Ansia prima di dormire: come dormire meglio?

Aggiornato il da La Redazione Wengood

La notte cala, il giorno si calma, tutto rallenta. Potrebbe essere un momento perfetto, propizio al relax prima di addormentarsi ma, al contrario, diventa il momento in cui tutte le angosce tornano a galla. Tutti i pensieri più oscuri ruotano senza sosta. Impossibile chiudere gli occhi, impossibile restare su di morale.

 
 Sommario

Ansia notturna o ansia serale?

Si parla solitamente di ansia notturna per indicare questi pensieri parassiti che alterano la qualità del sonno e possono anche svegliarci in piena notte con un profondo senso di stress, se non di panico. L’ansia serale è un tipo di ansia notturna. A lungo andare si può anche parlare della paura di addormentarsi. L’ansia notturna è un vero e proprio disturbo del sonno che intacca la salute poiché accentua la fatica, favorisce il senso di sfinimento e quindi il rischio di crisi cardiache o di disturbi cardiovascolari. Questa mancanza di sonno ha anche profonde conseguenze sulla salute mentale. Genera stress, ansia, addirittura l’ansia anticipatoria e può essere la causa di une depressione passeggera o duratura.

Da cosa deriva quest’ansia?

Se conosci ciò che ti provoca ansia significa che è il riflesso di una frustrazione, di un problema o di uno stress importante che affronti durante la giornata. Se invece la ragione delle tue preoccupazioni non è chiara, bisogna assolutamente cercarne le cause per cercare di risolvere il problema. La scrittura terapeutica quando si va a letto potrebbe aiutarti a liberare la mente. Cerca di farti le domande giuste: hai paura del buio? Hai vissuto un momento di instabilità, un cambiamento, uno shock? Sei stressata al lavoro, a casa, in famiglia? Hai altri sintomi?

Da notare: L’ansia notturna provoca una mancanza di sonno che impatta tanto la mente quanto il corpo. Non esitare a parlarne con il tuo medico, soprattutto se presenti altri sintomi.

Superare l’ansia notturna e ritrovare il sonno in 5 step

Se andare a letto è sinonimo di ansia e rimuginino esistono delle soluzioni naturali per calmare il corpo e distendere lo spirito durante la serata.

1) Rilassati durante la serata

Prima di andare a letto, prenditi tempo per te, leggi un buon libro, fai una passeggiata, ascolta un po’ di musica o fai esercizi di meditazione prima di dormire. L’idea principale è di rilassarti e scaricare la pressione della giornata perché il momento di andare a letto diventi il più piacevole possibile.

2) Scarica la tensione prima di dormire

Per eliminare lo stress e prendere sonno lo sport è sempre un’ottima alternativa. Qualsiasi attività sportiva ti permetterà di eliminare la tensione, svuotare la mente e stancarti. Parliamo di una stanchezza buona che dovrebbe permetterti di prendere facilmente sonno senza mandrie di pensieri nefasti. Attenzione però a non fare sport troppo tardi perché potrebbe avere l’effetto contrario.

3) Durante la giornata non evitare i problemi

Durante la giornata probabilmente tendi ad evitare i problemi per riuscire a vivere serena, peccato che ciò che eviti durante il giorno… ti viene a trovare di notte! L’ansa prima di andare a dormire è il riflesso di un senso di frustrazione. Hai bisogno di guardare in faccia i tuoi problemi e affrontarli per poterli accettare e gestire.

4) Evita gli schermi prima di andare a dormire

Le notifiche e i social network possono avere un effetto ansiogeno. Meglio dunque limitarli e spegnere gli schermi almeno un’ora prima di andare a dormire. Guarda magari un film o una serie e una volta a letto cerca di privilegiare piuttosto un libro o musica per addormentarsi.

5) Vai a letto sempre alla stessa ora

Andare a dormire sempre alla stessa ora è un’abitudine che permette di regolare gli ormoni del sonno e quindi di favorirlo. Se ti svegli durante la notte alzati, bevi un bicchiere d’acqua e fai esercizi di respirazione o di coerenza cardiaca.


