5 consigli per rilassarsi davvero durante le vacanze

Le vacanze sono senza dubbio il periodo dell’anno che aspetto con maggiore impazienza. Peccato che una volta iniziate non è per niente scontato riuscire veramente a riposarsi. Facciamo programmi, organizziamo roadtrip, ci incantiamo davanti ai social ogni due minuti… Diciamo che non è proprio la ricetta giusta per scacciare lo stress e la stanchezza. Quindi… Cosa fare per rilassarsi davvero durante le vacanze e tornare più in forma di prima?

 
 Sommario

Come rilassarsi durante le vacanze? 5 consigli

Staccare realmente dal lavoro o dai social network diventa sempre più difficile. A soffrirne sono sia la nostra vita personale che il nostro riposo, senza contare poi l’aumento dei rischi di burn-out e del malessere al lavoro. Ecco perché per essere davvero freschi e riposati ed evitare la depressione post-ferie è necessario imparare a riposarsi durante le vacanze.

1) Prendere molti giorni di ferie

È importante riflettere al giusto numero di giorni di ferie da chiedere. Per riposarsi davvero e staccare dal lavoro, 3-4 giorni non sono sufficienti. Bisognerebbe prendere almeno una settimana per staccare realmente dai ritmi della routine. Ma per essere certi di avere un momento di relax, di piacere, di avere il tempo di stare con la famiglia e di svagarsi due settimane consecutive saranno molto più efficaci. Più giorni abbiamo a disposizione, meglio è!

2) Staccare la spina

Nel vero senso della parola, dovremmo optare per un digital detox e sbarazzarci delle mail dell’ufficio con un’unica parola d’ordine: relax! Ne abbiamo il pieno diritto, lo dice anche la legge italiana: fuori dall’orario di lavoro non siamo tenuti a rispondere alle mail o altro. Cercate di seguire questa regola per dimenticare eventuali problemi sul lavoro. E se siete imprenditori? Non si risponde ai clienti e si imposta una mail automatica di risposta. È davvero l’unico modo per riprendere fiato e rilassarsi.

3) Dormire

O almeno, provateci. Certo, se soffrite di disturbi come ad esempio la paralisi del sonno sarà difficile farla sparire in vacanza. Anche se metterei la mano sul fuoco che disturbi simili si alleviano notevolmente con il riposo totale e il calo dello stress. In ogni caso, approfittatene per dormire più a lungo al buio totale per essere più riposati.

Anche se può sembrare scontato, bisogna ricordarsi di spegnere la sveglia, soprattutto per la prima notte in vacanza. Il riposino ha tanti benefici quindi se lo reputate necessario, fate un sonnellino anche durante la giornata!

4) Semplificare

In vacanza abbiamo tutti la tendenza a strafare organizzando un programma molto carico. Ma non è sempre così che ci godiamo le vacanze! Spesso, ci stanca più che farci bene. Quindi, basta pressione, dovete semplificarvi la vita, non complicarla. Dimenticate le abitudini e cercate di non riempirvi le giornate di impegni.

Non avete programmi per il pomeriggio? Per il giorno dopo? Meglio così, approfitterete dei vantaggi della noia, dove imparerete a sorprendervi con improvvisazioni dell’ultimo minuto.

5) Prendersi cura di sé

Visto che avete del tempo libero, usatelo per prendervi cura di voi stessi e del vostro benessere. Per esempio con sport, massaggi, bagni rilassanti oppure, perché no, scoprire la meditazione.

L’importante è fare qualcosa che ci piace, è anche così che ci prendiamo cura di noi: ascoltando i nostri desideri!

Il consiglio della redazione: stop al perfezionismo!

Vogliamo cercare di “goderci” ogni secondo delle nostre vacanze essendo attivi. Sembra esista una sorta di regola non scritta per godersi le vacanze, ne è la prova la famosa domanda “cosa farai in vacanza?” alla quale risulta davvero difficile rispondere “niente”. La noia non è contemplata nel programma. E se la smettessimo? Abbiamo troppa pressione su come impiegare il tempo in vacanza, troppa paura di “sprecarlo”. Ed è proprio così che aumentiamo lo stress con cui conviviamo tutto il resto dell’anno. Ma per evitare di sprofondare nella stanchezza e nella depressione, è fondamentale riposarsi.


🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Articolo suggerito da
La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

L’importanza di mettersi in discussione… perché farlo?

Ho tanti dubbi su me stessa, mettersi in discussione dovrebbe essere un gioco da raga...

Leggi

Come imparare a stabilire le priorità sul lavoro?

La mia scrivania è una distesa di post-it, sono spesso oberata e a volte un po’ tropp...

Leggi

Cerchi sempre di migliorarti? Scopri il metodo Kaizen!

Cerco costantemente nuovi modi per diventare una persona migliore. Prima di tutto per...

Leggi

Piramide di Maslow: bisogna realizzare tutti i nostri bisogni per realizzarci?

“Ho bisogno di questo”. Effettivamente, tutti noi abbiamo dei bisogni. Alcuni vitali,...

Leggi

Mi sento spesso aggredita dagli altri, come reagire?

Non ho mai avuto tantissime amicizie, né sono stata mai molto socievole. Preferisco s...

Leggi

Lunatica e bipolare, qual è la differenza?

A volte allegra, altre pensierosa, d’un tratto contrariata… Benvenuta nel club di noi...

Leggi

L’innocenza: il segreto della felicità?

Pensiamo spesso con nostalgia alla nostra infanzia, quell’età spensierata e senza pre...

Leggi

Come accettare il proprio corpo dopo il parto?

Il piccolino è arrivato. È un bellissimo regalo che dà gioia alla tua vita… Ciò che è...

Leggi

Alimentazione e felicità: gli alimenti antidepressivi

Un po’ di tristezza, un momento di stress e via di corsa verso il frigo! Ti capisco, ...

Leggi

La tecnica che ha cambiato la mia vita contro l’ansia? La regola del 333!

Voglio essere completamente onesta con te. L’ansia ha totalmente dominato la mia vita...

Leggi

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!