifesa

Aggiornato il da Ginevra Bodano

Essere incinta senza saperlo: può sembrare fantascienza e invece riguarda 3 gravidanze su 1000. Si tratta di un fenomeno durante il quale il corpo nasconde la gravidanza per preservare la psiche. In alcune fasi della vita le donne convivono con la paura di rimanere incinte; è terrificante quindi pensare che il corpo possa essere capace di nascondere una gravidanza. Ma cosa provoca la negazione di gravidanza? Perché avviene questo meccanismo di autodifesa? Ci sono dei sintomi che permettono di comprendere la situazione? Vediamolo insieme.

Negazione di gravidanza: un meccanismo di autodifesa

Che cosa provoca una negazione di gravidanza? 🤰

Pietro Grussu e Alessandra Bramante spiegano come la negazione di gravidanza sia un meccanismo di autodifesa. Ignorando la reale esistenza della gravidanza, il nostro corpo ci preserva da una grande sofferenza. In caso di negazione di gravidanza, non si mente e non si nasconde il fatto di essere incinta, semplicemente non si ha (per davvero) coscienza di esserlo, perché il corpo non manda segnali.

➡ La negazione di gravidanza è una forma di negazione assoluta e non è per forza legata al fatto di avere o no voglia di diventare madri.

Vedi anche - Smettetela di chiedermi "quando avremo un figlio"!

Le cause della negazione di gravidanza 

Le persone che tendono a rinnegare le proprie emozioni e che non ascoltano il proprio corpo sono più propense a soffrire di negazione di gravidanza. Si rischia di più di cadere in questo meccanismo di autodifesa se, tendenzialmente, si negano e allontanano le proprie emozioni. Secondo Sophie Marinopoulos, la depressione potrebbe ugualmente essere un fattore che incoraggerebbe il corpo a nascondere la gravidanza.

Ma al di là di quello che succede nella nostra vita presente, le cause possono venire anche da avvenimenti passati, avvenuti soprattutto durante l’infanzia. Le cure e attenzioni che abbiamo ricevuto hanno un impatto sul nostro rapporto con le emozioni: ogni persona ha la sua storia personale, bisogna dunque scavare nel passato per comprendere il perché della negazione di gravidanza. Quindi, è impossibile stabilire un profilo tipico di donna tendente a questo meccanismo di autodifesa, poiché le cause sono più personali e intrinseche.

Si rischia di attuare una negazione di gravidanza anche nei seguenti casi:

  • In presenza di una presunta sterilità,
  • Se si è state abusate sessualmente o psicologicamente,
  • In caso di gravidanze ravvicinate

Come notare una negazione di gravidanza? 🤔

Sintomi invisibili

Dato che il corpo non manda i segnali della gravidanza, è difficile capire se si è incinte o no. Spesso possono insorgere sintomi come mal di stomaco o nausea, ma si può pensare si tratti di indigestione o problemi intestinali. La psicanalista spiega che “ i sintomi della negazione ci portano a dare diverse interpretazioni ai segnali del corpo: tra le possibilità, però, non viene presa in considerazione l'idea di essere incinta”. Per evitare la negazione di gravidanza, se alcuni dubbi si insinuano, non bisogna esitare a fare un test di gravidanza o, meglio ancora, le analisi del sangue.

Il ciclo e la negazione di gravidanza

L’assenza del ciclo mestruale non equivale per forza all’essere incinta. Abbiamo tutte un ciclo diverso e, soprattutto, molte di noi hanno un ciclo irregolare. Alcune donne soffrono di ovaio policistico e quindi non ovulano tutti i mesi come di norma. L’assenza del ciclo mestruale può essere dovuta anche a fattori esterni come lo stress, una forte perdita di peso o altre ragioni, quindi non per forza la sua scomparsa equivale alla gravidanza. Al contrario, il fatto che possano verificarsi delle perdite di sangue durante la gravidanza può portarci a credere di avere il ciclo e trarci in inganno!

