Lo stalking: cos'è? come riconoscerlo?

Aggiornato il da Giada Paoli

Chi non hai mai spiato qualcuno sui social network? Chi non ha mai utilizzato Facebook o Instagram per scoprire cosa fa il proprio ex? 👀 Diciamo che sotto sotto siamo tutti un po’ stalker. L’arte di spiare sui social ha un nome ben preciso nella vita reale: stalking. Scopriamo meglio questo fenomeno che miete sempre più vittime.

Lo stalking: cos'è? come riconoscerlo?
 
 Sommario

Il temine stalking viene dal verbo inglese “to stalk” che significa “seguire furtivamente”, “pedinare”. Ma di cosa si tratta esattamente? Come riconoscerlo? Cosa fare in caso di molestie ossessive e come liberarsene?

Quando si può parlare di stalking?

Lo stalker, ovvero il molestatore, assume comportamenti intrusivi ripetuti nei confronti di una persona nell’obiettivo di disturbarla e minacciarla. Ricorda che lo stalker può arrivare fino all’aggressione fisica e/o sessuale o addirittura all’omicidio. Per arrivare al proprio obbiettivo, lo stalker cerca una certa intimità con la propria vittima e viola la sua vita privata.

Stalker

Conosce tutta i dettagli della vita della sua vittima, anche le più piccole abitudini insignificanti. Chiamate telefoniche a ripetizione, invio in massa di SMS, invio di regali come cioccolatini e fiori, tentativi di avvicinamento... Lo stalker organizza diverse tecniche per molestare la propria vittima.

Come capire se si tratta di stalking?

Con la sua personalità sadica, lo stalker porta la vittima a uno stato di inferiorità cercando allo stesso tempo la seduzione, la sofferenza e l’attrazione. Possiamo classificare lo stalker in due categorie:

  • Lo stalker che soffre di un disturbo psicotico e che ha bisogno di una terapia con farmaci.
  • Lo stalker che soffre di un disturbo della personalità e che necessita di psicoterapia. Solitamente il 90% degli stalker appartiene alla seconda categoria.

È importante sottolineare che la vittima potrebbe essere incosciente di quello che sta succedendo in un primo momento. Lo stalker è alla ricerca di tutti gli errori possibili commessi dalla vittima come ad esempio tradimenti, cattive abitudini o un rifiuto in una relazione, tutte cose che lo portano a vedere la vittima come realmente colpevole di qualcosa. Ed è proprio su questa presunta colpevolezza che lo stalker insiste con il suo comportamento.

Lo stalking su Instagram o Facebook

Con l’arrivo dei social network, lo stalking ha assunto una nuova forma. Prima si doveva seguire la persona per strada e notare ogni suo gesto. Oggi, nessuno ha più bisogno di stare immobile a scrutare dalla finestra. Tutti i nostri movimenti, opinioni e amici sono in libero accesso su internet. La nostra vita è quindi alla loro mercé.

> Hai mai sentito parlare di digital detox? Come mettere un freno alla fruizione dei social!

serie YOU su Netflix

Instagram Netflix – Questo fenomeno in forte aumento ha anche ispirato la serie YOU su Netflix. Dopo aver osservato ogni dettaglio della vita delle sue vittime, il personaggio principale organizza uno stratagemma per sedurre la vittima e raggiungere il suo scopo.

Stalking ossessivo: cosa fare? come reagire?

1) Non sottovalutare lo stalking

Nella maggior parte dei casi la vittima conosce l’aggressore. Ecco perché ha tendenza a minimizzare la gravità della cosa. Ricorda che lo stalking può aumentare nel tempo e arrivare a forme di violenza più gravi.

2) Affronta il tuo stalker

Taglia tutti i contatti con il tuo stalker e spiegagli che non vuoi avere nessun tipo di rapporto con lui. Ricorda che potrebbe mentire per farti sentire ancora più in colpa ma anche che il confronto è indispensabile. Quando deciderai di affrontarlo sarebbe meglio non andarci da solo/a, a volte la situazione degenera in un attimo.

3) Conserva tutte le prove

Anche se non è semplice, è fondamentale tenere un diario con le date in cui ti ha seguito, ti ha scritto o ti ha mandato dei regali... Ti permetterà di costruire delle prove tangibili per sporgere denuncia. Pian piano diversi Paesi stanno mettendo in atto delle leggi che tentano di combattere e arginare lo stalking: un esempio è quello degli Stati Uniti o del Regno Unito in cui dopo essere stato segnalato due volte da una vittima, lo stalker può avere problemi con la giustizia.


Il consiglio della redazione: chiedi aiuto! 

