I benefici della noia, o l’arte del dolce far niente

Aggiornato il da La Redazione Wengood

“L’ozio è il padre di tutti i vizi”, sei d’accordo? In ogni caso, il mondo corre a mille all’ora, fermarsi non è contemplato e si trovano sempre mille e una soluzioni contro la noia. E se stessimo sbagliando?

 
 Sommario


“La noia porta consiglio”. Gilbert Cesbron

Nella vita di tutti i giorni siamo tentati di riempire tutti i vuoti e di evitare la noia a tutti i costi essendo questa associata all’ozio e alla pigrizia. Ma in realtà la noia porta con sé tantissimi vantaggi… quindi dimentica i tabù e impara ad annoiarti!

L’importanza della noia

La noia corrisponde ad avere voglia di fare qualcosa ma esserne incapaci. Sin dalla notte dei tempi, la noia ha sempre fatto compagnia all’uomo… ma sembra che ultimamente sia diventata qualcosa di terrificante da evitare ad ogni costo. Fare la fila, essere imbottigliati nel traffico, sorbirsi riunioni interminabili… chiediamo subito aiuto alla tecnologia per aiutarci a non sentire alcun vuoto. La conseguenza? Finiamo per perdere i benefici della noia.

Le 5 virtù della noia

2

Creatività, altruismo, intelligenza… la noia ha benefici per niente trascurabili. Quindi a 3, non fare più niente! 1, 2,3…

1) Migliora la creatività

Quando facciamo riposare il cervello lasciamo campo libero ai nostri pensieri e alla nostra immaginazione. La noia infatti avrebbe tendenza a stimolare il cervello. Quindi… per creare e imparare a creare, non tenere la mente perennemente occupata.

2) Spinge ad andare verso gli altri

Non fare niente, lasciar vagabondare i pensieri, annoiarsi spinge a fare azioni importanti, che hanno un senso. È cosi infatti che si ha l’idea di cominciare un nuovo hobby, di entrare in un’associazione e quindi incontrare nuove persone.

La redazione ti consiglia: Scopri il metodo Kaizen: come non smettere mai di migliorare

3) Fa bene al morale e alla salute

Saper lasciare in un angolo il cellulare o il pc ci insegna a disintossicarci dalla tecnologia. Siamo quindi più forti, ci svaghiamo e non soffriamo più dello stress e dell’ansia che ci assale quando non possiamo spasmodicamente controllare le notifiche. Ti godi il puro relax e, ciliegina sulla torta, dormi meglio!

4) Favorisce la concentrazione

Riabituando il nostro cervello a fare una sola cosa alla volta, si riimpara a concentrarsi più profondamente e più a lungo. Non come facciamo di solito ovvero frazionare la nostra attenzione a causa di notifiche o altre distrazioni.

5) Allunga il tempo

10 minuti passati a non fare niente sembrano molto più lunghi di 10 minuti in piena attività. Annoiarsi cambia il nostro rapporto con il tempo. Si prende coscienza di tutte le possibilità che abbiamo davanti in una giornata di 24 ore.

Se la noia ha i suoi benefici, anche lo sport è un toccasana per il morale, ma come trovare la motivazione per muoversi quando si è pigri?


Il consiglio della redazione – Annoiarsi sì, rimuginare no!

Se la noia non porta alla depressione, rimuginare può essere invece molto pericoloso. Lasciare campo libero ai pensieri significa anche scavare tra i ricordi, non chiedersi più “cosa fare?” ma “perché?”. E il perché può essere nocivo poiché può portare più nostalgia e malinconia.

Ci si annoia un po’ di più in questo periodo, ma scopri come tenere su il morale.


🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe



*Fonte: Le virtù dell'ozio

Articolo suggerito da La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Perché sono sempre insoddisfatto?

Al lavoro o nella vita privata, quello che faccio non va mai bene. Forse il mio più g...

Leggi

Fame emotiva: perché mangio per far fronte alle mie emozioni?

C’è un problema? E io mangio! L’ho sempre fatto, mangiare quando sentivo un’emozione ...

Leggi

Essere autoironici o prendersi in giro? Ridere di sé serenamente

Ti sarà capitato almeno una volta di fare una figuraccia o di dire qualcosa di insens...

Leggi

Il movimento Body positive o come accettare meglio il nostro corpo

Pelle a buccia d’arancia, rotolini, smagliature… Non ho paura di dire che sono grassa...

Leggi

Cos'è la dissonanza cognitiva?

“Non c’è peggior sordo di colui che non vuol sentire”… ed è anche peggio quando si tr...

Leggi

Cosa vuol dire essere non binari? #identità

Ultimamente l’uso della schwa “ə“ è sempre più presente in tantissimi testi e articol...

Leggi

Genitori troppo esigenti: quando si pretende troppo dai figli

Essere genitori è qualcosa di eccezionale, ma è anche tanto difficile. In quanto gen...

Leggi

Cosa significa LGBTQIA+ 🏳️‍🌈? #identità

Sono felice di vedere intorno a me una società che evolve, con persone che affermano ...

Leggi

Come capire se sono transgender? #identità

Qualche anno fa, parlavo con un amico che mi ha confidato di essersi posto diverse do...

Leggi

Come smettere di desiderare continuamente l’approvazione altrui?

Da quando ero piccola, ho sempre avuto l’impressione di fare le cose in funzione degl...

Leggi

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!