Rimettersi in forma? 3 consigli per iniziare

Hai deciso di rimetterti in forma e iniziare a fare un po’ di attività fisica? Ma quale scegliere? Come iniziare? Non sai qual è lo sport più adatto a te? Ecco quali sono i consigli di Wengood per far diventare l’attività sportiva un momento di rigenerazione fisica e mentale.

 Sommario

Come ci si rimette in forma?  A che ritmo? Fino a quale età è ragionevole iniziare? Non ci sono più scuse: mancanza di tempo, mancanza di motivazione, paura di faticare. Da oggi, si inizia!

Rimettersi in forma: scegliere la propria attività fisica

La chiave del successo sta nel piacere che si prova quando si va ad allenarsi. È quindi essenziale scegliere la disciplina che fa per te.

Allenamento casalingo

Per chi preferisce non uscire, magari dedicando una mezz'oretta al giorno, o ogni due giorni, l’allenamento casalingo è ciò che fa per loro. Ad esempio, si possono fare esercizi di potenziamento muscolare, spendendo poche decine di euro: un tappetino, abbigliamento comodo e morbido e una bottiglietta d’acqua.

Su Youtube ci sono tanti tutorial, dai più semplici ai più complicati, per allenarsi comodamente da casa propria.

Allenamento in palestra

In una palestra, troverai tutta l’attrezzatura necessaria per allenare le parti del corpo che vuoi tonificare. Tuttavia, non sempre è facile capire quale esercizi fare, quali attrezzi scegliere o privilegiare. Per chi inizia, ma anche per i più navigati, è meglio chiedere una mano d’aiuto ad un coach sportivo che saprà scegliere una scheda adatta a te e ai tuoi obiettivi.


Attività sportiva

Un consiglio da amico:

Se non ami allenarti da solo e ti stufi facilmente, i corsi collettivi potrebbero essere la scelta migliore. Non avere vergogna, fregatene anche se ti senti imbranato.


Il tuo sport preferito

Tennis, calcio, yoga, danza? È lo sport che praticavi quando eri più giovane o è lo sport da cui sei sempre stato attratto ma non hai mai avuto il coraggio di iniziare? Non è mai troppo tardi e ci sono corsi per principianti per tutti gli sport!

A che ritmo dovrei riprendere? 3 consigli per non mollare!

Il segreto per iniziare o riprendere un’attività fisica è essere costanti e determinati. È importante non lasciarsi scoraggiare dalla fatica o dalle difficoltà se si vogliono ottenere degli obiettivi.

Costanza dell’attività fisica

Il primo consiglio per ottenere ottimi risultati è essere costanti. Non è necessario imporsi di allenarsi tutti i giorni se non abbiamo voglia di farlo. A seconda delle tue necessità e del tempo che hai a disposizione, stabilisci quella che potrebbe essere la tua routine settimanale ideale: 1, 2, 3, l’importante è essere costanti e non mollare dopo due settimane di attività.

A quale intensità?

Anche in questo caso, tutto dipende da te. Meglio iniziare gradualmente, non fissarti obiettivi troppo ambiziosi, finiresti per scoraggiarti e mollare. Inizia con uno sforzo graduale, impara a conoscere il tuo corpo e i tuoi limiti, più ti allenerai più ti renderai conto di quali sono i tuoi margini di miglioramento. Ricorda che i primi mesi sono quelli più difficili, ma anche quelli che ti daranno più soddisfazioni.

Fino a che età posso fare attività fisica?

Non c’è un limite di età per iniziare a fare sport e, anzi, i medici consigliano di fare attività fisica anche, e soprattutto, in età avanzata. Tuttavia, vale lo stesso discorso di prima, è fondamentale che lo sforzo fisico sia proporzionato alla situazione fisica della persona e alla sua età.

Più tardi si ricomincia, più è consigliabile rivolgersi ad un coach professionista che sappia fornirti una consulenza personalizzata per ottenere il massimo dei benefici ma anche il massimo piacere, naturalmente previo consenso medico.


Il consiglio di Wengood: non mollare alle prime difficoltà!

L'obiettivo è di sentirti bene e non di prepararti per le Olimpiadi. Scegli uno sport che ti dia la possibilità di stare all'aria aperta, come ad esempio camminare, andare in bicicletta o nuotare.

La camminata sportiva ha il vantaggio di essere accessibile ad un grande numero di persone. Non richiede alcuna attrezzatura specifica se non un buon paio di scarpe. Il ciclismo, invece, è una disciplina divertente e non ha alcun impatto sulle articolazioni. Infine il nuoto preserva le articolazioni, rinvigorisce il corpo e migliora le capacità respiratorie.

Non strafare e divertiti 😊



Scritto da La Redazione Wengood

Lascia un commento

Gli articoli appena pubblicati

SAV.TITLE