Il corpo non cambia 🤸

Si può parlare di negazione dopo i primi 3 mesi di gravidanza. Durante il primo trimestre, non tutte soffrono di sintomi come per esempio la nausea. A partire dal secondo trimestre, durante una gravidanza normale, il bimbo inizia a crescere e la pancia inizia a vedersi. Nei casi di negazione di gravidanza, però, l’utero si allunga sviluppandosi verticalmente piuttosto che gonfiando il ventre. Questo spiega come mai il ventre non si gonfi e come faccia dunque la gravidanza stessa a non essere visibile. Il tutto è possibile grazie alla forza della mente e del corpo, il bimbo continua a crescere senza però "rubare" spazio al corpo.

Lo choc nell’apprendere della gravidanza 😲

Per prendere consapevolezza della gravidanza, bisogna che una persona esterna inizi a supporre la cosa (un medico, per esempio).Una volta che la donna scopre di essere incinta, il corpo inizia d’un tratto a mostrare tutti i sintomi della gravidanza. Il ventre può addirittura gonfiarsi nel giro di qualche ora! Alcune negazioni persistono fino al punto in cui la futura mamma non riesce nemmeno a prepararsi all’arrivo del bimbo. Ancora più traumatico quando si scopre di essere incinte poco prima del parto!

Al di là dei cambiamenti fisici impressionanti, scoprire di essere incinte da diversi mesi è uno choc psicologico enorme. Ci sono alcune testimonianze di donne che hanno vissuto la negazione di gravidanza e che parlano spesso di senso di colpa. L'esperto di psicologia infantile Michel Libert spiega questa colpa: “Queste donne possono interpretare la negazione come il fatto di non essere delle buone madri, di non avere l’istinto materno”. Ecco perché è importante riconoscere l’esistenza e la difficoltà della negazione di gravidanza, sia per la salute della madre che per quella del bimbo, per contrastare le conseguenze di questa situazione, come per esempio una depressione post-partum.

Potrebbe interessarti - Genitori allo stremo, attenzione al burn-out materno


Il consiglio della redazione: è indispensabile essere seguite da uno psicologo

Come spiega il Dottor Apter, il processo che ci trasforma in genitori inizia molto prima della gravidanza. Nel caso di una negazione di gravidanza, la donna non ha il tempo di prepararsi alla maternità. Queste donne hanno bisogno di riposarsi di più rispetto a donne che si sono preparate sia fisicamente che psicologicamente. 
Recarsi da uno psichiatra permetterà di decidere che strada proseguire per la cura ed il benessere della donna e del suo bambino.

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Contatta uno psicologo


Altri articoli che potrebbero interessarti:

Fonte: Manuale di psicopatologia perinatale

Articolo suggerito da Ginevra Bodano

Giovane donna sensibile ed empatica, cerco di conquistare il mondo armata del mio corpo minuto e del mio animo grande. L’unico modo che conosco per riuscire ad esprimere ciò che provo è la scrittura, insieme al canto, il disegno, la fotografia, la danza, il teatro… Beh, lo ammetto, non è l’unico, ma...

Gli articoli appena pubblicati

Come superare i nostri complessi inutili?

Gambe troppo larghe, labbra troppo sottili, cicatrici, timidezza… che si tratti di complessi fisici o mentali, questi sono spesso inutili e capaci di rovinarci la vita e renderci infelici. Ma non bisogna permettergli di sovrastarci! Siamo meglio di così!

Di cosa si occupa la sofrologia? Ecco i suoi numerosi benefici!

