Detesto i complimenti, perché mi mettono così a disagio?

Aggiornato il da Giada Paoli

“Hai un talento naturale per la fotografia, sei bravissima!”. Improvvisamente divento rossa come un peperone e non so più come comportarmi. I complimenti mi mettono terribilmente a disagio, ma so che dovrei viverli in tutt’altra maniera. La maggior parte delle persone infatti amano i complimenti! Io non riesco ad accettarli. Perché? Cosa mi mette così a disagio?

Detesto i complimenti, perché mi mettono così a disagio?
 Sommario

Perché i complimenti mi mettono a disagio?

👉 Perché non ci credo

È molto semplice, quando mi fanno un complimento, solitamente non ci credo. Sono la mia sindrome dell’impostore e la poca fiducia in me stessa che si fanno sentire. Nella mia testa è difficile accettare che gli altri possano amare il mio lavoro o qualche aspetto di me. Di conseguenza faccio molta fatica ad accettare i complimenti. Sono tanti anni ormai che cerco di risolvere questo problema 😅.

👉 Perché non so cosa dire

Ricevere un complimento mi lusinga, soprattutto dalle persone che amo. Il problema è che solitamente non so cosa rispondere... Detesto la finta modestia e ho quindi paura di non trovare le parole giuste. L’umiltà purtroppo non è di casa per tutti. Un’amica mi ha consigliato di dire solo “grazie”, senza dilungarmi troppo, ed è quindi quello che faccio da un po’ di tempo a questa parte. In ogni caso, quando si riceve un complimento, il minimo è ringraziare 😬!

👉 Perché ho l’impressione che mi prendano in giro

Quando a farmi i complimenti non sono i miei familiari/amici stretti, penso subito che la persona si stia prendendo gioco di me 🤪. Per esempio, sul lavoro mi sento spesso sbagliata. Probabilmente deriva da una scarsa fiducia in me stessa, ma provoca in me un forte senso di tristezza e imbarazzo. Devo quindi destreggiarmi con una cattiva gestione delle mie stesse emozioni 😅.

👉 Perché ho l’impressione di dover fare ancora di più

Non capita sempre, solitamente quando ho appena finito un progetto. Se mi fanno i complimenti in questo caso, vengo assalita da una fortissima angoscia: “la prossima volta dovrò fare di meglio” 😥. Questo mi genera un’ulteriore pressione, tutto il contrario di ciò che speravo. Inoltre, a seconda del mio stato d’animo, i complementi possono farmi temere il fallimento.

👉 I complimenti sul fisico sono fuori discussione

Forse è legato al mio essere femminista, ma i complimenti sul fisico mi mettono terribilmente a disagio. O meglio, se arrivano da amici o dal mio ragazzo nessun problema. Se invece frasi come “Sei dimagrita! Stai davvero bene!” arrivano da qualsiasi altra persona, non le tollero più 😥. In ogni caso, bisognerebbe evitare di fare commenti di qualsiasi tipo sul fisico degli altri. Un po’ di body-neutrality non hai mai fatto male a nessuno!

🤪 Attenzione, non sono intransigente su tutto, i complimenti su look e make-up sono sempre graditi! Sempre se si è in grado di riceverli 😬 #ops.

Perché però amo fare complimenti?

È piuttosto paradossale ma amo fare complimenti. Quindi mi sono chiesta “perché?”. Quando faccio un complimento, l’obbiettivo è incoraggiare la persona che ho di fronte, offrigli un “raggio di sole” nella giornata e darle un sorriso. I complimenti fanno bene al morale e ci danno positività.

Dare “good vibes” ☀️

Con questa mini analisi mi rendo conto che l’intenzione delle persone che mi fanno un complimento è positiva. Tranne se sono nelle grinfie di un manipolatore, anche se in questo caso, me ne accorgo per tempo e so ormai riconoscere i narcisisti perversi. Escludendo quindi questo caso, penso che un buon modo per imparare a ricevere complimenti, sia concentrarsi sul piacere che provo nel farne. Incoraggiare, complimentarsi, voler dare energia positiva... tutto queste cose permettono di creare una relazione sana.

Lavorare sulla fiducia in se stessi

Inoltre, l’aspetto più importante su cui lavorare è la fiducia in me stessa. So che devo imparare ad avere fiducia in me stessa per sentirmi meglio in tutti gli aspetti della mia vita. Se mi sento a mio agio con me stessa, sarei meno a disagio quando qualcuno mi fa un complimento. Dopotutto, se mi sento a disagio, sta a me lavorarci su per gestire le emozioni. Al contrario, se il complimento lo percepisco fuori luogo, lo faccio notare (come per esempio quelli sull’aspetto fisico). Tutti gli altri, imparerò ad accettarli (un po’ di più 🤭)!


Il consiglio della redazione: un problema di fondo

Gli psicologi sono d’accordo nel dire che quando si fatica ad accettare i complimenti, solitamente c’è un problema di autostima. Come accettare le lusinghe degli altri quando noi stessi facciamo fatica a riconoscere il nostro valore? Lo psichiatra Fréderic Fanget spiega che per imparare ad accettare i complimenti bisogna eliminare i pensieri limitanti dalla testa. Dimentica i “è pretenzioso accettare un complimento”, “se mi fanno i complimenti, si aspettano qualcosa da me” ecc. Accettare i complimenti significa riconoscere il proprio valore 🙏. Se questa mancanza di fiducia ti blocca nella vita di tutti i giorni e ti impedisce di essere felice, non esitare a contattare un professionista. Sessione dopo sessione, ritroverai fiducia in te stessa.

