12 regole per ricominciare da zero una nuova vita

Aggiornato il da La Redazione Wengood

Hai finalmente deciso! Vuoi dare una svolta alla tua vita, ricominciare tutto da capo, mettere una pietra sopra il passato e guardare al futuro. Il desiderio di voler cominciare da zero è spesso motivato da una situazione in cui non ci sentiamo a nostro agio. Ecco come farlo in 12 semplici passi.

12 regole per ricominciare da zero una nuova vita
Sommario

Dietro ogni nuovo inizio si nasconde una fine (fallimento professionale, lutto, la rottura di una coppia…) ma al momento di voltare pagina si presentano dubbi, esitazioni, ansie... Ecco le 12 regole d’oro perché il cambiamento avvenga nelle migliori condizioni. 💪

12 consigli se si desidera cominciare una nuova vita

1) Sapere cosa si vuole

Stamattina, saltando giù dal letto una vocina nella tua testa ti ha detto “ne ho abbastanza, devo fare qualcosa” ma, prima di lanciarti, poniti le domande giuste. Cerca di fare il bilancio dei punti negativi e positivi della tua vita attuale, di quello che perdi o vinci. Cambiare lavoro, cambiare città o addirittura Paese? Qual è il tuo desiderio profondo?

➡ Una volta capito ciò che vuoi veramente sarai capace di determinare cosa vuoi fare e sopratutto ciò di cui sei capace. Quali sono le tue passioni? È grave non avere ambizioni nella vita?

2) Migliora la fiducia in te stesso

Questa decisione è tua e di nessun altro. Ripartire da zero è il risultato di una scelta ben ponderata. Abbi fiducia in te, nelle tue capacità, è essenziale essere convinti di ciò che si vuole per ottenerlo davvero. Vuoi ricominciare tutto da capo, per vivere finalmente una vita all'altezza dei tuoi sogni? Allora sta a te decidere!

Scarpe da donna

😙 Abbiamo commesso tutti degli errori in passato ma non per questo dovresti sminuirti. Non lasciare che niente e nessuno possa farti cambiare idea. Vivi la vita che ti eri immaginato/a!

3)  Ascolta il tuo cuore

Ascoltare il proprio cuore è il modo migliore per non commettere errori. Segui il tuo intuito e non lasciarti convincere da ciò che pensano gli altri. Insegui i tuoi sogni per quanto possano apparire insensati e assurdi agli altri.

4)  Sii lungimirante

Inseguire i propri sogni implica un’attenta riflessione: pro e contro, possibili contrattempi, proietta il tuo progetto nel futuro. Ricorda di avere sempre un piano B di scorta, nel caso in cui il piano per una ragione o per un’altra fallisse.

5) Chiedi una mano d’aiuto se ne hai bisogno

Non sei sicuro della direzione che vuoi prendere? Non ti preoccupare, è normale. Chiedi una mano d’aiuto ad amici o famigliari, e se non ricevi risposte che non ti soddisfano fai una breve ricerca su internet, cerca testimonianze di chi, come te, ha provato a cambiare vita. Avere paura è perfettamente normale, sarebbe il contrario a essere strano.

6) Ripercorrere il percorso di vita

Lanciarsi in un nuovo inizio non significa mettere una croce sul passato! Guardati indietro, ammira tutto ciò che hai già raggiunto. Proverai orgoglio o forse una totale delusione. La cosa più importante è ricordare tutto ciò che hai potuto imparare e uscirne più forte. Alti e bassi, certo, come chiunque! L’importante è trarne insegnamento!

Donna che pensa

Negare il proprio passato sarebbe un grosso errore. Al contrario, rimettere in discussione certi elementi ti permetterà di partire con il piede giusto.

7) Abbandona le vecchie abitudini

Cambiare la propria vita significa cambiare le abitudini e rivedere la propria routine. Ricominciare da capo significa partire da nuove basi. Ma attenzione, non cadere nella trappola di voler stravolgere completamente la tua vita. Fai una lista delle abitudini che intendi cambiare, o quelle che a tuo parere ti ostacolano.

8) Armati di pazienza

Tutto arriva a chi sa aspettare, ricominciare tutto da capo richiede tempo e pazienza. Una nuova vita non può essere costruita da un giorno all'altro, il tempo è un fattore chiave. Il nostro consiglio: non avere fretta! Ogni passo è importante, non strafare!

9) Sii realistico

Non ha senso puntare all'impossibile e cercare un cambiamento radicale. Non inseguire sogni che pensi possano essere irrealizzabili. È bello avere dei progetti che escano dall'ordinario, ma senza esagerare.

10) Assumiti le responsabilità delle tue azioni

Imbarcarsi in qualcosa di nuovo può essere spaventoso, ma non fermatevi a questo. Le nostre preoccupazioni sono spesso del tutto sproporzionate rispetto alla realtà, ve ne renderete conto non appena le affronterete. Cogli ogni opportunità, abbiamo una sola vita, quindi vivi la tua in modo da non avere rimpianti.

11)  Guardare sempre avanti

Lasciare il passato dov'è, non pensare a ciò che hai perso, a ciò avresti potuto fare, a ciò che avresti potuto dire, pensa invece a come puoi costruire un futuro all'altezza delle tue ambizioni.

12) Sbarazzarsi dei rapporti tossici

Meglio soli che male accompagnati... Se certe persone ti portano più angoscia che altro, non serve a niente continuare. Ripartire da zero, stare meglio con se stessi significa anche sbarazzarsi delle persone tossiche che nuocciono alla nostra salute. Fai pulizia, prendi il coraggio tra le mani e ti sentirai molto meglio! Non tenerti vicino degli amici che creerebbero solo malumore.