Ho riscontrato diversi problemi nel gestire la mia ansia nel corso di questi ultimi anni. Ho deciso dunque di iniziare un percorso con una psicologa, ma una cara amica mi ha consigliato di provare anche qualche seduta con un sofrologo. Secondo la sua opinione, il sofrologo aiuta a rilassarti e ti insegna a gestire meglio lo stress. Dopo diverse sedute, ho iniziato a sentire gli effetti positivi di questa pratica. Il mio corpo non è più un fascio di nervi! La sofrologia fa parte delle pratiche della “medicina dolce”, che hanno tantissimi benefici per il corpo e per lo spirito. Vediamo più da vicino questo metodo di crescita personale che mira a farci riconnettere con la nostra psiche.

Il metodo SMART per raggiungere degli obbiettivi intelligenti e realizzabili!

Per riuscire a concludere un progetto spesso e volentieri ci fissiamo degli obbiettivi, e questo è del tutto nella norma. Ma per ottimizzare le probabilità di successo e stabilire degli obbiettivi chiari, motivanti e realistici, ecco che entra in scena il metodo SMART! Vediamo insieme di che cosa si tratta.

Lavorare meno… per salvare il pianeta!

Il lavoro ha un grande valore per tutti noi, eppure potremmo essere tutti d’accordo sul fatto che non sia per forza sinonimo di benessere, né per noi né per il pianeta! Infatti, alcuni studi affermano che è necessario ridurre il prima possibile il nostro orario di lavoro, per poter ridurre le emissioni di gas serra che noi stessi generiamo. La situazione sta precipitando!

Come destabilizzare e far innervosire un narcisista perverso?

Vivi con un narcisista perverso o ne conosci uno e vorresti destabilizzarlo? Vuoi farlo arrabbiare perché ti mette in ridicolo, a volte in pubblico, ti fa soffrire, ti fa perdere la pazienza e vuoi vendicarti. Ma è difficile far arrabbiare una persona brava a manipolare gli altri, ama vittimizzare se stessa e gioca con le proprie emozioni. Farlo innervosire è l’unico modo per fare in modo che mostri la sua vera natura, per smascherarlo...

Ipocondriaci: 5 sintomi e caratteristiche per riconoscerli

Ti preoccupi spesso per la tua salute? Al minimo sintomo ti convinci di avere una malattia grave? Passi le giornate sui forum medici online? 😨 E se l’unica malattia di cui realmente soffri fosse l’ipocondria? Ecco i 5 sintomi tipici che toccano le persone ipocondriache.

Ansia sociale, sintomi e come superarla

Parlare in pubblico è un vero e proprio incubo e la fiducia in se stessi un sogno ancora troppo lontano. Si diventa paonazzi e non si riesce a nascondere il tremolio, la paura di essere ridicolizzati o umiliati fa perdere letteralmente il controllo. Se la timidezza può essere la causa di questo inconveniente, l’ansia potrebbe nascondere un malessere molto più profondo: l’ansia sociale, altrimenti nota come fobia sociale. Di cosa si tratta? Come si supera?

4 consigli per imparare ad amarsi: di' addio all’insicurezza!

“Faccio schifo”, “sono brutto”, “sono inutile” … difficile avere sempre una buona autostima. Eppure, è la chiave del nostro successo e del nostro equilibrio psicofisico. Sentirsi bene con sé stessi e con il proprio corpo, imparare ad amare sé stessi, è la cosa migliore che possiamo fare.

Come calmare e gestire gli attacchi di rabbia?

La rabbia, un sentimento che proviamo spesso. Ci spinge a reagire d’istinto, senza riflettere, portando a volte a situazioni sgradevoli. Qual è il segreto per controllare la propria rabbia e fare in modo che non prenda il sopravvento sulla ragione?

Non sopporto le persone! È una cosa seria, dottore?

Mi lamento al volante quando c'è un ingorgo, mi lamento alle casse quando c'è la fila, mi lamento il sabato quando tutti hanno deciso di andare in centro città. Non credo di riuscire più a sopportare le persone. La ragazza di città che sono sempre stata ha persino iniziato a sognare la campagna e una casa isolata per avere meno contatti sociali possibili. È una cosa seria, dottore? Beh, non proprio. Spiegazione.

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!