Relazione amorosa tossica: 10 campanelli d’allarme

Aggiornato il da Paola Ferraro

Quando è iniziata la mia nuova storia d’amore mi sono subito chiesta: ci sono campanelli d’allarme? La risposta è no, mi sembra la migliore relazione che abbia avuto finora! Ma purtroppo non è sempre stato così… Ecco perché ho fatto una lista dei campanelli d’allarme da tenere d’occhio per non imbarcarsi in una relazione tossica.

Relazione amorosa tossica: 10 campanelli d’allarme

 

10 campanelli d'allarme prima d'imprigionarsi in una relazione tossica

Prima di tutto, è necessario spiegare cosa intendo quando parlo di bandiere rosse. Viene dal “red flag” inglese. L’immagine della bandiera rossa è associata al pericolo, come quando il bagnino la tira su per vietarci di fare il bagno al mare. Una red flag quindi è un segnale di avvertimento o un campanello d’allarme rispetto al comportamento tossico di una persona.

Se ne trovi più di una, scappa a gambe levate! Anzi, direi che già alla comparsa della prima, possiamo evitare il disturbo di metterci insieme a questa persona e cadere nelle grinfie di un narcisista perverso. Imparare a distinguere questi segnali ci evita di cominciare relazioni che ci faranno soffrire.

1) Quando tutti gli ex che hai avuto sono pazzi/e

Solitamente, se ti dice così, è un brutto segno. Perché? Perché vuol dire che non è capace di mettere in discussione il suo comportamento. Gli altri hanno sempre torto, lui/lei ha sempre ragione. Tante persone parlando dei loro ex li definiscono come fuori di testa, ma in realtà spesso si scopre che il problema sono loro!

👎 Inoltre, anche se la relazione non è andata bene, non è normale denigrare il proprio ex con altre persone.

2) Quando lui o lei impone le sue scelte

Parliamo di manipolazione passiva, non ci rendiamo conto che ci vengono imposte scelte che non sono nostre. La persona considera che le sue scelte siano le migliori e finisce per imporle. Non bisogna mai dirsi che questa situazione è normale poiché significherebbe svalorizzarsi. Poco a poco perdiamo fiducia in noi stessi e ci facciamo schiacciare.

😥 Attenzione, a volte sono gli altri a segnalarci la situazione: “non dovresti più vedere quella persona”.

3) Quando diamo senza ricevere

Magari si parla di piccole cose come la mancanza di coccole e baci, a volte di cose più importanti. Lo stesso vale per la vita di tutti i giorni, cerchiamo sempre di aiutare e fare favori che non tornano mai indietro. Investiamo tutto nella relazione ma l’altro non fa niente.

💔 Insomma, diamo senza sosta ma non diamo mai senza nulla in cambio, anche quando si parla di amore.

4) Quando veniamo sminuiti o criticati

Qualsiasi cosa facciamo o diciamo, l’altro ha sempre qualcosa da ridire. Le critiche e i giudizi piovono a catinelle. A forza di ascoltarli, ci sentiamo sminuiti e abbiamo l’impressione di non valere niente. Si tratta di un comportamento estremamente tossico che bisogna evitare a ogni costo per il nostro benessere mentale. Alla prima critica, abbi il coraggio di lasciare e dimenticare il narcisista perverso.

5) Quando scopriamo le bugie

Anche se di tratta di una piccola bugia, non bisogna lasciar correre. Le bugie non devono far parte delle relazioni, dobbiamo poterci esprimere liberamente senza dover nascondere niente. Dire la verità è una prova di fiducia reciproca.

🤷‍♀️ Nel mio caso, il mio ex mi aveva mentito sui suoi studi. Ho avuto l’impressione di essere di fronte a uno sconosciuto, mi sono chiesta chi fosse questa persona…

6) Quando ci sono parole, ma non fatti

La persona ci dice che ci ama, che tiene a noi ma non riceviamo nessuna prova d’amore o impegno. Lo stesso vale per le promesse, i progetti… ce ne sono tanti, ma non concretizza nulla. Quindi, basta aspettare, se la persona non si impegna o non vuole concretizzare nulla, accettalo e passa oltre.

7) Quando siamo vittime delle sue battute

Dice che “è solo per scherzare”. In realtà sono insulti mascherati da battute. E anche se siamo ipersensibili e un po’ suscettibili, non è una ragione per subire battute che non fanno ridere nessuno.

