E perché piangere farebbe bene alla salute?

Aggiornato il da La Redazione Wengood

Vergogna, tristezza, gioia, paura o rabbia sono tutte emozioni che possono provocare una crisi di pianto. E se ti dicessi che piangere ti tira su il morale e fa bene alla salute? Non vergognarti delle tue lacrime, piangere fa bene. Perciò, tira fuori i fazzoletti e lasciati andare!

Sommario 

L'essere umano è l'unico animale capace di piangere. Litigi, cattive notizie, dolori lancinanti, canzoni tristi, commedie romantiche o drammi quotidiani: le nostre emozioni non perdono mai l’occasione di scoppiare in singhiozzi. Piangi spesso? Congratulazioni, la salute è dalla tua parte!

Piangere fa davvero bene?

Uno studio olandese dimostra che piangere genererebbe un senso di benessere. Infatti, gli scienziati spiegano che piangere agisce sul benessere mentale cambiando la composizione chimica del cervello.

Perché qualcuno piange laddove qualcun altro non ci riesce?

Questa domanda era alla base della riflessione degli scienziati. Dopo aver visto un film triste, chi ha pianto ha ritrovato il suo stato d’animo iniziale solo 20 minuti dopo. Quelli che non hanno pianto non hanno avvertito nessun cambiamento e quelli che hanno pianto poco, si sono sentiti peggio di prima.

La redazione ti consiglia: Piangere davanti ai figli è una lezione di vita?

Il pianto come cura dell'anima

Quando siamo tristi e piangiamo, il corpo rilascia sostanze che svolgono il ruolo di calmanti naturali. Così facendo, il nostro dolore si placa, perdendo progressivamente la sua intensità. Il pianto permette di rilasciare oppiacei e ossitocina, che hanno la capacità di alleviare le sofferenze agendo come un vero e proprio anestetico naturale.

Donna che piangePiangere è quindi essenziale per rilassarsi quando siamo molto angosciati, arrabbiati, preoccupati o tristi. Avere le lacrime agli occhi è frutto di un normale reazione psicofisica, che da una parte permette di regolare le emozioni e dall’altra apporta dei benefici alla nostra salute.

Piangere fa bene alla salute?

Il pianto avrebbe degli effetti benefici sulla nostra salute, e buona notizia, ci permetterebbe tra l’altro di stare bene.

  • Le lacrime fanno bene per la vista: le lacrime evitano la disidratazione lubrificando gli occhi. Inoltre, senza la capacità di piangere, la nostra vista sarebbe molto più a rischio.
  • Le lacrime eliminano alcuni batteri: grazie all'isozima, un fluido contenuto nelle lacrime, siamo protetti da alcuni germi, responsabili nello specifico dei raffreddori.
  • Piangere elimina le tossine: come abbiamo detto prima, piangere spesso è una vera e propria terapia che permette di ridurre le tossine presenti nel nostro corpo a causa dello stress.


Il consiglio della redazione: fuori i tuoi fazzoletti!

Piangere è una debolezza? Beh, no! Se nella nostra cultura versare lacrime è sinonimo di fragilità, in realtà è una delle reazioni psicofisiche più naturali e umane che ci siano, segno che il tuo corpo e il tuo cervello funzionano correttamente. Ma il coraggio di piangere è la prova che si è mentalmente più forti. In effetti, dimostra che sei capace di:
  • Mostrare le tue emozioni: saper mostrare le proprie emozioni è una forza. Oltre a essere a conoscenza della loro esistenza, sei anche capace di affrontarle.
  • Non preoccuparti troppo di quello che pensano gli altri: saper piangere significa anche disinteressarsi del giudizio altrui.
  • Aiutare gli altri a sentirsi più a proprio agio: lasciarsi andare e scoppiare in lacrime significa anche mostrare agli altri che con te possono sentirsi sicuri e a proprio agio. Stai semplicemente dimostrando che piangere è una reazione normale e naturale.

Articolo suggerito da La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Perché sono sempre insoddisfatto?

Al lavoro o nella vita privata, quello che faccio non va mai bene. Forse il mio più g...

Leggi

Fame emotiva: perché mangio per far fronte alle mie emozioni?

C’è un problema? E io mangio! L’ho sempre fatto, mangiare quando sentivo un’emozione ...

Leggi

Essere autoironici o prendersi in giro? Ridere di sé serenamente

Ti sarà capitato almeno una volta di fare una figuraccia o di dire qualcosa di insens...

Leggi

Il movimento Body positive o come accettare meglio il nostro corpo

Pelle a buccia d’arancia, rotolini, smagliature… Non ho paura di dire che sono grassa...

Leggi

Cos'è la dissonanza cognitiva?

“Non c’è peggior sordo di colui che non vuol sentire”… ed è anche peggio quando si tr...

Leggi

Cosa vuol dire essere non binari? #identità

Ultimamente l’uso della schwa “ə“ è sempre più presente in tantissimi testi e articol...

Leggi

Genitori troppo esigenti: quando si pretende troppo dai figli

Essere genitori è qualcosa di eccezionale, ma è anche tanto difficile. In quanto gen...

Leggi

Cosa significa LGBTQIA+ 🏳️‍🌈? #identità

Sono felice di vedere intorno a me una società che evolve, con persone che affermano ...

Leggi

Come capire se sono transgender? #identità

Qualche anno fa, parlavo con un amico che mi ha confidato di essersi posto diverse do...

Leggi

Come smettere di desiderare continuamente l’approvazione altrui?

Da quando ero piccola, ho sempre avuto l’impressione di fare le cose in funzione degl...

Leggi

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!