Le vittime di stalking ossessivo possono sviluppare stress post traumatico, idee suicide, disturbi del sonno, dell’ansia e depressione. Se pensi di essere vittima di stalking parlane a chi ti sta vicino e non esitare a denunciare. 👉 Se noti che nonostante tutto questa brutta esperienza ha lasciato degli strascichi nel tuo quotidiano non esitare a parlarne con uno psicologo.

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe


Fonte: https://www.esteri.it

Articolo suggerito da Giada Paoli

Il mio sogno è vivere sognando ad occhi aperti, amando infinitamente e sentirmi libera di essere ciò che desidero.

Gli articoli appena pubblicati

10 cose da fare quando si è annoiati

Appena mi fermo un attimo, mi annoio. Proprio io che mi lamento sempre di non avere tempo di fare nulla, quando ce l’ho, non so come sfruttarlo! Sistemare la casa, chiamare un’amica, magari coltivare nuove passioni! Ci sono tantissime cose da fare per tenersi occupati, sbircia nella nostra lista di attività!

Tanatofobia, la paura della morte: come affrontarla e superarla?

“Ho paura di morire”, “ho paura che muoiano le persone che amo”, “cosa c’è dopo?”: tutte frasi che ti ossessionano ma... fortunatamente non succede niente! La paura della morte ti perseguita, ancor di più dopo quello che abbiamo vissuto durante la pandemia in cui contavamo ogni giorno il numero di morti. Cosa fare per superarla? La morte fa parte della vita, lo sappiamo, ma come gestirla? Come evitare di averne paura? 😱

Amo la mia comfort zone e ho 9 buone ragioni per non abbandonarla

Iscrivermi a una semi maratona se non sono sportiva? Leggere a voce alta un discorso per gli sposi quando detesto parlare in pubblico? Anche no! Vado controcorrente e sono fiera di dire che “Amo la mia zona di comfort e non voglio uscirne”. Dopo che avrai letto le 9 ragioni che motivano la mia scelta, tu e la tua comfort zone sarete inseparabili!

10 citazioni per imparare ad approfittare del presente

Che vengano pubblicate sui social o stampate e appese in un angolo della casa, le citazioni e gli aforismi ci spingono a riflettere e hanno sempre un effetto positivo sul nostro umore. Queste frasi, brevi ma efficaci, ci aiutano a guardare la nostra vita da un punto di vista diverso e ridimensionare i nostri problemi. Approfitta del presente perché è la cosa migliore che potresti mai decidere di fare.

Come presentare il nuovo compagno ai propri figli?

Il fatto che ti sei separato/a non preclude minimamente la possibilità di rifarti una vita, ma i tuoi figli, come prenderanno la notizia? La paura che il tuo nuovo compagno non venga accettato è grande, ma noi siamo dalla tua parte!

Sneating, la nuova tendenza per avere una cena offerta

Non hai mai sentito parlare di sneating? Sei curioso di sapere in cosa consiste? È una tecnica per certi versi crudele, ma che ti permette di avere delle cene o dei pranzi in ristoranti gratis. Lo sneating consiste nell’accettare una cena o un pranzo, chattando con uno sconosciuto, con la scusa di volerlo conoscere.

Segreti di famiglia: svelarli o custodirli per sempre?

La verità fa male... ma il silenzio fa ancora più male. Nessuna famiglia è perfetta, e ogni famiglia ha i suoi segreti. Più si cercano di nasconderli, più sembrano grandi. È difficile proiettarsi nel futuro quando i fantasmi del passato ci perseguitano. Quindi, è giusto liberarsi di questo peso e rivelare i nostri segreti di famiglia?

Flirtare significa tradire?

Nella lunga lista delle preoccupazioni di una coppia, un posto importante è occupato dal tema della fedeltà e del tradimento. Flirtare significa tradire? Guardare con insistenza Paolo, all’uscita di scuola dei bambini è infedeltà? La risposta è: dipende!

Come superare le convinzioni limitanti e vivere sereni

“Non ci riuscirò mai”, “Non ho alcun talento”… BASTA! Cosa fanno questi pensieri nella mia testa? Chi ce li ha messi? Se si sono fatti spazio quando ero bambino, è tempo di liberarmene per stare bene e ritrovare un po’ di fiducia in me stessa. Queste frasi assassine non distruggeranno il mio potenziale o la mia felicità, ho intenzione di fare del mio meglio per sterminarle! Ecco 6 consigli per identificarle.

Disturbo narcisistico: cosa vuol dire e quali sono i sintomi?

Carismatici e sicuri di sé, i narcisisti sembrano capaci di fare tutto e invulnerabili, persone alle quali non può succedere nulla di male. Ma dietro questa apparenza si nasconde spesso una grande debolezza e la paura del fallimento: i primi sintomi del disturbo narcisistico. Come riconoscere una persona narcisista? E da cosa deriva questo disturbo? Ecco tutto ciò che c’è da sapere per gestire un disturbo narcisista.

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!