✋ Non bisogna ridere DELL’altro, ma ridere CON l’altro. Ecco la differenza e la sottigliezza, se una battuta non fa ridere significa che ferisce l’altro.

8) Quando non siamo mai abbastanza

Visto che non siamo “mai abbastanza”, il manipolatore cercherà di cambiarci, fisicamente o mentalmente. I vestiti verranno criticati quanto i comportamenti. Bisogna capire che non dobbiamo cambiare per piacere a qualcuno, non dobbiamo rimettere in discussione il nostro valore.

A volte capita di trovarci di fronte a qualcuno con un ego smisurato e che considera essere sempre il migliore, l’identikit del megalomane!

9) Quando non è semplice

Ci sono sempre litigi, tensioni, battibecchi. Sembra quasi di essere in due universi diversi. Eppure, insiste sulla relazione, vuole continuare a vederti. E quando vuoi prendere l’argomento, non è mai il momento giusto. L’amore è una cosa semplice e deve esserlo sempre!

10) Quando ci si deve giustificare dei comportamenti

A volte i miei, a volte i suoi! Nell’ultimo caso, ho spesso dovuto farlo con famiglia e amici per trovargli delle scuse. O forse avevo solo paura di sapere cosa pensassero di lui le persone che mi vogliono bene. Non bisogna nascondere o giustificare i comportamenti, è solo la prova che è una relazione malsana.

❌ È anche importante non giustificarsi quando si fa qualcosa, come andare a trovare un’amica. È normale che ognuno mantenga la propria libertà.

Un comportamento tossico = una bandiera rossa 🚩

Questa lista di campanelli d’allarme ovviamente non è esaustiva. Si tratta dei principali segnali da individuare, ma ce ne sono davvero tanti altri. Tra questi il ghosting, i commenti negativi, la mancanza di rispetto per la nostra zona di comfort, le critiche sui nostri amici, il senso di colpa ecc. Tutti comportamenti tossici che meritano una bandiera rossa.

L’importanza di ascoltarsi

Bisogna sempre fidarsi dell’istinto, che spesso ci segnala quando qualcosa non va. Darsi ascolto ci permette di evitare relazioni amorose malsane. È importante fissare dei limiti che l’altro non deve oltrepassare. Comunque, se non riusciamo a individuare questi segnali o a prendere coscienza del malessere che sentiamo, possiamo utilizzare il violentometro, lo strumento per lottare contro la violenza. Al minimo dubbio, bisogna chiedere aiuto e rivolgersi a un professionista.

⚠️ Anche noi potremmo assumere un comportamento che supera i limiti, anche senza rendercene conto. È quindi importante chiederti se sei una persona tossica.

Il consiglio della redazione: in amore, non è sempre facile…

Una relazione tossica è devastatrice. Ai primi segnali, non tergiversare e non cercare delle scuse per il tuo partner. Ricorda che la salute mentale viene prima di tutto! Sfortunatamente, quando si parla d’amore, di sentimenti e di emozioni, non è mai semplice… Ecco perché non bisogna esitare a prendere appuntamento con un professionista per fare un bilancio.


🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Contatta uno psicologo


Articolo suggerito da Paola Ferraro

La scrittura è sempre stata la mia terapia, da quando ho memoria ho sempre usato la carta come sacco da boxe. Impara a conoscermi, sono Paola Ferraro.

Gli articoli appena pubblicati

Come si vive con una persona ipersensibile? Ecco i nostri consigli!

Piangere davanti a una pubblicità? Fatto ✅. Essere disturbati da qualsiasi rumore? Certo ✅. Non sei in grado di gestire le tue emozioni negative? Certo ✅. Tutte le persone ipersensibili lo sperimentano quotidianamente. Almeno, io lo faccio. Esatto, faccio parte della squadra delle emozioni! Non è abbastanza facile per me, quindi quando sono in una relazione so che il mio partner è perso. Per questo ho scritto una piccola guida per aiutare le persone che vivono quotidianamente con una persona ipersensibile.

Disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività, di cosa si tratta?

Difficoltà nel concentrarsi, di stare immobile o di controllare le proprie pulsioni. Ecco alcuni segni del disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività. Più comunemente noto come ADHD, se ne parla tanto per bambini e adolescenti, ma può toccare anche gli adulti. Le conseguenze di questo disturbo dell’attenzione si ritrovano nella vita quotidiana, sociale, familiare, scolastica o professionale. Ecco perché è importante sapere se ci tocca da vicino, a noi in prima persona o magari a nostro figlio.