Il consiglio della redazione – la rivincita del diario!

E se prendessi una nuova abitudine prima di andare a dormire? Ogni sera scrivi in un diario gli eventi più importanti della giornata. Quello che ti ha fatto stare bene e quello che ti ha contrariato. Puoi aggiungere anche le cose che ti provocano stress. Scrivere è un buon modo di liberare la mente ed evitare di stressarti proprio al momento di andare a letto.


🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe



Altri articoli che potrebbero interessarti:


Fonte: aiamc.it

Articolo suggerito da La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Paralisi del sonno: sintomi, cause e rimedi

Mi sveglio ma non riesco a muovermi… mi sono ritrovata in questa situazione angosciante già diverse volte! Ho la sensazione di essere paralizzata e di avere una presenza orribile che si avvicina e mi terrorizza. In realtà si tratta della paralisi del sonno! Ora che ho identificato le cause di questo problema riesco ad evitarle. Ma come capire cosa si cela dietro queste paralisi? Cosa provoca una paralisi del sonno?

Chi siamo?

Sei curioso di sapere chi c'è dietro Wengood? C’è semplicemente un gruppo di persone appassionate alla ricerca del benessere. Condividiamo con te le nostre storie, le nostre difficoltà e i nostri consigli per aiutarti ad andare avanti sulla strada della serenità.

Psicologo, psichiatra, coach… a chi rivolgersi?

Se riscontri difficoltà, noi di Wengood consigliamo spesso di rivolgersi a uno psicologo o ad un life coach, ma qual è la differenza? Perché consultare uno piuttosto che l’altro? Ognuno di loro risponde a esigenze diverse, per le quali è bene contattarli. Con questo articolo intendiamo spiegarti le differenze per aiutarti a capire a chi rivolgersi. Scopriamolo!

“Cosa fai nella vita?”, "Faccio del mio meglio!"

Bastano pochi minuti di conversazione con uno sconosciuto che subito viene posta la fatidica domanda: "Cosa fai nella vita?". Questa domanda ti innervosisce? Non hai voglia di sentirti definita dal tuo mestiere o dal tuo posto nella società? Siamo tutti sulla stessa barca!

Alimentazione intuitiva, di' addio alla dieta!

Più di 15 anni di dieta, con il peso che fa su e giù, i disturbi alimentari… Non se ne può più! Ho bisogno di fare pace con il mio corpo, ma ho l’impressione che se mi lascio andare non farò altro che ingrassare ancora di più. Malgrado ciò, mi sono resa conto che la dieta mi faceva più male di qualsiasi altra cosa. Esiste una soluzione? Ebbene si: l’alimentazione intuitiva. Dovrebbe essere al centro delle nostre vite, eppure sono davvero poche le persone che ne hanno sentito parlare.

Sindrome di Stoccolma: perché amiamo il nostro carnefice?

Sembra davvero incredibile che alcune persone possano provare simpatia nei confronti del loro aggressore. In realtà, si tratta di un meccanismo psicologico per superare il trauma. Il termine "Sindrome di Stoccolma" è apparso per la prima volta nel corso degli anni 70 e indica una particolare reazione del cervello ad un evento traumatico subito. Le vittime assumono il punto di vista del loro carnefice, arrivando talvolta addirittura a difenderlo!

Qual è il segreto di una vacanza di coppia perfetta?

Chi di noi non vede l’ora di partire in vacanza? Eppure quando si tratta di un viaggio di coppia, magari il primo, le ansie e le preoccupazioni sono tante. Le aspettative sono alte e la paura che un litigio possa rovinare tutto lo è altrettanto. Quali sono i segreti per una vacanza di coppia felice?

Quali sono i benefici della coerenza cardiaca?

Chi non si ritaglierebbe 15 minuti al giorno per rimanere giovane, sano ed eliminare lo stress? La coerenza cardiaca è un metodo semplice che puoi adottare dove e quando vuoi. Il ritmo del tuo cuore riflette il tuo stato emotivo e psicologico. Quindi, sia fisicamente che emotivamente, è importante prendersi cura del proprio corpo. Ecco quali sono i motivi.

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!