Cosa vuol dire essere non binari? #identità

Aggiornato il da La Redazione Wengood

Ultimamente l’uso della schwa “ə“ è sempre più presente in tantissimi testi e articoli. Una scelta che condivido pienamente poiché permette alle persone non binarie di sentirsi più a proprio agio nella società. Questo normalizza anche il fatto di non riconoscersi in un unico genere. Sono felice di vedere che le cose evolvono un po’ e non siamo più chiusi in una visione esclusivamente binaria. Alcuni si staranno chiedendo: cosa vuol dire esattamente essere non binari? Te lo spiego!

 
 Sommario

Chi sono i non binari?

L’idea di binarismo è quando qualcosa è necessariamente bianco o nero. Parlando di genere, uomo o donna. Però, perché non dovrebbe esserci un po’ di grigio 🤔? Una persona non binaria è una persona che non si definisce né uomo né donna. Quando ti definisci tale puoi essere a volte maschile, altre femminile ma anche entrambe le cose... o nessuna delle due. Il rifiuto del binarismo mette in discussione il principio di genere e degli stereotipi a esso legati, così come il fatto di essere transgender!

👉 Quando nasciamo siamo cisgender, ovvero uomo o donna. Eppure ci sono persone che non si riconoscono in questo binarismo.

Le star non binarie: Elliot Page, Cara Delavigne, Amandla Stenberg, Sam Smith, Ezra Miller, Miley Cyrus ecc.


Qual è la differenza tra genderfluid e non binario?

Il movimento LGBTQIA+ conquista sempre maggiore visibilità e i termini di non binarismo e genderfluid diventano sempre più comuni. È molto importante capire il significato di queste due parole. Essere non binario ed essere genderfluid non è la stessa cosa.

Una persona genderfluid naviga tra mascolinità e femminilità, ciò che invece non accade per il genderfluid. Come dicevo, il non binarismo significa anche identificarsi in nessuno dei due generi. Di conseguenza, una persona genderfluid può essere non binaria, ma una non binaria non può essere genderfluid.

Le drapeau de la non-binarité

La bandiera del non binarismo

Non binarismo e queer

Un altro termine che non conoscevo fino a poco tempo fa è “queer”. Pensavo che si trattasse semplicemente di un altro modo di definire il non binarismo ma c’è una differenza. Dire che si è non binari significa parlare della propria identità di genere. Dire che si è queer fa riferimento al proprio orientamento sessuale.

👉 “Queer” corrisponde alla lettera Q nella sigla LGBTQIA+, e indica quindi le persone con una sessualità diversa dall’eterosessualità. È importante fare la differenza tra orientamento sessuale e identità di genere 🧐!

Questo articolo potrebbe interessarti >>> Sono attratta da una ragazza, sono bisessuale?

Come sapere se sei non binario?

Ciò che mi piace della non binarismo è la decostruzione del genere 👏. Mi ha fatto riflettere su di me e sul mio modo di percepirmi. Sono cisgender (nata donna e mi sento donna) ma amo l’idea che non ci siano più frontiere. Non dobbiamo essere un “sesso” o un “genere”, ma una persona, un essere umano 🙌.

In ogni caso, come sapere se si è non binari? Effettivamente è una questione delicata poiché a causa delle strutture sociali, si associano degli stereotipi ad un genere. Esistono donne con i capelli corti, che non indossano gonne e detestano il rosa. Sono quindi non binarie?

Né uomo né donna

In realtà, non esiste una risposta esatta. Dipende dal modo in cui si percepisce il proprio genere ricevuto alla nascita e se sentiamo una dissonanza cognitiva a questo proposito. Per esempio, se siamo a disagio con i cliché associati al nostro genere bisogna chiedersi se la ragione è che non riusciamo a identificarci con quest’ultimo. Ci sono giorni in cui possiamo sentirci più maschili o femminili, senza però essere transgender. Insomma, vengono abbattute tutte le frontiere! L’importante è ascoltarsi, guardarsi dentro per sapere cosa preferiamo e per capire come ci identifichiamo... o forse quello in cui non ci identifichiamo più 🤗!

L’incomprensione del non binarismo

In Italia, come nel resto del mondo, la quantità di persone che si definiscono non binarie è in continuo aumento e trova il massimo successo in particolar modo tra i millenials. Motivo per il quale nascono sempre più dibattiti sociali al riguardo, in particolar modo quelli linguistici legato all’uso della schwa. 🤦‍♀️ Il non binarismo non lascia indifferenti, ci interroga e addirittura turba alcune persone.

