Quali sono i sintomi di un burn-out in amore?

Mi dispiace dirtelo, ma esiste anche il burn-out emotivo o sentimentale! Un burn-out in un rapporto sentimentale si verifica quando uno dei partner prova un esaurimento emotivo, legato ad un accumulo di delusioni. Quali sono i sintomi di un brun-out sentimentale? Come si evita e come si affronta?

 
 Sommario

Molti oggi si aspettano che sia l’amore a dare un senso alla loro vita, che porti felicità e sicurezza, ma questo non è lo scopo dell'amore. Il problema è che tutte queste aspettative sono totalmente irrealistiche e possono causare grandi sofferenze e portare a uno stato simile alla depressione, chiamato appunto burn-out.

Cos'è il burn-out in amore?

Quando si tratta di amore e relazioni, le aspettative sono spesso molto alte. Tendiamo a idealizzare il nostro partner nelle prime fasi del rapporto. Il problema è che raramente le nostre aspettative combaciano con la realtà, sarebbe troppo bello per essere vero. Ed è questa discrepanza, tra aspettativa e realtà, a essere alla radice del burn-out in amore. Il disincanto, legato alla fine della passione degli inizi e alla monotonia della vita quotidiana, possono essere così traumatizzanti.

Quando i nostri desideri si confrontano con la realtà

Difficile biasimare chi ha delle aspettative che superano la realtà, soprattutto in amore, dove il desiderio è parte integrante dell’amore stesso. È durante la nostra infanzia che iniziamo a immaginare e idealizzare il nostro rapporto con l’altro.

In età adulta, ci rendiamo conto, a nostro malgrado, che la vita di coppia richiede tanti compromessi. L’amore è il collante del rapporto ma non possiamo pensare che possa risolvere tutti i nostri problemi.


Cesta della biancheria piena

Se i calzini lasciati ai piedi del letto ti fanno venire i nervi a fior di pelle, sappi che per amore saranno altri i compromessi che dovrai fare con te stesso. La realtà è sempre distante dalle nostre fantasie, a volte più di quanto immaginiamo.


Burn-out in amore? I sintomi da tenere a mente

Hai la sensazione che ci sia qualcosa che non va. Preferisci rimanere al lavoro, piuttosto che tornare presto a casa, il vostro rapporto si è deteriorato, senza che te ne accorgessi e non è la prima volta che ti chiedi se ne vale davvero la pena continuare. Soffri di burn-out? Ecco i sintomi che dovrebbero spingerti ad agire.

  • Litigate sempre più spesso, è la tensione tra voi è alta
  • Hai sempre l'impressione di essere frainteso, di non essere ascoltato e capito
  • Sei scoraggiato, non credi più nel vostro rapporto
  • Soffri, sempre più spesso, di momenti di forte tristezza che sfociano nella depressione
  • Ti senti in trappola: sei infelici del tuo rapporto, tuttavia non ti senti pronto a chiuderlo.
  • Provi del forte risentimento
  • Infine, si può anche soffrire di stanchezza cronica, disturbi del sonno e mal di stomaco.

Come evitare un burn-out emotivo?

Per evitare di ritrovarsi in una crisi di burn-out emotivo, l’unica cosa da fare e prendere coscienza delle proprie aspettative, capire se sono realistiche o meno, ed evitare che ci portino a chiedere troppo dal nostro rapporto. Attento, non si tratta di mettere fine a un rapporti che non è all'altezza dei tuoi sogni, ma di trovare gli elementi positivi del tuo rapporto, e smettere di guardare sempre ai lati negativi.

Qual è il passo successivo? Rottura o crisi passeggera?

La rottura non è sempre la giusta conclusione di una relazioni in burn-out. Se entrambi sono disposti a fare uno sforzo per risolvere la situazione, allora la crisi può essere temporanea. Come sempre, la chiave è la comunicazione. I partner devono iniziare a mostrare maggiore empatia l'uno verso l'altro. Se il problema persiste, la terapia di coppia può essere una soluzione, al fine di avviare un dialogo in un ambiente neutrale.

Per François Saint-Père, psicologo specializzato in terapia di coppia e autore di "Burnout amoureux" :
"Possiamo cercare di ricostruire il nostro rapporto e cercare di aggrapparci al nostro partner che sta soffrendo un burn-out, mobilitandoci per migliorare il rapporto."

🤗 Capirsi, accettarsi, essere felici... Qui e ora! 
#BornToBeMe

Fonte: https://www.robertacalvi.eu/ 

Articolo suggerito da
La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Il cervello rettiliano è responsabile dei nostri comportamenti primari?

“Avrei voglia di qualcosa di dolce, di zucchero… il cervello rettiliano mi sta mandan...

Leggi

Perché ci piace avere paura? È colpa degli ormoni!

Inventare storie di fantasmi, ascoltare orribili leggende, cercare di parlare con gli...

Leggi

Come evitare di trasformare la rabbia in violenza?

Il confine tra rabbia e violenza è sottile e a volte basta davvero poco perché la rab...

Leggi

La logoterapia: dare un senso alla propria vita

La fine di una storia d’amore, un lutto, un licenziamento… A volte la vita ci mette a...

Leggi

Quali sono le 6 emozioni primarie? Paura, gioia e…

Le emozioni, che universo misterioso! Insegniamo ai bambini a riconoscerle, agli adul...

Leggi

Mi annoio in ufficio… Soffro di sindrome da bore-out?

Più passano i giorni, più cerco di ammazzare il tempo al lavoro. Per alcuni potrebbe ...

Leggi

5 buone ragioni di ascoltare le proprie emozioni sul lavoro

Le emozioni non sono un freno al successo. Al contrario, possono essere un incredibil...

Leggi

I benefici della noia, o l’arte del dolce far niente

“L’ozio è il padre di tutti i vizi”, sei d’accordo? In ogni caso, il mondo corre a mi...

Leggi

La mitomania: mentire per valorizzarsi

Se pensi che Pinocchio gli fa un baffo, sei di fronte ad un mitomane! Non hai mai dub...

Leggi

Perché mentiamo? Siamo tutte un po’ bugiarde!

Parliamoci chiaro, siamo tutte un po’ bugiarde! Chi non hai mai mentito scagli la pri...

Leggi

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!