Come rimorchiare un uomo nel 2020? Prendi dei rischi e fai il primo passo

Ai giorni nostri, rimorchiare un uomo non ha nulla di eclatante, ma ciò non vuol dire neanche che sia palese. Ti è mai successo di lanciare delle occhiate calienti al tuo colpo di fulmine, che invece si è chinato davanti a te con l’intento di aiutarti nella ricerca delle lenti a contatto? Non preoccuparti, questo sarà il tuo ultimo fallimento. Meno smancerie e più audacia con i nostri 4 consigli per rimorchiare un uomo.

Sommario : 

Noi donne rivestiamo da sempre un ruolo passivo che spesso ci impedisce di fare il primo passo. Ma per essere delle donne al passo con i tempi, sicure di sé, intraprendenti e padroni delle proprie voglie, bisogna prendere dei rischi.

Rimorchiare nel 2020: prendi in mano le redini della tua vita sentimentale con i nostri 4 consigli

1) Sii sicura di te (ma neanche troppo)

Quando notiamo un uomo che ci piace, è molto difficile che prendiamo iniziative e cerchiamo di rimorchiarlo senza mezzi giri di parole. In effetti, dichiarare apertamente a qualcuno che vorremmo rivederlo, che ci ha colpito al primo sguardo, significherebbe mettersi a nudo e ciò ci spaventa. Ma, in caso di rifiuto, sebbene la tua autostima ne possa risentire un po’ in un primo momento, ti riprenderai subito e potrai essere fiera di aver preso dei rischi facendo il primo passo. D’altro canto, non essere neanche troppo sicura di te. Nella dura arte della seduzione, non vi è cosa peggiore di dare l’impressione di avere l’altro in tasca.

La redazione ti consiglia: Scopri i 5 linguaggi dell'amore 

2) Sonda il terreno

Prima di dichiarare al tuo colpo di fulmine che ti piace e che vuoi rivederlo, gioca d’anticipo: ciò ti eviterà degli spiacevoli inconvenienti e ti permetterà di rilassarti. Sostieni gli sguardi, sorridi, flirta, abbi tatto, sii breve e coincisa, cerca di creare un primo contatto. Il seguito risulterà più semplice se hai la sensazione di essere sulla sua stessa lunghezza d’onda ed inoltre potrebbe risultare un approccio più dolce se vuoi rimorchiare un uomo timido.

3) Sii te stessa e resta naturale

La seduzione non equivale a diventare una femme fatale o l’essere desiderato di ogni uomo. La spontaneità e la naturalezza sono una formula vincente ed è così che sarai più sicura di te. Se fingi sarà sicuramente meno semplice conquistare un uomo.

4) Anima la conversazione

Questo è sicuramente la cosa più difficile da fare quando vuoi sedurre un uomo. Se rimorchiamo per sms o su internet bisogna evitare di essere troppo evasive e se si è in sua presenza non cercare di riempire i silenzi imbarazzanti con delle interminabili e sterili conversazioni. Dimostra di essere una ragazza brillante e intelligente. Evita delle risposte troppo striminzite del tipo “già” o troppo generiche “tu cosa fai nella vita?”, ma parla piuttosto delle tue passioni, del tuo ultimo viaggio e dopo aver parlato di te, interpella il tuo interlocutore con un semplice ma molto efficace “e tu?” e vedrai che la conversazione avanzerà naturalmente.


Il consiglio della redazione – Sono forte, so incassare i due di picche

Spesso esitiamo a rimorchiare perché abbiamo paura di essere rifiutati. Fa male, molto male, ed è per questo che evitiamo di fare il primo passo. D’altro canto, è un peccato visto che evitare di prendere dei rischi non risolverà i tuoi problemi sentimentali. Nella vita non possiamo piacere a tutti, purtroppo è così! Attenzione, non vuol dire che sei tu il problema, si tratta semplicemente di un interesse non corrisposto. Per questo mostrati intraprendente, hai tutto da guadagnare!

Articolo suggerito da
La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Il cervello rettiliano è responsabile dei nostri comportamenti primari?

“Avrei voglia di qualcosa di dolce, di zucchero… il cervello rettiliano mi sta mandan...

Leggi

Perché ci piace avere paura? È colpa degli ormoni!

Inventare storie di fantasmi, ascoltare orribili leggende, cercare di parlare con gli...

Leggi

Come evitare di trasformare la rabbia in violenza?

Il confine tra rabbia e violenza è sottile e a volte basta davvero poco perché la rab...

Leggi

La logoterapia: dare un senso alla propria vita

La fine di una storia d’amore, un lutto, un licenziamento… A volte la vita ci mette a...

Leggi

Quali sono le 6 emozioni primarie? Paura, gioia e…

Le emozioni, che universo misterioso! Insegniamo ai bambini a riconoscerle, agli adul...

Leggi

Mi annoio in ufficio… Soffro di sindrome da bore-out?

Più passano i giorni, più cerco di ammazzare il tempo al lavoro. Per alcuni potrebbe ...

Leggi

5 buone ragioni di ascoltare le proprie emozioni sul lavoro

Le emozioni non sono un freno al successo. Al contrario, possono essere un incredibil...

Leggi

I benefici della noia, o l’arte del dolce far niente

“L’ozio è il padre di tutti i vizi”, sei d’accordo? In ogni caso, il mondo corre a mi...

Leggi

La mitomania: mentire per valorizzarsi

Se pensi che Pinocchio gli fa un baffo, sei di fronte ad un mitomane! Non hai mai dub...

Leggi

Perché mentiamo? Siamo tutte un po’ bugiarde!

Parliamoci chiaro, siamo tutte un po’ bugiarde! Chi non hai mai mentito scagli la pri...

Leggi

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!