Come punire in modo efficace i propri figli? Ecco alcuni consigli

Sono sempre tanto carini...quando dormono! Non c’è niente da fare, nemmeno le punizioni funzionano e tuo figlio continua a fare una marea di danni! La conseguenza? Non ti senti rispettata, alle volte quasi inutile. Tuttavia, c’è una buona notizia, ovvero che esistono delle soluzioni per ritrovare il tuo potere. Come punire un figlio in modo efficace? Vediamolo!

Perché mi sento sempre in colpa?

Il senso di colpa ti divora anche se non hai fatto niente di male? Perché finisci sempre per darti la colpa di tutto? Quali sono i motivi? C’è un modo per smettere e imparare a stare meglio. Ecco i nostri consigli!

Sindrome di Asperger: definizione, diagnosi e cura

Difficoltà a comunicare, la chiusura in una passione, rumori troppo aggressivi… Ti riconosci o pensi a qualcuno leggendo questa breve descrizione? Si tratta dei tratti caratteristici delle persone affette dalla sindrome di Asperger, una leggera forma di autismo. È importante capire a fondo questa sindrome per farsi accompagnare o accompagnare al meglio coloro che ne soffrono. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Cosa significa avere un carattere forte per una donna?

A quanto pare ho un carattere troppo forte. O almeno è quello che dicono le persone che si sentono aggredite quando do il mio parere o esprimo il mio scontento. Si direbbe quasi che preferiscano che finga pur di dar loro ragione…. Eppure, avere un carattere forte non è necessariamente qualcosa di negativo! Anzi, è positivo per la mia salute e per quella di chi ci circonda. Sì, ho un bel caratterino, e quindi?

Piangere davanti ai propri figli: segno di debolezza o lezione di vita?

Da bambino, tutto è un pretesto per versare una lacrimuccia. Gestire le emozioni è una cosa da adulti, soprattutto da genitori. O perlomeno, ci provano. Eppure, ho visto i miei piangere e non li biasimo affatto. Oltre a queste immagini strazianti, la loro «mancanza di pudore» mi è servita tanto nella vita. Grazie mamma, grazie papà: non sono un robot senza cuore! Per far sì che tutti i genitori smettano di farsi dei complessi e di sforzarsi per evitare di piangere, dirò la mia sulla questione. Non in qualità di esperta, ma come una bambina un po’ cresciuta che ha già visto crollare e scoppiare in lacrime i suoi genitori e che se lo ricorda ancora.

Perché mi innamoro sempre degli uomini che non mi amano?

Ogni volta la stessa storia, sei attratta da uomini che non si interessano a te, che non ti fanno stare bene, che sono totalmente inaccessibili? Ma perché ricadi sempre nello stesso schema drammatico? Nathalie Prussia-Collin, autorevole psicologa francese, ci spiega questo comportamento.

Mi sento diversa: non tutti i mali vengono per nuocere!

"Beh, ma tu sei un artista!". "Si vede che sei un po' originale!" Questo è proprio il tipo di osservazione che i miei amici mi fanno spesso (molto, troppo spesso). Complimenti? Non proprio. Più che altro è un modo educato di farmi capire che non sono come loro, che sto facendo troppo, o troppo poco, che non seguo il ritmo. La verità? Credo che abbiano ragione!

Wengood è anche musica...

Rilassati e ritrova la serenità 😌

Wengood Italia

  1. BerlinRY X
    2:54
  2. 13th of JanuaryPatricia Lalor
    3:00
  3. ExperienceLudovico Einaudi
    5:15
  4. Nuvole BiancheLudovico Einaudi
    5:57
  5. Una MattinaLudovico Einaudi
    3:23
  6. I GiorniLudovico Einaudi
    6:50
  7. PrimaveraLudovico Einaudi
    7:22
  8. Alone Again (Naturally)Gilbert O'Sullivan
    3:36
  9. Skinny LoveBon Iver
    3:58
  10. FlumeBon Iver
    3:39
  11. re:stacksBon Iver
    6:41
  12. Hey, MaBon Iver
    3:36
  13. Back To LifeGiovanni Allevi
    4:38
  14. Secret LoveGiovanni Allevi
    4:32
  15. Come sei veramenteGiovanni Allevi
    6:04
  16. FlowersGiovanni Allevi
    2:59

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente

"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!

Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!