Il consiglio della redazione: Molti sognano, in pochi ci riescono!

Mollare tutto, cominciare una nuova vita... Tanti lo sognano ma pochi hanno il coraggio di farlo! Amici e parenti, ansia, pensieri limitanti... spesso hanno la meglio anche sui migliori propositi! Questo periodo di transizione non è facile, prenditi il tempo di farti le domande giuste: di quali elementi della tua vita attuale vuoi sbarazzarti? Non hai punti di riferimento? Come ti senti? Cosa muove questo bisogno di cambiamento? 👉 Fatti accompagnare da un coach in questo periodo di transizione per gestirlo meglio!

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe


Fonte: Ricominciare: 10 tappe per una nuova vita di Laura Campanello

Articolo suggerito da La Redazione Wengood

Commenti

Grazie di tutto, io si devo ricominciare una nuova vita magari meno tossica di ora e poi cercare di continuare. Marco.

Gli articoli appena pubblicati

Il super-io, incontro con il nostro giudice interiore

Anche se non sei esperta di psicanalisi, se c’è un nome che tutti conoscono, è quello si Freud. Nel 1923, Freud pubblica L’Io e l’Es. Nella sua opera, definisce e sviluppa il concetto del super-io in parallelo all’Io e l’Es. Il super-io sarebbe la nostra coscienza morale. Approfondiamo l’argomento insieme.

Yoga e meditazione a servizio della depressione

Senza trattamento, più della metà delle persone che hanno subito un episodio depressivo, ne vivranno sicuramente un altro nel corso della loro vita. Ecco perché si tende subito a prescrivere antidepressivi. Ma cosa fare per i pazienti che non tollerano la terapia farmaceutica o che preferirebbero una soluzione più naturale? Lo yoga e la meditazione possono essere una soluzione.

Il complesso di superiorità o l’illusione della superiorità, cosa

Sembra che non le piaccia nessuno quanto le piace se stessa. Parla spesso di lei, e sempre con grandi complimenti, ti prende in giro, cerca di sovrastare gli altri, sembra disprezzare tutto e ha un forte problema di autostima. Benvenuta nel paradosso del complesso di superiorità, che nasconde nel 90% un complesso di inferiorità!

Lo scambismo, la pratica che infiamma…

Se ti dico “scambismo”, a cosa pensi? Incontri sordidi in discoteche in cui si accede solo se mascherati e in accappatoio? Nel mio caso la serie YOU mi ha permesso di vedere lo scambismo sotto un altro punto di vista (lato omicida a parte), e ne sono felice perché questa pratica coinvolge sempre di più le nuove generazioni, è molto più sexy di quanto pensassi e potrebbe anche aiutarti a riaccendere il desiderio! Pronta a scambiare?

Senso di ingiustizia, come nasce e come gestirlo?

La vita è ingiusta! Chi non ha mai avuto la sensazione di subire un’ingiustizia e non ha mai pensato che la vita sia difficile? Io sì! Mi piacerebbe che tutto andasse liscio come l’olio ma spesso rimango delusa. Diventa difficile gestire la frustrazione, la rabbia, l’impotenza e il senso di ingiustizia. Come superarli? Cosa significa avere sempre questo senso di ingiustizia e come sopportarlo?

Disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività, di cosa si tratta?

Difficoltà nel concentrarsi, di stare immobile o di controllare le proprie pulsioni. Ecco alcuni segni del disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività. Più comunemente noto come ADHD, se ne parla tanto per bambini e adolescenti, ma può toccare anche gli adulti. Le conseguenze di questo disturbo dell’attenzione si ritrovano nella vita quotidiana, sociale, familiare, scolastica o professionale. Ecco perché è importante sapere se ci tocca da vicino, a noi in prima persona o magari a nostro figlio.

Perché mi vedono come una bambina in famiglia? Sono stanca dell’infantilizzazione!

A breve faccio 32 anni ma in famiglia mi trattano tutti come una bambina. Mi infantilizzano criticando le mie scelte, dalle più importanti a quelle più futili… E come se non bastasse mi dicono cosa fare, senza che nessuno gli abbia chiesto niente. Mi considero ormai abbastanza grande per poter fare le mie scelte e comportarmi come meglio credo! Perché mi trattano così? Come uscire dal meccanismo di infantilizzazione dei genitori o, peggio, dei suoceri? Scopriamolo insieme.

Perché non riesco a fare un passo indietro?

Fare un passo indietro, relativizzare, lasciare la presa, tutte cose che ci farebbero bene ma che non sono sempre semplici. Il capo ti rimprovera, arrivi in ritardo all’asilo sotto lo sguardo rabbioso della direttrice, la casa è sommersa di cose da lavare ma il partner sembra non averci fatto caso. Basta, chiedo il divorzio! O forse… imparo a fare un passo indietro e farmi le domande giuste per prendere le decisioni giuste!

Sono triste, ed è una buona notizia! (Hai capito bene!)

“Sono triste”. È una frase che pronuncio a bassa voce, tutti i mesi. Suscettibilità, stanchezza, sensibilità o malinconia, in ogni caso è da un bel po’ che cerco di evitare questo senso di tristezza. Al contrario, la tristezza è un’ottima consigliera!

Dispnea: come affrontare l’affanno?

Ti è mai capitato di avere difficoltà a respirare? Affanno, respiro pesante, fiato corto, impossibilità di fare respiri profondi anche se non soffri d’asma o di altre patologie? Questi sono i tipici sintomi della dispnea, chiamata anche fame d’aria. Se si verificano dopo o durante uno sforzo fisico è del tutto normale, ma se succede senza alcun apparente pretesto, allora potrebbe nascondere una patologia più seria. Scopriamo cos’è la dispnea e come combatterla.

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!