Ipocondria: 5 sintomi che confermano le tue paure

Ti preoccupi spesso della tua salute? Al minimo sintomo ti convinci di essere affetto da una grave malattia? Trascorri ore a cercare sul web? E se l'unica malattia di cui soffri veramente fosse l'ipocondria? Ecco quali i 5 sintomi tipici che colpiscono gli ipocondriaci.


Sommario

Secondo uno studio effettuato nel 2014, in Italia non meno di 8,5 milioni di persone soffrirebbero di ipocondria. Tra ansia e chiamate insistenti al medico di famiglia, è difficile convivere con l'ipocondria sia per te che per chi ti sta vicino. Ma di cosa si tratta veramente? Quali sono i sintomi?

Ti precipiti dal tuo medico di base al minimo sintomo, al minimo dolore sospetto passi ore e ore su internet a trovare la malattia che corrisponde ai tuoi sintomi. Forse, l’unica malattia di cui dovresti preoccuparti, è proprio l’ipocondria. Ecco quali sono i sintomi più comuni.

Cosa significa essere ipocondriaco?

Un ipocondriaco è costantemente preoccupato per la sua salute ed è continuamente convinto di soffrire di una grave malattia. Certo, ascoltare il proprio corpo è essenziale, ma non deve diventare un'ossessione. Se la minima cosa che vedi strana o diversa ti rende ansioso, allora probabilmente soffri di ipocondria. Sappi anche che la mancanza di sonno può essere un motivo scatenante dell’ansia e/o un sistema immunitario indebolito. Se il tuo lavoro lo permette, non esitare a fare dei sonnellini pomeridiani o trovare un ritmo di almeno 8 ore di sonno a notte.  


Mascherina chirurgica

Spesso gli ipocondriaci immaginano di avere tutte le malattie possibili, tranne essere appunto ipocondriaci. Ma non preoccuparti, l'ipocondria colpisce più persone di quanto tu possa pensare, anche celebrità come Woody Allen!

"Accettare la propria malattia è il primo passo verso la guarigione"

Henri-Frédéric Amiel


5 sintomi tipici dell'ipocondria

Le cause dell'ipocondria possono essere varie, ma i sintomi sono caratteristici. Ecco i 5 sintomi rivelatori:

  • Pensi ossessivamente di avere una malattia grave.
  • Le tue preoccupazioni persistono dopo un rassicurante parere medico.
  • Spesso si ripetono le stesse frasi, come "su questo forum si dice che...", "mi fa male qua, devo avere una questa o quell'altra malattia"...
  • Chiedi pareri ai tuoi cari sulla possibilità di essere affetto da rare malattie.
  • Finisci per convincerti dell’esistenza di sintomi fantasma, per giustificare la presenza di nuove malattia.  

C’è una cura per l'ipocondria?

Non è sempre necessario correre dal medico alla minima preoccupazione per la salute. Se soffri di mal di testa, insonnia o ansia, gli oli essenziali e i Fiori di Bach, per esempio, sono rimedi completamente naturali che possono aiutarti a ritrovare la tua vitalità e serenità.

Se si soffre di un'ansia più profonda, si può ricorrere a diverse soluzioni. L'ipnosi, ad esempio, può essere un trattamento efficace per una moltitudine di disturbi psicologici come l'ansia e l'ipocondria, facendo emergere elementi che vengono soffocati nella mente inconscia.

Puoi anche iniziare la psicoterapia con uno psicologo di fiducia. Ma se questa idea ti spaventa o sembra esagerata, perché non iniziare con un semplice consulto? Abbiamo testato per voi la consultazione di uno psicologo per telefono.

L'opinione dello psicologo: Si può guarire dall'ipocondria

L'ipocondria è una spirale che deve essere fermata a diversi livelli. Come spiega Michèle Declerck, psicologa e sofrologa:
"L’ipocondria si cura prima di tutto lavorando sulla psicologia del corpo per riconciliare il paziente con il suo organismo e mostrargli che le sue sensazioni sono normali. 
Poi, lavorando sul controllo remoto delle emozioni. La sofrologia è molto efficace, così come la meditazione, lo yoga e il rilassamento. "


Articolo suggerito da
La Redazione Wengood

Gli articoli appena pubblicati

Il cervello rettiliano è responsabile dei nostri comportamenti primari?

“Avrei voglia di qualcosa di dolce, di zucchero… il cervello rettiliano mi sta mandan...

Leggi

Perché ci piace avere paura? È colpa degli ormoni!

Inventare storie di fantasmi, ascoltare orribili leggende, cercare di parlare con gli...

Leggi

Come evitare di trasformare la rabbia in violenza?

Il confine tra rabbia e violenza è sottile e a volte basta davvero poco perché la rab...

Leggi

La logoterapia: dare un senso alla propria vita

La fine di una storia d’amore, un lutto, un licenziamento… A volte la vita ci mette a...

Leggi

Quali sono le 6 emozioni primarie? Paura, gioia e…

Le emozioni, che universo misterioso! Insegniamo ai bambini a riconoscerle, agli adul...

Leggi

Mi annoio in ufficio… Soffro di sindrome da bore-out?

Più passano i giorni, più cerco di ammazzare il tempo al lavoro. Per alcuni potrebbe ...

Leggi

5 buone ragioni di ascoltare le proprie emozioni sul lavoro

Le emozioni non sono un freno al successo. Al contrario, possono essere un incredibil...

Leggi

I benefici della noia, o l’arte del dolce far niente

“L’ozio è il padre di tutti i vizi”, sei d’accordo? In ogni caso, il mondo corre a mi...

Leggi

La mitomania: mentire per valorizzarsi

Se pensi che Pinocchio gli fa un baffo, sei di fronte ad un mitomane! Non hai mai dub...

Leggi

Perché mentiamo? Siamo tutte un po’ bugiarde!

Parliamoci chiaro, siamo tutte un po’ bugiarde! Chi non hai mai mentito scagli la pri...

Leggi

Wengood è anche musica...

Gaslighting: l'arte ignobile di manipolare la mente


"Non preoccuparti se gli altri non ti apprezzano. Preoccupati se tu non apprezzi te stesso."


Confucio


Come superare un tradimento? 5 passi fondamentali!