In ogni caso, non c’è niente di scioccante nel voler distruggere le problematiche e gli stereotipi di genere 😅. Tutti hanno il diritto di affermarsi come meglio credono! Nessuno fa niente di male, si tratta semplicemente di un’affermazione di sé in un’identificazione diversa 💪. Da tanto tempo la differenza fa paura, ma bisogna accoglierla a braccia aperte e coltivare la propria apertura mentale per rispettare l’altro.


Il consiglio della redazione: non esitare a farti accompagnare

L’orientamento sessuale e l’identità di genere sono due concetti da non confondere. Sono entrambi argomenti che fanno sorgere diverse domande e possono causare sofferenza. 👉 Ecco perché è interessante farsi accompagnare da uno psicologo durante questa fase di ricerca interiore.

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora!
#BornToBeMe



Maggio informazioni su: pasionaria.it  - gay.it

Articolo suggerito da La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Paralisi del sonno: sintomi, cause e rimedi

Mi sveglio ma non riesco a muovermi… mi sono ritrovata in questa situazione angosciante già diverse volte! Ho la sensazione di essere paralizzata e di avere una presenza orribile che si avvicina e mi terrorizza. In realtà si tratta della paralisi del sonno! Ora che ho identificato le cause di questo problema riesco ad evitarle. Ma come capire cosa si cela dietro queste paralisi? Cosa provoca una paralisi del sonno?

Chi siamo?

Sei curioso di sapere chi c'è dietro Wengood? C’è semplicemente un gruppo di persone appassionate alla ricerca del benessere. Condividiamo con te le nostre storie, le nostre difficoltà e i nostri consigli per aiutarti ad andare avanti sulla strada della serenità.

Psicologo, psichiatra, coach… a chi rivolgersi?

Se riscontri difficoltà, noi di Wengood consigliamo spesso di rivolgersi a uno psicologo o ad un life coach, ma qual è la differenza? Perché consultare uno piuttosto che l’altro? Ognuno di loro risponde a esigenze diverse, per le quali è bene contattarli. Con questo articolo intendiamo spiegarti le differenze per aiutarti a capire a chi rivolgersi. Scopriamolo!

“Cosa fai nella vita?”, "Faccio del mio meglio!"

Bastano pochi minuti di conversazione con uno sconosciuto che subito viene posta la fatidica domanda: "Cosa fai nella vita?". Questa domanda ti innervosisce? Non hai voglia di sentirti definita dal tuo mestiere o dal tuo posto nella società? Siamo tutti sulla stessa barca!

Alimentazione intuitiva, di' addio alla dieta!

Più di 15 anni di dieta, con il peso che fa su e giù, i disturbi alimentari… Non se ne può più! Ho bisogno di fare pace con il mio corpo, ma ho l’impressione che se mi lascio andare non farò altro che ingrassare ancora di più. Malgrado ciò, mi sono resa conto che la dieta mi faceva più male di qualsiasi altra cosa. Esiste una soluzione? Ebbene si: l’alimentazione intuitiva. Dovrebbe essere al centro delle nostre vite, eppure sono davvero poche le persone che ne hanno sentito parlare.

Sindrome di Stoccolma: perché amiamo il nostro carnefice?

Sembra davvero incredibile che alcune persone possano provare simpatia nei confronti del loro aggressore. In realtà, si tratta di un meccanismo psicologico per superare il trauma. Il termine "Sindrome di Stoccolma" è apparso per la prima volta nel corso degli anni 70 e indica una particolare reazione del cervello ad un evento traumatico subito. Le vittime assumono il punto di vista del loro carnefice, arrivando talvolta addirittura a difenderlo!

Qual è il segreto di una vacanza di coppia perfetta?

Chi di noi non vede l’ora di partire in vacanza? Eppure quando si tratta di un viaggio di coppia, magari il primo, le ansie e le preoccupazioni sono tante. Le aspettative sono alte e la paura che un litigio possa rovinare tutto lo è altrettanto. Quali sono i segreti per una vacanza di coppia felice?

Quali sono i benefici della coerenza cardiaca?

Chi non si ritaglierebbe 15 minuti al giorno per rimanere giovane, sano ed eliminare lo stress? La coerenza cardiaca è un metodo semplice che puoi adottare dove e quando vuoi. Il ritmo del tuo cuore riflette il tuo stato emotivo e psicologico. Quindi, sia fisicamente che emotivamente, è importante prendersi cura del proprio corpo. Ecco quali sono i motivi.

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!