🤗Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e adesso! 
#BornToBeMe

Contatta uno psicologo

Potrebbe interessarti:

Articolo suggerito da Giada Paoli

Il mio sogno è vivere sognando ad occhi aperti, amando infinitamente e sentirmi libera di essere ciò che desidero.

Gli articoli appena pubblicati

Logorrea: come puoi fermare la diarrea verbale?

Chi non si è mai detto, dopo aver conosciuto una persona nuova, "ops, ho parlato un po' troppo"? A me è capitato spesso, perché tendo a stressarmi un po' troppo. So che il mio flusso di parole è dovuto alla mia ansia sociale. Tuttavia, può capitare di imbattersi in persone che parlano in modo davvero eccessivo, o addirittura del tutto incoerente. Si chiama logorrea e la causa principale non è lo stress. Quindi qual è la causa? Come puoi fermare questo flusso verbale e parlare con una persona logorroica? Ecco come fare.

Dermatillomania, ovvero come torturare la pelle...

Chi non si è mai schiacciatoun brufolo sul viso, sapendo benissimo che poi sarebbe peggiorato? Personalmente, non sono mai riuscito a resistere a quella protuberanza rossa e dolorosa sul mio viso. Tuttavia, non sono mai arrivata al punto di soffrire di dermatillomania. Dermatillomania è una parola apparentemente barbara che si riferisce al grattarsi la pelle fino a provocare cicatrici. Ma cosa si nasconde dietro questo comportamento? Come si fa a smettere di cercare di eliminare tutto il sebo dalla pelle? Ne parliamo.

Ho dei dubbi sulla mia relazione, è normale? Come reagire?

Succede spesso. La vita di coppia e l'amore non sono mai una passeggiata: succede, naturalmente, che alle volte sorgano dei dubbi. Non essere più sulla stessa lunghezza d'onda, avere l'impressione che l'erba sia più verde altrove, avere progetti diversi...Travolto dal peso dei dubbi, l'amore perde il suo splendore. È una situazione irrimediabile? No, l'importante è sapere come reagire.

La triade oscura: narcisista, machiavellico o psicopatico?

Mi è successo tante volte di rimanere stupita o senza parole ma in questo caso sono davvero in stato di shock. Facendo il test della triade oscura ho scoperto di avere una personalità per il 13% più oscura della media, con una netta tendenza al narcisismo. E se scoprissi anche tu di avere una personalità tossica? 😭 Quale test riesce a scoprire il tuo lato oscuro?

Tra bellezza e sofferenza: chi è la donna bambina?

Ma chi è veramente una donna bambina? Certo, la donna bambina è in realtà un'adulta ma non è "cresciuta". Quindi si mantiene la sua personalità-camaleonte: innocente e sexy, affettuosa e diffidente, oggetto di fantasia o di irritazione: chi è veramente?

Come riconoscere una persona psicorigida?

“Devi farlo tu”, “No, tu non metterci mano”, “non si può fare diversamente”. Non ne posso più di tutti questi ordini! Addio libertà, solo ansia continua… No, non è una malattia essere rigidi, ma diciamo che rovina l’atmosfera. Ormai ho imparato a riconoscere le persone psicorigide per adattarmi. Ebbene sì, esiste un buon modo per reagire di fronte a queste persone che vogliono dirci anche quando respirare.

Il test del cubo la dice lunga sulla nostra personalità... o forse no!

“Immagina di camminare nel deserto e di vedere un cubo...”, un amico mi ha fatto un test della personalità lo scorso Capodanno. Era il test del cubo! Esiste da diversi anni ma non lo conoscevo ancora! Alcuni dicono che abbia origini giapponesi ma non ne sono certa. In ogni caso, farlo è stato super divertente!

Chi sono le persone INFP: cosa significa? qual è la tua personalità?

Il questionario MBTI (myers-briggs type indicator) è un questionario di personalità oltre che uno strumento per lo sviluppo personale. Permettere di conoscere il proprio MBTI (quale personalità hai), di saperne un po’ di più su se stessi e di capire come percepiamo e interagiamo con il mondo. Il tuo test MBTI dice che sei una personalità INFP? Che significa?

Odio gli animali: sono una persona orribile?

"Che carino quel cane, che tenero quel gatto…" Si, troppo carini, in foto però, non di certo sulle mie ginocchia! Ho molta più voglia di evitare gli animali piuttosto che di accarezzarli. Alcuni mi dicono che sono tremenda, ma non si rendono conto di tutti quelli che sono gli inconvenienti dell’avere un animale in casa, o la paura che personalmente provo all’idea. Non mi piacciono gli animali, mi fanno anche un po’ paura, ma da cosa potrebbe derivare questa fobia? Vediamolo insieme!

Sindrome della “brava ragazza”: come liberarsene?

Mi è sempre stato detto che sono una ragazza seria e responsabile. Quando ero piccola ne andavo fiera e questo mi spronava a dare sempre il meglio. Tuttavia, è da qualche anno che mi sento stanca di dover sempre dare il meglio di me e di dover sempre essere accomodante. Non ho mai permesso a me stessa di essere imperfetta, perché non volevo deludere gli altri. Con il tempo ho capito che non si trattava di un aspetto del mio carattere, ma della sindrome della brava ragazza. Le donne ne sono spesso vittime e questo ci impedisce di realizzarci e affermarci. Che cos’è la sindrome della brava ragazza e come liberarsene? Vediamolo insieme.

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!