21 giorni per cambiare vita: cos'è e come funziona questa tecnica rivoluzionaria

Aggiornato il da Giada Paoli

Smettere di fumare, cominciare a fare meditazione, alzarsi presto ecc. I guru dello sviluppo personale ci permettono di cambiare le nostre abitudini in un tempo record di 21 giorni. Appena tre settimane sono sufficienti per modificare degli schemi instaurati da anni? Ho indagato per te.

21 giorni per cambiare vita: cos'è e come funziona questa tecnica rivoluzionaria
 
 Sommario

Cos'è la teoria dei 21 giorni?

Non senza sorpresa, la provenienza di queste regola dei 21 giorni viene dalla medicina esotica. Effettivamente, durante gli anni 60, il chirurgo americano Maxwell Maltz ha teorizzato questa regola rivoluzionaria. Dopo aver constatato che ci vogliono in media 3 settimane ai suoi pazienti per adattarsi al loro nuovo viso, ha decretato che “ci vogliono almeno 21 giorni per far sparire una vecchia immagine mentale e crearne una nuova”. 🧠

Fiero della sua scoperta, il chirurgo plastico ha pubblicato il libro Psicologia Cibernetica. L’opera è diventata subito uno dei 50 scritti più influenti nel campo dello sviluppo personale. In circa 6 decenni, questa formula magica è stata ripresa miliardi di volte. Il problema? Le promesse mirabolanti hanno tendenza a dimenticare il termine “minimo” della teoria.

Impossibile guardare un video motivazionale o leggere un libro di benessere senza capitare su questa regola. Chi non vorrebbe poter cambiare vita in così poco tempo?

Quanti giorni ci vogliono per cambiare abitudini?

La scienza si è subito occupata del problema. Sono stati condotti diversi studi per rispondere alla domanda del tempo necessario per cancellare un’abitudine o modificarla, per ricominciare da zero una nuova vita. Certi sono stati commissionati dal governo canadese, altri dalla NASA. 🕵️ Noi faremo riferimento sopratutto all’indagine di Philippa Lally, ricercatrice all’University College di Londra.

Il suo studio è stato condotto su 96 individui per 12 settimane. Ogni persona sceglieva un’abitudine da trasformare e doveva testimoniare tutti i giorni la sua percezione del cambiamento. Inoltre, doveva scrivere sul calendario se aveva effettuato o meno il suo nuovo rituale. L’analisi ha rivelato che in media ci vogliono 66 giorni per modificare un’abitudine. Una nuovo Sacro Graal della “riprogrammazione dei neuroni”? 😏 Non proprio. È sopratutto la prova che adottare una nuova pratica varia drasticamente secondo la persona, il tipo di abitudini da adottare e le circostanze.

👉 Per esempio, il fatto di mangiare un frutto al giorno sarebbe più facile da implementare piuttosto che cambiare completamente il regime alimentare e passare al veganismo.

Perché rispettare la durata minima di 21 giorni?

In conclusione, la durata di 21 giorni è più un mito che una verità assoluta. Ci vogliono almeno 21 giorni per cambiare un’abitudine. In ogni caso, è bene prevedere più tempo sul calendario per effettuare una trasformazione durevole. Tieni a mente anche che la creazione di una nuova pratica si basa su diversi fattori indipendenti della vostra motivazione.

Tra l’altro, il neurobiologo Thomas Boraud ha dichiarato: "Non si può assolutamente riprogrammare il proprio cervello". Le abitudini sono complesse, non fanno intervenire le stesse zone cerebrali e nessuno ne ha la stessa definizione. Sii paziente e comprensivo/a con te stesso/a 🙏..

Dimentica le cifre e concentrati sull’obbiettivo. La buona notizia proveniente dallo studio di Philippa Lally è che anche se sgarriamo di qualche giorno, non ci saranno conseguenze sul lungo termine. Capita a tutti di dimenticare di spazzolare i capelli una volta, ma ciò non significa che siamo trascurate!


Il consiglio della redazione: 4 consigli per cambiare abitudini poco a poco

Per non scoraggiarti e dimenticare radicalmente una cattiva abitudine puoi seguire questi 4 consigli che ti aiuteranno a trovare la retta vita verso la tua nuova vita!
  1. Cambia una sola abitudine alla volta
  2. Fissati degli obbiettivi precisi e quantificabili: al posto di dire “voglio scrivere un libro”, pensa piuttosto “voglio scrivere 3 pagine al giorno per 1 mese”
  3. Crea un rituale mettendo in pratica questa nuova abitudine sempre nello stesso momento della giornata
  4. Prepara una piccola ricompensa ben meritata un mese o due dopo l’inizio del cambiamento
Ecco, ora conosci le regole per cominciare una nuova vita. So che non è sempre facile, spesso ci si scoraggia, si abbandona, ci si sente in colpa... 👉 Per riuscire a raggiungere il tuo nuovo obiettivo, non esitare a contattare un professionista.


🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe


Altri articoli che potrebbero interessarti:

Fonte: huffingtonpost.it

Articolo suggerito da Giada Paoli

Il mio sogno è vivere sognando ad occhi aperti, amando infinitamente e sentirmi libera di essere ciò che desidero.

Gli articoli appena pubblicati

10 cose da fare quando si è annoiati

Appena mi fermo un attimo, mi annoio. Proprio io che mi lamento sempre di non avere tempo di fare nulla, quando ce l’ho, non so come sfruttarlo! Sistemare la casa, chiamare un’amica, magari coltivare nuove passioni! Ci sono tantissime cose da fare per tenersi occupati, sbircia nella nostra lista di attività!

Tanatofobia, la paura della morte: come affrontarla e superarla?

“Ho paura di morire”, “ho paura che muoiano le persone che amo”, “cosa c’è dopo?”: tutte frasi che ti ossessionano ma... fortunatamente non succede niente! La paura della morte ti perseguita, ancor di più dopo quello che abbiamo vissuto durante la pandemia in cui contavamo ogni giorno il numero di morti. Cosa fare per superarla? La morte fa parte della vita, lo sappiamo, ma come gestirla? Come evitare di averne paura? 😱

Amo la mia comfort zone e ho 9 buone ragioni per non abbandonarla

Iscrivermi a una semi maratona se non sono sportiva? Leggere a voce alta un discorso per gli sposi quando detesto parlare in pubblico? Anche no! Vado controcorrente e sono fiera di dire che “Amo la mia zona di comfort e non voglio uscirne”. Dopo che avrai letto le 9 ragioni che motivano la mia scelta, tu e la tua comfort zone sarete inseparabili!

10 citazioni per imparare ad approfittare del presente

Che vengano pubblicate sui social o stampate e appese in un angolo della casa, le citazioni e gli aforismi ci spingono a riflettere e hanno sempre un effetto positivo sul nostro umore. Queste frasi, brevi ma efficaci, ci aiutano a guardare la nostra vita da un punto di vista diverso e ridimensionare i nostri problemi. Approfitta del presente perché è la cosa migliore che potresti mai decidere di fare.

Come presentare il nuovo compagno ai propri figli?

Il fatto che ti sei separato/a non preclude minimamente la possibilità di rifarti una vita, ma i tuoi figli, come prenderanno la notizia? La paura che il tuo nuovo compagno non venga accettato è grande, ma noi siamo dalla tua parte!

Sneating, la nuova tendenza per avere una cena offerta

Non hai mai sentito parlare di sneating? Sei curioso di sapere in cosa consiste? È una tecnica per certi versi crudele, ma che ti permette di avere delle cene o dei pranzi in ristoranti gratis. Lo sneating consiste nell’accettare una cena o un pranzo, chattando con uno sconosciuto, con la scusa di volerlo conoscere.

Segreti di famiglia: svelarli o custodirli per sempre?

La verità fa male... ma il silenzio fa ancora più male. Nessuna famiglia è perfetta, e ogni famiglia ha i suoi segreti. Più si cercano di nasconderli, più sembrano grandi. È difficile proiettarsi nel futuro quando i fantasmi del passato ci perseguitano. Quindi, è giusto liberarsi di questo peso e rivelare i nostri segreti di famiglia?

Flirtare significa tradire?

Nella lunga lista delle preoccupazioni di una coppia, un posto importante è occupato dal tema della fedeltà e del tradimento. Flirtare significa tradire? Guardare con insistenza Paolo, all’uscita di scuola dei bambini è infedeltà? La risposta è: dipende!

Come superare le convinzioni limitanti e vivere sereni

“Non ci riuscirò mai”, “Non ho alcun talento”… BASTA! Cosa fanno questi pensieri nella mia testa? Chi ce li ha messi? Se si sono fatti spazio quando ero bambino, è tempo di liberarmene per stare bene e ritrovare un po’ di fiducia in me stessa. Queste frasi assassine non distruggeranno il mio potenziale o la mia felicità, ho intenzione di fare del mio meglio per sterminarle! Ecco 6 consigli per identificarle.

Disturbo narcisistico: cosa vuol dire e quali sono i sintomi?

Carismatici e sicuri di sé, i narcisisti sembrano capaci di fare tutto e invulnerabili, persone alle quali non può succedere nulla di male. Ma dietro questa apparenza si nasconde spesso una grande debolezza e la paura del fallimento: i primi sintomi del disturbo narcisistico. Come riconoscere una persona narcisista? E da cosa deriva questo disturbo? Ecco tutto ciò che c’è da sapere per gestire un disturbo narcisista.

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!