Paranoia: come riconoscere una persona paranoica?

La paranoia è una psicosi profonda che spinge una persona a pensare che il mondo intero ce l’ha con lei. Diffidente, sospettosa, con la sensazione perenne di essere perseguitata, una personalità paranoica trascorre il proprio tempo a interpretare a suo modo ogni singola parola o gesto. Spesso poco nota o presa sotto gamba, questa patologia passa inosservata se si manifesta in maniera moderata.

 
 Sommario

“Quando si vuole trovare un senso, lo si trova. È l’inizio della paranoia”. Dominique Noguez

Come riconoscere un paranoico?

La parola “paranoia” è stata inventata da Ippocrate, il padre della medicina. Il termine deriva dal greco, para = esterno e noos = spirito, ovvero “essere al di fuori del proprio spirito”. Un paranoico interpreta tutte le situazioni, tutte le parole e i comportamenti. Una sola parola può bastare a risvegliare la sua diffidenza o un profondo senso di persecuzione. Ecco perché la paranoia provoca l’isolamento. Effettivamente, i paranoici pensano di non poter contare su nessuno.

Diffidenti, devono proteggersi dal mondo, ecco perché hanno spesso degli attacchi di rabbia, hanno paura, sono vendicativi. Se hanno degli amici, sono considerati come inoffensivi.

🧠 La diffidenza è quindi una caratteristica importante dei paranoici, ma anche l’anticipazione. Effettivamente, i loro pensieri sono sempre rivolti al futuro, hanno paura di quello che potrebbe succedere e tentano quindi di anticipare gli attacchi violenti o i tradimenti. Per riuscirci, hanno tendenza a comportarsi come dei tiranni. Hanno un’interpretazione per tutto, anche quello che sembra evidente per chiunque, arrivando perfino a manipolare o privare gli altri della libertà, in nome della ricerca della verità. E guai a chi li contraddice, a chi si mette contro di loro... verranno subito considerati colpevoli.

Esistono due tipi di paranoia:

  • La personalità paranoica: si tratta in questo caso di un disturbo della personalità, la paranoia è costante e fa parte integrante della personalità dell’individuo.
  • Il delirio paranoico: in questo caso, si tratta di un episodio di paranoia acuta che tocca anche le persone che non sono necessariamente paranoiche.

Personalità paranoica: quali sono i sintomi da riconoscere?

  • Diffidenza e dubbio: un paranoico avrà sempre tendenza a pensare che chi lo circonda cerca di fargli del male.
  • Tendenza al segreto: avendo paura che ciò che dice gli si ritorca contro, la persona paranoica non rivela quasi mai la sua vita privata.
  • Rancore: impossibile perdonare.
  • Aggressività: collera e virulenza fanno parte del suo comportamento perché si sente sempre perseguitato, minacciato, umiliato.
  • Isolamento: una persona paranoica ha dubbi su chiunque la circondi, inclusa la famiglia. Difficile quindi mantenere legami.

Certi segnali sono anche dei sintomi che scatenano la paranoia.

  • Perdita del sonno
  • Perdita dell’appetito
  • Aumento del consumo di alcool o droghe

💡 Forse non sapevi che... 

La paranoia sembra toccare soprattutto coloro che hanno uno stile di vita piuttosto frenetico ma non risparmia nemmeno coloro che invecchiano o che soffrono di depressione. Inoltre, sembrerebbe che gli uomini siano più soggetti alla paranoia rispetto alle donne.


Quali sono le cause più frequenti della paranoia?

Esistono diverse cause che possono condurre alla paranoia. Bisogna stare molto attenti perché la paranoia estrema è un sintomo che porta alla schizofrenia.

  • L’influenza dei genitori: le esperienze vissute durante l’infanzia possono giocare un ruolo chiave. I bambini crescono con genitori molto diffidenti, e finiscono per pensare che il mondo è un posto pericoloso e che le persone sono cattive, mettendo quindi le basi di una paranoia più tardi.
  • Il contesto sociale: la paranoia può essere anche una risposta allo stress o a un’esperienza traumatizzante.
  • Una ferita narcisistica
  • Droga e alcool: la paranoia può nascere anche dall’assunzione di sostanze chimiche
  • Una  microlesione cerebrale

Esiste una cura o una terapia contro la paranoia?

Sfortunatamente è molto difficile curare la paranoia poiché la persona che ne soffre non se rende conto, non si rimette mai in discussione e non si fida di niente e nessuno. Ecco perché lo psicoterapeuta non potrà essere di grande aiuto se il malato non è d’accordo per farsi curare.


Il consiglio della redazione: aiutare e farsi aiutare

È raro che una persona paranoica abbia la volontà di farsi curare. Ecco perché il ruolo di chi ci sta intorno è capitale. Non è comunque semplice rassicurare una persona paranoica. Per calmarla, bisogna offrirle una riconoscenza narcisistica e soprattutto mai contraddirla, né mentirle. Rassicurare una personalità paranoica richiede molta energia e spesso chi la circonda finisce per soffrire di una fragilità psicologica da non sottovalutare. Non bisogna quindi esitare a farsi aiutare a sua volta da uno psicologo.

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe


Articolo suggerito da
La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Ho paura di avere paura, come uscire da questo circolo vizioso?

Da che mi ricordi, ho sempre avuto paura di avere paura. Da qualche anno lavoro su me...

Leggi

Paranoia: come riconoscere una persona paranoica?

La paranoia è una psicosi profonda che spinge una persona a pensare che il mondo inte...

Leggi

Fobia d’impulso: cosa c’è da sapere per capirla e guarire

“Se all’improvviso giro il volante, avremmo tutti un incidente mortale”… Ammettilo, t...

Leggi

In una coppia bisogna proprio dirsi tutto?

Hai un passato di cui non vai fiera e che non vuoi raccontare? Cerchi di preservare l...

Leggi

Stress nei bambini: 8 consigli per affrontarlo e superarlo

Sbalzi d’umore, disturbi del sonno, rifiuto della scuola, tendenza ad isolarsi... Anc...

Leggi

Perché faccio sempre la scelta sbagliata?

La vita è fatta di scelte. Siamo tutti chiamati a prendere delle decisioni per tracci...

Leggi

Come riconoscere una persona psicorigida?

“Devi farlo tu”, “No, tu non metterci mano”, “non si può fare diversamente”. Non ne p...

Leggi

E se fosse un burn-out? Attenzione allo stress sul lavoro

Stanchezza, mancanza di motivazione, svalutazione delle proprie capacità, la lista de...

Leggi

La paura è un bisogno di sicurezza

Da sempre sento una fortissima paura dell’abbandono. Ha un impatto negativo sulle mie...

Leggi

Relazione amorosa tossica: 10 campanelli d’allarme

Quando è iniziata la mia nuova storia d’amore mi sono subito chiesta: ci sono campane...

Leggi

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!